lavorare all'estero (e risposta a grace)

messaggio inserito martedì 17 maggio 2005 da mm

mm : [post n° 50638]

lavorare all'estero (e risposta a grace)

cara grace in effetti non capisco perché tanto astio. mi si vuole per forza dipingere come una persona che sfrutta il prossimo, vive di paraculi e quant'altro. sono una persona che nella vita lega con tutti. e tutti mi dimostrano stima e, ciascuno a modo suo, affetto. forse alcuni di quelli che ora mi attaccano nella vita sono abituati alle doppie facce. cordialità all'apparenza. astio invidia repressi. e poi si sfogano con gli amici in privato o che. ma, credimi, non ho mai avuto l'impressione di essere una persona malvoluta. e se mi parlano alle spalle è per pettegolezzo, non per odio personale. qui evidentemente le cose stanno diversamente per alcuni. mi dispiace ma non posso farci nulla. si va sempre a pelle con le persone. e qui, mancando la 'visibilità' alcuni si sentono autorizzati a sparare a zero. nessun vittimismo. a me non cambia nulla. mi ha fatto piacere il tuo intervento. per tornare alla discussione credo di dover scoraggiare quella ragazza che vorrebbe partire e andare all'estero. là, dal mio punto di vista, la situazione è la stessa.
il fatto che ci sia più lavoro è agli occhi di tutti. questioni di minori costi sotto quasi tutti i punti di vista. e questione soprattutto di maggior cultura architettonica in senso lato.
e allora? scoraggio ad andare all'estero chi arranca qui perché fuori dall'Italia la situazione, il nepotismo, è il medesimo. con alcune eccezioni. in russia ungheria e molti paesi dell'est, ad esempio, è impossibile trovare lavoro se non si è dentro alla politica fino al collo. e tutti sappiamo deontologicamente cosa significhi.
è ora di finirla con le illusioni dell'estero. o per lo meno, dato che nessuno vuole negare il predominio dei grandi studi esteri, è bene parlare chiaro: se non si è con le mani in pasta non si lavora nè a pioltello nè in cina.
tutto qui. senza rancori. è da sempre così. non nascondiamocelo mai.
se poi alcuni, per sentirsi motivati a terminare gli studi, hanno finto di non vedere con i loro occhi la situazione...beh non incolpate me.
ciascuno in fonro persa come meglio può.


