progetto impianto di riscaldamento

messaggio inserito mercoledì 20 aprile 2005 da roberta

roberta : [post n° 48414]

progetto impianto di riscaldamento

Quando il comune, mi può richiedere il progetto dell'impianto di riscaldamento con il dimensionamento dei tubi, dei corpi scaldante e non il mero schemino caldaia, collettore, corpo scaldante? il caso riguarda un edificio di civile abitazione su due piani fuori terra, mq 400 per piano.ciao e grazie
delli :
DPR 447/1991

4. Progettazione degli impianti

1. Fatta salva l'applicazione di norme che impongono una progettazione degli impianti, la redazione del progetto di cui all'art. 6 della legge (ex 49/90 vedi anche art. 107 DPR 380/2001)) è obbligatoria per l'installazione, la trasformazione e l'ampliamento dei seguenti impianti:

a) per gli impianti elettrici di cui all'art. 1, comma 1, lettera a), della legge, per tutte le utenze condominiali di uso comune aventi potenza impegnata superiore a 6 kW e per utenze domestiche di singole unità abitative di superficie superiore a 400 mq; per gli impianti effettuati con lampade fluorescenti a catodo freddo, collegati ad impianti elettrici, per i quali è obbligatorio il progetto e in ogni caso per impianti di potenza complessiva maggiore di 1200 VA rese dagli alimentatori;
b) per gli impianti di cui all'art. 1, comma 2, della legge relativi agli immobili adibiti ad attività produttive, al commercio, al terziario e ad altri usi, quando le utenze sono alimentate a tensione superiore a 1000 V, inclusa la parte in bassa tensione, o quando le utenze sono alimentate in bassa tensione qualora la superficie superi i 200 mq;
c) il progetto è comunque obbligatorio per gli impianti elettrici con potenza impegnata superiore o uguale a 1,5 kW per tutta l'unità immobiliare provvista, anche solo parzialmente, di ambienti soggetti a normativa specifica del Comitato elettrotecnico italiano (CEI), in caso di locali adibiti ad uso medico o per i quali sussista pericolo di esplosione o maggior rischio di incendio;
d) per gli impianti di cui all'art. 1, comma 1, lettera b), della legge, per gli impianti elettronici in genere, quando coesistono con impianti elettrici con obbligo di progettazione nonché per gli impianti di protezione da scariche atmosferiche in edifici di volume superiore a 200 mc dotati di impianti elettrici soggetti a normativa specifica CEI o in edifici con volume superiore a 200 mc e con un'altezza superiore a 5 metri;
e) per gli impianti di cui all'art. 1, comma 1, lettera c), della legge, per le canne fumarie collettive ramificate, nonché per gli impianti di climatizzazione per tutte le utilizzazioni aventi una potenzialità frigorifera pari o superiore a 40.000 frigorie/ora;
f) per gli impianti di cui all'art. 1, comma 1, lettera e), della legge, per il trasporto e l'utilizzazione di gas combustibili con portata termica superiore a 34,8 kW o di gas medicali per uso ospedaliero e simili, nel caso di stoccaggi;
g) per gli impianti di cui all'art. 1, comma 1, lettera g), della legge, qualora siano inseriti in un'attività soggetta al rilascio del certificato prevenzione incendi e comunque quando gli idranti sono in numero pari o superiore a 4 o gli apparecchi di rilevamento sono in numero pari o superiore a 10.

il tuo caso dovrebbe essere lettera e)
non so se oltre a questo ci sono altre leggi o decreti attuatvi...

bye bye

Angy :
Dai un 'occhiata anche qui:

www.edilclima.it/php/risposte.php3?ID=309&arg=1

delli :
dici che lo richiedono per il progetto della legge 10/91?
quelli che presento per la legge 10 non arrivo al dettaglio di progetto dell'impianto di riscaldamento (oltre al semplice schema che dice roberta: caldaia - collettore - corpo scaldante)
pensavo chiedessero il progetto come da legge 46/90

visto che sei informata: dopo il dpr 447/91 e al dm 24/11/2004 sai se ci sono altri riferimenti normativi specifici sugli impianti da dover considerare?

bye bye
Angy :
Purtroppo oltre a questi riferimenti da te citati non ne conosco altri, e anch'io sono rimasta spiacevolmente sorpresa da questo appunto visto su edilclima, anche se , purtroppo, a riconferma di ciò, a me hanno chiesto il progetto dell'impianto con relativo dimensionamento dei tubi, e non solo un semplice schema come diceva Roberta. Quello che posso intuire nella mia ignoranza è che, come al solito, ci sia una forte discrepanza tra la teoria e la prassi, ed evidentemente alcuni Comuni (la maggior parte) non richiedono il progetto ma "si accontentano" dello schema (come si vede nella tua annosa esperienza). Cito il parere di un ingegnere al riguardo (ma anche loro sono abbastanza confusi e cauti sull'argomento):

"Comunque tutti gli impianti termici (anche quelli sotto i 35 kW) sono soggetti alla legge 10/91. Il che equivale all'obbligo di progetto dell'impianto.
Avendo fatto il verificatore di impianti termici ai sensi del DPR412/93 mi sono accorto che l'obbligo della legge 10/91 non viene praticamente rispettato da nessuno (almeno in Toscana), tranne rarissimi casi di clienti con una certa disponibilità economica. E' incredibile come in Italia si facciano le leggi per non rispettarle."

Concordo ovviamente con questa posizione, ;-) , ma di più non so dirti, se non che l'applicazione della legge sembrerebbe dipendere dal Comune di riferimento...;-)

Angy

P.S. Ovviamente se sai qualcosa di nuovo aggiornaci, questo è un campo di notevole interesse per me.
delli :
alla fine, come al solito, ogni comune fa quello che crede...
nella maggior parte dei casi la legge 10 la prendono e la archiviano (anche perchè... non so quanti sanno "leggerla"... fino a non molto tempo fa si facevano leggi 10 fotocopia -nel senso letterale del termine- e mai nessuno ci ha "ripreso")
Angy :
Esatto, vedo che siamo approdati alle stesse tristi conclusioni

Angy
delli :
per il discorso "legge 10 anche con impianti <35kw" mi sembra corretto perchè il DPR 380/01 dice che "...sono regolati dalle norme (art. 122) i consumi di energia negli edifici pubblici e privati, qualunque ne sia la destinazione d'uso..." senza specificare soglie o limiti per poter dire "esente o meno" dalla legge 10 anzi, il seguente art. 125 specifica che occorre presentare la denuncia dei lavori con il progetto delle opere e relazione tecnica per quei tipi di impianti (uso di energia) entro l'inizio dei lavori, pena sanzione
nel caso limite... se cambio una caldaia senza opere murarie (quindi senza pratica edilizia di "supporto") dovrei, in linea teorica ed estremizzando gli articoli, presentare il progetto legge 10/91 con la denuncia dei lavori e la relazione tecnica...

e il delirio continua!!!
x roberta: mi sa che alla fine ti tocca presentare il progetto dettagliato...

bye bye
roberta :
siete state veramente precise......complimenti per la preparazione e grazie ancora.ciao
delli :
sto facendo una piccola indagine...
mi contatteresti sulla mia mail?
email
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.