Interdittiva antimafia

messaggio inserito venerdì 28 ottobre 2022 da GT

GT : [post n° 466273]

Interdittiva antimafia

Buongiorno,
sono direttore lavori di un cantiere piccolo (importo totale dei lavori sui 30.000 €) di tipo produttivo.
Il cantiere è iniziato due settimane fa e nei giorni scorsi il comune ha comunicato che è stato applicato all'impresa il provvedimento di interdittiva antimafia per cui avrebbe, dopo 10 giorni, emesso un'ordinanza di sospensione del cantiere.
I lavori possono procedere se il DL presenta un SAL superiore al 50% dei lavori svolti.
Ad oggi si è arrivati circa al 50%, ma voi tecnici Ve la sentireste di asseverare un SAL in una situazione del genere?
La committenza non vuole cambiare impresa.
d.n.a. :
Ragioniamo ad alta voce...
hai un cantiere nel quale il comune ti ordinerà tra 10 giorni, avendoti già precomunicato la cosa, che sospenderanno i lavori, e questo è dato di fatto.
ad oggi sono stati eseguiti il 50% dei lavori, e quindi volendo puoi emettere il sal (detto che sarebbe da valutare se sta ditta, in realtà, mai avrebbe avuto i requisiti per entrare in cantiere e di consegunza si potrebbe discutere anche sul sal del 50% ad oggi dato)
tu chiedi se, mentendo, presenti (a chi poi) un SAL superiore ai lavori effettivamente svolti, sottendendo che se è superiore al 50% secondo quale principio non si sa, potresti andare avanti.
io ti consiglierei di sospendere i lavori domani, non firmare nessun SAL e lasciare che il committente faccia le sue scelte del caso, poi fai tu.
ArchiFra :
in una situazione così non assevererei proprio nulla, men che meno il falso
sclerata :
"I lavori possono procedere se il DL presenta un SAL superiore al 50% dei lavori svolti"
???
ma dove sta scritto?

io sospenderei i lavori punto e stop. divestamente stai dichiarando il falso.
GT :
Il 50% dei lavori è stato richiesto dal comune e il tecnico comunale mi ha riferito che è una norma all'interno del codice appalti..anche se io non l'ho mai trovata..
nikosky :
le chiacchiere stanno a zero.
qui trovi i casi secondo cui l'impresa potrà continuare a lavorare o andrà in risoluzione del contratto.
https://www.giurdanella.it/2020/02/antimafia-e-appalti-il-documento-…

fino a che il RUP (unico soggetto che è a conoscenza della cosa) non ti formalizza l'evento te non puoi sospendere il cantiere per sentito dire. se scrive fai, se non scrive non fai perchè rischieresti pure una sospensione illegittima da parte dell'impresa.
in ultimo, visto che manca poco al 50% detto a voce dal comune (fatti dire bene legge, articolo e comma) l'impresa lavorerà giorno e notte, inclusi festivi e arriverà al 50% che in quel caso potrai attestare prima dell'arrivo della nota - ***N.B. NON MI RISULTA SIA COSI***.
ovviamente è anche tuo interesse procedere il lavoro perchè tra sospensione, revoca, stato di consistenza, cavilli di ogni tipo, scorrimento in graduatoria e viva l'italia andrai in pensione senza ancora chiudere il cantiere. Ovviamente tutto sempre nel massimo rispetto della legalità.
GT :
Grazie!
Solo non capisco cosa "non ti risulta sia così".
Il fatto del 50% dei lavori?
nikosky :
Esattamente, nella norma non l'ho trovata questa percentuale. La legge dice che l'operatore economico può concludere i lavori se sono in uno stato avanzato...
nikosky :
l'articolo 94 comma 3 legge 159/2011 e dd.mm e i. cita questo:

3. I soggetti di cui all'articolo 83, commi 1 e 2, non procedono alle revoche o ai recessi di cui al comma precedente nel caso in cui l'opera sia in corso di ultimazione ovvero, in caso di fornitura di beni e servizi ritenuta essenziale per il perseguimento dell'interesse pubblico, qualora il soggetto che la fornisce non sia sostituibile in tempi rapidi.
***********************
Non parla di percentuale dei lavori eseguiti bensi di LAVORI IN CORSO DI ULTIMAZIONE, per questo consigliavo di farti indicare la norma a cui il comune fa riferimento.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.