patti :
caro mm...
nessun astio nei tuoi confronti...
sicuramente sarai la persona più benvoluta di questo mondo..io non conosco certo e di sicuro sono affari tuoi...
io non ho certo voglia di giudicare te...m'importa ben poco...e di certo non ho astio per una persona che non conosco...."mi si vuole per forza dipingere come una persona che sfrutta il prossimo, vive di paraculi e quant'altro"...così ti sei dipinto da te...rileggiti un po'!!!!!
non ho capito bene dove stia il problema...non vuoi essere criticato? allora, mio caro...evita di scrivere certe cose...oppure, in alternativa...avvertici...
sfortunatamente....il mondo è pieno di gente che crede di aver capito tutto...che sentenzia...e che poi nemmeno accetta di essere criticato....
..per quanto riguarda poi lo sparare a zero approfittando della non visibilità...bhè...tutto questo vale anche per te....
buon lavoro mio caro....
sf :
ciao, sono italiano, la mia laurea e master sono stranieri, ho studiato e lavorato per anni all'estero, ho seguito grossi progetti in italia dall'estero e ora ho il mio studio in italia, lavoro grazie a contatti costruiti con il sudore e la passione, senza nepotismi o spintarelle... Concordo in parte con mm, in fondo tutto il mondo è paese, è vero qualcuno parte in vantaggio, ma si riesce ad arrivare anche partendo dal basso, è duro, è difficile ma basta guardarsi in giro per contare gli esempi.
Una cosa è vera...in italia siamo tanti, quindi molti sono bravi e molti sono incapaci, molti lavorano, molti non lavorano.. Cominciamo a prendere come riferimento gli italiani che fanno e costruiscono, ci renderemo conto che non sono poi così pochi, e non venite a dirmi che sono tutti figli di papà perchè non è vero!!
E diamo tempo al tempo... nessuno a 25/30 anni è architetto e lavora in propio in italia, non possiamo fare confronti con paesi e società lontane, cerchiamo di migliorare la nostra, impariamo a superare i nostri limiti pian piano... è un processo lento, ma vedo fermento e volonta rispetto a quando me ne andai per "cercare fortuna" all' estero dieci anni fa...
in bocca al lupo
mm :
mi riusciresti a scrivere un solo nome di qualche architetto di spessore che non era figlio di papà o che non aveva agganci ovunque.
si tratta di che cosa dobbiamo parlare.
se di chi arranca ogni giorno. o di chi se la cava più che bene.
fammi un elenco di studi fondati o composti da un team di volenterosi senza agganci.
poi ne ridiscutiamo assieme!
mm :
inviti me a rileggermi.
forse non ti rendi conto che trasudi odio ogni volta che dici di non serbarne.
mi sembri frustrata e ti capisco. anche se odi essere capita.
buona giornata e sorridi che fa bene al lavoro
patti :
oh! grazie SF....
finalmente!!...nessuno nega che esistano i nepotismi, che la situazione a volte sia deprimente, che tanti lavorino per guadagnare due soldi....e nemmeno che spesso i naolaureati si propongano senza la benché minima umiltà e pretendendo chissà cosa...
a volte ho fatto colloqui per la società in cui lavoro....e sono rimasta allibita di fronte a pretese decisamente spropositate rispetto alla preparazione di chi mi trovavo di fronte......
ma non accetto il cinico discorso che fa mm.....in qualunque lavoro...i figli dei ricchi hanno più probabilità di riuscita...più soldi=scuole più prestigiose, più conoscenze, possibilità di fare gavetta in studi prestigiosi.....ma non succederà lo stesso anche per i dentisti? per gli avvocati? per i notai?
mm vuole una società divisa in ricchi e poveri...bontà sua perchè sta tra i ricchi....anch'io sto tra i ricchi....ma a papà non ho chiesto aiuto...sarò stupida...sarò orgogliosa....
...sudore e passione...tenacia...perseveranza...non sono solo parole....io sono orgogliosa di quello che ho fatto in questi 10 anni...anche se non sono e non sarò mai un renzo piano (poverino.....sempre con lui ce la prendiamo!!!)
