Dichiarazione Enea superbonus e fatture

messaggio inserito giovedì 1 settembre 2022 da Max

Max : [post n° 464266]

Dichiarazione Enea superbonus e fatture

Buongiorno a tutti, mi servirebbe un consiglio per presentare la pratica Enea del SAL 30% per un superbonus su una unifamiliare.
Tra gli allegati da inviare ad ENEA figurano anche le fatture (credo quelle pagate dal General contractor all'impresa). Ma nel caso in cui io da computo metrico per fare una lavorazione ho 100 e l'impresa ha fatto una scontistica facendola pagare al General contractor solo 90 avrò una discrepanza tra computo metrico e fatture pagate.

Va comunque bene in caso di futuri controlli? O come dovrei risolvere se io da computo ho usato il prezziario DEI? non posso cambiare il valore delle varie voci a mio piacimento.

Grazie
archspf :
Provo a mettere ordine.
Il computo di congruità è una cosa, il quadro economico delle spese (e relative fatture) è un'altra.
Il primo serve a stabilire il montante di spesa massima agevolabile sulla base dei costi determinati in base ai prezzari di riferimento ed ai costi massimi dell'Allegato A (post decreto Mite), il secondo a determinare gli importi totali effettivi ed omnicomprensivi (fino a concorrenza, sia del computo e contemporaneamente dei massimali).
Sul portale dell'asseverazione carichi il computo di congruità ed il quadro economico ove gli importi saranno quelli fatturati (spese sostenute).
Le fatture da caricare sono quelle finali verso il contribuente, e pertanto quelle del G.C.
Non entro nel merito dei margini del contraente sulle imprese poichè è competenza fiscale, ma presumo potrebbe essere al pari della questione sulle a parcelle professionali, tuttavia non ne ho certezza in quanto il ricorso al subappalto con relativo "sconto sul corrispettivo" è prassi consolidata ed anzi del tutto lecita (per non dire normata).
Significativi sia gli interpelli che l'ultima guida dell'ADE che ha ribadito che la "commissione" del G.C. non è agevolabile e pertanto, nel caso dei professionisti la fattura che il contraente ribalta al committente sarà dello stesso importo che sarebbe stato fatturato dai professionisti nei riguardi del committente: si opera in regime di "delega di pagamento".
Occorre pertanto consultare un fiscalista.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.