non sono ancora arrivata dove voglio...perchè non sono abbastanza brava o perchè non ho saputo cogliere tutte le occasioni...o perchè sono lenta...ma dove voglio arrivare...ci arriverò....senza l'aiuto di paparino e dei suoi soldi...perchè maturare "è un processo lento", hai ragione....ed il bello sta forse anche nell'imparare le cose a poco a poco....anche se a volte ti prende lo sconforto...no?
a differenza di mm...io non "tendo ad attribuirmi meriti e capacità che non ho in modo altezzoso"...(anzi!!!)...per cui credo che non sia una "deformazione professionale"...ma cerco di imparare da chi ne sa più di me....ed anche se guardo con ammirazione chi vince i grandi concorsi internazionali...credo che si possa far bene l'architettura anche senza i grandi titoloni sulle riviste specializzate...
grazie
Giuseppe :
Grazie mm dopo averti letto mi sento un buddha, un illuminato, ho visto la luce e letto la conoscenza inenarrabile, quello che mi ero sempre mi ero rifiutato di credere. Il mio Karma è "tristemente" quello di un "Più ke Geometra", il classismo mi imprigiona tra la Dia per la zia Pina e il pollaio di cugino Vincenzo..condonerò le smanie del mio vicino (quella si che è architettura genetica!! in 10 anni verande e casupoline nn sai quanto hanno filiato!
Luca :
mi auguro che ai suoi collaboratori MM, nasconda il suo pensiero..perche le sue parole farebbero venire a chiunque dotato di dignità e di senso di giustizia..un tale moto dell'anima...ma un moto anarchico da ribaltargli la biblioteca del Castiglioni...forse i suoi sono mercenari, io mi auguro che siano dei veri cortigiani e tramino per fargli le scarpe, ma io a sentirmi dipinto come l'architettino dall'animo vagabondo, che si adatta alle stamberghe per amore di viaggi e libertà, e posa la sua canadese nel cortile borghese di mm e ogni mattina sale in studio per "colorare" le idee del maestro in cambio di due noccioline e di una pacca... "No mai sai -dice mm alla sua segretaria guardando dalla sua finestra canadesi, fornellini e scatolette- loro sono così, amano la libertà, nn gli importa niente di soldi, successo e copertine..poi io li tratto bene e a loro basta così..dovessi dare un rendering da fare fuori mi fanno barba&capelli!!"
mm :
qual'è la differenza fra me e i tuoi idoli?
che i tuoi idoli alle conferenze non nominano mai gli artefici del progetto. si prendono loro il merito. vedi fuksas. e parlano al singolare e se usano il 'noi' lo fanno solo per megalomania. io alle conferenze - medita - cito tutta la pappardella che annoia voi tutti e elenco i nomi dei principali fautori quando mi concedono il tempo. è molto spettacolare sai? voi invece sparate a zero e date del tiranno a tutti a priorim in realtà vi infervorate e appassionate solo quando sentite la star del momento dire: IO HO FATTO, IO HO DISEGNATO, IO HO PENSATO, IO HO DETTO. anche se vi sta sulle palle quel gergo sotto sotto anelate a quello. vi prostrate a quello. altro che noccioline, caro.
medita e forse capisci chi sono. ma credo che tu alle conferenze non ci vieni perché per te sono perdite di tempo.
buon lavoro
linus :
sarei interessato, se possibile, a fare un colloquio per assunzione presso di lei, non sono un "renderista", ma non manco di esperienza, lascio, eventualmente, la mia mail
email
Luca :
qUESTO FILM L'HO GIà VISTO!
alex :
Se proprio non stà nella pelle ci dica un pò chi è lei?!!!
gianni :
penso che un elemento come te disonori la categoria ...
mi piacerebbe sapere che progetti hai fatto , se ne hai mai fatti...
nemo :
qual è! senza accento! tu che ti professi un uomo di cultura!
pp :
tu non stai proprio bene....
e ti dico la verità non penso che tu sia un professionista, altrimenti non avresti scritto tutte queste stupidaggini
RandomUser :
allora testa di mi.... dicci un pò chi sei,
che veniamo ben organizzati a farti la festa!
a te, alla tua biblioteca, alla tua testa bacata!!!

spero proprio di non averti mai ascoltato in qualche conferenza (ne frequento diverse) xchè deve essere stato proprio tempo perso,
spero di non aver letto nulla che provenisse dalla tua testa malata (ANCHE IO HO UNA BIBLIOTECA FORNITA),
spero proprio che dietro quell'MM non si celi qualche "Mega Minchione" che ho conosciuto all'Università!
Falla finita vali meno di zero!
Tutti quelli che come te guardano il mondo dall'alto in basso prima o poi si trovano soli!
Meriti il tuo isolotto di cinismo!
Ma chissa poi quanto male hai covato a sentirti un pirla
quando il figlio del contadino ti dava i metri!
Mò...Stattene buono lì... arroccato tra le tue "sicurezze".
Papà t'ha preparato tutto, bravo e tu che c'hai messo?

MA RILASSATI...
Francesca :
mm, mi sa che hai fatto male a dirci che dovremmo sapere chi sei..vuol dire che probabilmente ti conosciamo tutti davvero. E, se sei veramente uno dei "primi della classe", diventerai (già lo sei..) il bersaglio di tutti i nostri sfoghi contro il "sistema" e contro tutto ciò che non va in questa difficile professione che ci siamo scelti.
Io sono quella che vorrebbe scappare all'estero.
Per me il "calvario" deve ancora cominciare, mi sono laureata 7 mesi fa, so bene cosa voglio diventare e sto cercando il modo migliore per farlo, anche se spesso mi chiedo se non sarebbe meglio cambiare professione, puntare a qualcos'altro..tanto, come diceva la mamma quando il mio ragazzo mi ha mollato 2 anni fa: "Prima o poi doveva finire..meglio soffrire un pò adesso che soffrire tanto fra qualche anno..".
Che ti devo dire mm....sei proprio il genere di persona che a me non va giù..ma questo non cambia la mia situazione..
Saluti e buon lavoro almeno a te!
mm :
in fondo i veri problemi della vita sono quelli sentimentali. in quelli siamo tutti uguali.
basta non fare distinzioni come invece troppo spesso se ne fanno in altri campi.
buona serata
duchamp :
secondo me é un nascosto che molti hanno frequentato per faersi raccomandare e ora negano di averlo conosciuto! mm scusa... i tuoi sacchetti pieni di zavorra ci hanno ostacolato sempre. se non ti riconosci e spero non sia tu... non rispondere cmq ogni parola è superflua: forse ho risolto poco professionalmente però in compenso dormo sonni sereni in confronto a tanta gente imbrigliata in raccomandazioni varie.
laurark :
ma dove è scomparso?
non ci dice cosa ha fatto, chi è?
Lancia il sasso e poi nasconde la mano?

L'Italia purtroppo non si cambia cambiando gli architetti, ma cambiando gli Italiani.....e la strada è lunga!!! Speriamo di essere almeno su quella buona.....
duchamp :
dipende di quale mano parla in quanto la confusione...l'aria sa di coppertone!
mm :
io devo rendere conto a voi - per la gran parte cialtroni che sapete a palapena insultare e che aprite polemiche sull'apostrofo - di chi sono e di quel che faccio?
ma stai scherzando?

mm :
da che mondo e mondo, la raccomandazione è fondamentale quanto un master ad harvard.

ma sapete qual è la differenza fra un raccomandato da maurizio costanzo e uno raccomandato da renato esposito?

che se vi presenta uno che negli anni ha dimostrato di saperci vedere bene avrete il 100% di possibilità di fare strada con le vostre gambe una volta inseriti. e siete capaci, perché vi ha presentato una persona che sa vederci bene e non raccomanda a caso.
se vi presenta uno che ha dimostrato solo di sapere paraculare i suoi parenti più o meno stretti, avrete l'1% di possibilità di fare il 20% della strada che ha fatto chi è stato 'introdotto' da chi, negli anni, si è reso famoso per la sua capacità lavorativa..e per la sua capacità di vedere meglio degli altri...e per la sua capacità di aprire le porte alle persone veramente meritevoli.

certo. ci vuole inizialmente fortuna.
fortuna di conoscere in qualche modo il 'maurizio costanzo' della situazione.
lì sì che conta la fortuna..di essere al posto giusto nel momento giusto. o di averlo già come amico attraverso amicizie consolidate, non fondate sull'opportunismo.
ma poi, raccomandati o Raccomandati, alla fine il salto lo fa sempre e solo chi fra i Raccomandati dimostra di essere il migliore.

rassegnatevi se non avete il Paraculo.
sperate di essere all'altezza se avrete il Paraculo.

è ora di scoraggiare tutti questi architetti in erba che non si rendono conto che in tutta Italia c'è lo stesso numero di architetti che c'è in tutta Europa.
è ora di scoraggiare tutti questi architetti che presuntuosamente credono di essere talmente bravi da poter fare strada pur non avendo le capacità.

leggete con troppa partecipazione le vicende di Lucién.
siete ancora all'ottocento. credete ancora che un contadino medio partiolarmente sensibile possa con la sola volontà fare la scalata sociale.

la scalata la fanno solo le persone eccezionali. e si contano in tutta Italia sulle dita di una mano sola.
l'architettura italiana non è fatta di persone eccezionali che hanno fatto la scalata. ma di bravi paraculi che lavorano molto bene. chi più chi meno.

saluti
patti :
caro mm...
non sei una persona eccezionale..poco ma sicuro....
sei solo un cretino "paraculato" un po' ignorante, parecchio volgare...con molto...molto tempo da perdere....
..cari ragazzi...lasciatelo perdere...è quello che è...e per farsi ascoltare vien qui a provocare...la medicina migliore? ignorarlo...
saluti a tutti
nemo :
Sono d'accordo con te, Patti... E' una persona insignificante, indegna di essere menzionata.
mm :
..non 'ho bisogno di un consiglio'..ma 'ho bisogno di un paraculo'.
tu ne avresti molto bisogno. ma già io che ci vedo lungo, non ti paraculerei mai.
troppo rancorosa.
creeresti solo tensioni in uno studio.
io ho tutto il tempo che voglio a disposizione per fare quello che voglio.
non devo rendere conto al mio capo perché sono io il capo. questa è la differenza fra il mio perdere tempo qui e il tuo.
saluti e cerca di lavorare cara
siL :
Cercando di rimanere ai margini della discussione che tanto oramai è degenerata, io, architetto in erba ma soddisfatta e quindi poco interessata a suscutare vespai, sono genuinamente curiosa di conoscere l'identità di MM. Al di là di considerazioni sulla percentuale di cose giuste o sbagliate che abbia detto. Giusto per collocare spazialmente determinate parole.
E sempre che non sia un amico attore particolarmente bravo e che si sta divertendo in un ruolo che si è inventato e in cui non crede.
Insomma, SVELACI L'ARCANO.
Con simpatia a tutti
Alex :
Questo signore vi viene a raccontare la "verità", potete accettarla o meno, giudicarlo classista, negriero come quel pelato radical-chic romano che li prende a trimestre manco raccogliessero i pomodori... poi si può discutere sul perchè lo faccia, perchè venga a perdere tempo in questo muro del pianto e collettore di sfiga che è diventato il forum di p.a.!! tuttavia ci ricorda quello che molti romanticamente negano a se stessi, il precariato degli architettini è una realtà del sistema ci deve essere, le università devono attrarre gente e rimpinguare le casse manco fossero sette religiose..li devono educare all'acquisto fideistico di riviste del settore..(se non li comprassero studenti e architetti desiderosi di "shiftare" socialmente e accedere allo stato di star..chiuderebbero baracca)..una volta usciti devono ancora una volta religiosamente accettare di seguire un guru, uno che per le trame su spiegate da mm li illuda di poter conquistare quello status e contribuire alla costruzione della "sua" (del guru maestro) celebrità, assecondarlo nei suoi capricci, invecchiando nelle università nel trapasso dalla condizione di "assistentame" a quella di "dottorame" e così via...il tutto ha a che fare con la fede, con qualcosa di vicino al tifo e alla religione, nn ha caso mm rivolgendosi al Luca di prima dice "i tuoi idoli"..naturalmente ciò che si fa per fede è gratuito, è dono, missione
buona giornata e scusate la prolissità
riflettiamo tutti sul "verbo" che mm ci ha dispensato (seriamente)
ivan :
chi è mm? mario motta, forse? maldo mossi? menzo miano?!:-)
a parte gli scherzi, francamente tutto questo accanimento verso mm lo capisco fino ad un certo punto. in fondo ha detto delle - ahimé - sacrosante verità: l'italia è il paese dei paraculati. la meritocrazia non regna certo qui. comunque, anche il più grande raccomandato se incapace, alla fine non va da nessuna parte: per quanto sia forte la "spintarella" se non si è in grado di navigare con le proprie forze e capacità, prima o poi si affonda miseramente.
piuttosto che lamentarci continuamente di quanto siamo sfortunati (a tentare) di lavorare in un paese di "soliti noti" che s'accaparrano tutti gli incarichi e i concorsi a discapito dei giovani, forse dovremmo incominciare a fare lobbing, a unirci per cambiare le cose: quanti di noi, per esempio, hanno mai espresso il proprio voto per la nomina del presidente del proprio ordine? le nostre richieste di cambiamento non troveranno mai nessun interlocutore disposto ad accoglierle fintanto che a monopolizzare l'ordine che ci dovrebbe rappresentare sono proprio quelli contro cui ci battiamo. pensateci.
ALICE :
architetto e credi nelle possibilità offerte da un personaggio come costanzo il tuo avvenire è nel cabaret o cmq nel mondo dello spettacolo
R :
Credo che l'accanimento verso mm sia solo un accanimento verso una situazione che a molti non piace e che un po' tutti trovano ingiusta, ma voglio poi chiedere a quanti, oggi piccoli pesci nell'oceano dell'architettura, una volta che trovano un Maurizio Costanzo della situazione dicano "no grazie, voglio farcela da solo". Finora, almeno io, non ne ho visto uno, anzi molto spesso mi è capitato di vedere il contrario, e chi scrive è un pesce piccolissimo, praticamente invisibile. Forse in parte ha anche ragione Ivan: non facciamo molto per cambiare la situazione, spesso ci piangiamo addosso e nel frattempo cerchiamo il nostro Maurizio Costanzo. Infine vorrei capire quanti di noi credono veramente (servirebbe forse un grande senso di autocritica per essere abbastanza sinceri) di essere all'altezza dei concorsi a cui partecipiamo, o degli incarichi a cui aneliamo. Io, sempre nel mio piccolo, vedo ogni giorno piccoli e grandi incapaci di fare architettura in cerca di raccomandazione senza avere la minima voglia di sforzarsi più di tanto... presenti esclusi, naturalmente.
Grace :
Concordo con Alex e sono contenta che ci sia chi riesce a non essere d'accordo senza usare toni veramente esagerati.
mm :
..più all'occhio di tutti ovviamente.
sinceramente non provo piacere nello scrivere certe cose. perché non fa piacere a nessuno vivere in una società che fa spesso schifo. non perché ignori il merito: cosa sarà poi il merito se non un'altra forma di discriminazione in senso lato?
una società che fa schifo perché facciamo un po' schifo noi tutti. pronti a prendersi i meriti personali e a dire che invece quello degli altri è solo culo. se non paraculo.
il problema è il singolo che non è obiettivo. non sa autovalutarsi. non sa rapportarsi agli altri in modo leale. e intendo per lealtà la riconoscenza.
siamo tutti portaborse leccaculo quando lavoriamo per gli altri e opportunisti e sleali quando pensiamo al nostro tornaconto.
è il meccanismo che poi spinge i perversi alla tirannia nel quotidiano. io fortunatamente mi reputo normale. già perché in barba al relativismo snobbista io sono una persona normale. che ho culo. e avendo avuto culo e amici giusti so bene quanto di quello sia dovuto al mio sangue e quanto a quello degli altri.
questione di obiettività. di riconoscenza per chi mi ha portato a questo punto. responsabilità.
quanti di voi firmerebbero per vincere un concorso internazionale importante e poi se la farebbero sotto al momento di prendersi realmente carico della realizzazione?
quanti di voi realmente si prendono poi la responsabilità di firmare?
qui sembra che tutti siano depressi. senza lavoro. castigati da una società che li taglia fuori. da un giro che mai conosceranno se non per sentito dire. da una voglia di fare che poi finisce per arenarsi nelle attese di un qualche lavoro fra il catasto e lo sportello unico.
fra un vaneggiamento e l'altro senza, per fortuna di quelli, senza avere nemmeno la più pallida idea di cosa significhi gestire un cantiere e dare lavoro a decine di persone, ciascuna con i loro sogni e le loro necessità.
il problema è che l'architetto, per deformazione professionale, sogna da megalomane, si comporta da mitomane e detesta perfino chi gli dà centinaia di migliaia di euro per fare una casa che vorrebbe con l'arco, ma che noi storciamo il naso nel farglielo in nome di che cazzo?
parliamoci chiaro perdio!
e poi, passando da chi arranca a chi sguazza nell'oro e nella fama, vedere un cretino (non lo chiamo paraculato perché mi sentirei chiamato in causa) con la testa lucida, vestito di nero, che non va nemmeno all'inaugurazione ufficiale sputando simbolicamente in faccia a chi gli ha dato materialmente sedici milioni di euro.
beh ragazzi.
il nostro ambiente fra propio cagare. non nascondiamocelo. facciamo cagare.
quindi tanto vale davvero pensare ai sentimenti. e prendere il lavoro con le pinzette.
certo, se sono d'oro fa molto chich...
ma sono sempre pinzette.
in fondo me ne frego.
anche se sto bene. e quindi per me è più facile fare il moralista.
saluti
mf :
grace...ma tu non fai un altro lavoro?????
Grace :
Sì, ma sono architetto da qlc mese. qlc esperienza l'ho avuta. sperodi poter eprimere un'opinione anche se adesso non esercito.
Tina :
Più leggo quello che scrive Mm e più concordo con quello che dice...bisogna avere fortuna che senza quella non si va da nessuna parte ed essere ben coscienti delle proprie potenzialità e possibilità...l'importante secondo me è essere realisti e non illudersi...non tutti possono diventare dei grandi architetti...per i vari motivi detti sopra...ed io onestamente non ho voglia di sacrificare i miei sentimenti e i miei sport per dimostrare agli altri che sono qualcuno!
x :
abbiamo ragione un pò tutti in fondo dove sta la verità? in altre grandi città? abbiamo studiato siamo laureati in fondo se non si hanno grandi pretese possiamo campare lo stesso anche senza costruire palazzoni e vivere lo stesso; diamo l'impressione di essere attaccati al denaro il rampantismo di qualsiasi origine fosse ha portato niente!
mat :
mm ha messo per iscritto cose che si sanno dal primo giorno che si mette piede in una qualsiasi facoltà di architettura, perchè tutto questo astio contro di lui? solo perchè parla chiaro e senza ipocrisie?
mi sa che gli ipocriti siete tutti voi, che sapete solo insultare gratuitamente una persona che sta tranquillamente esponendo le sue ragioni, le quali sembrano essere fondate su verità fino a prova contraria.
mf :
"la verità sì fa male lo so".....cantava caterina caselli
cioè...fatemi capire, state dicendo che il mondo è dei ricchi e che tutti gli altri se ne facciano una ragione perchè altrimenti sono degli ipocriti.
bella come teoria, ma guardate che non l'avete inventata voi, siete arrivati un po' in ritardo
mf :
certo che puoi esprimere un'opinione
anzi, ti invito a farlo finalmente, perchè fino ad ora ti sei limitata a decantare le lodi di mm che, se fosse un gentiluomo, ti prenderebbe "a far pratica" nel suo studio, visto che "qualche esperienza" già ce l'hai e che lo capisci così bene
gianni :
mm ... hai rotto li " campanisi"...!
Grace :
mf, non sono intervenuta per andare a lavorare nello studio di mm. Allora, questa discussione si è aperta nel post 50437 e da quello che scrivi mi sembra che tu abbia letto i miei interventi in quella discussione. non mi sembra di aver tessuto le lodi di mm, io l'ho sostenuto dicendomi d'accordo con lui e mi pare di avere espresso la mia opinione. cos'è che ti dà fastidio dei miei post? è vero, forse nel corso di questa discussione non ho articolato abbastanza le mie ragioni, ma come dovrebbe già trasparire dai miei passati post mi trovo in difficoltà e non mi piace quando una discussione diventa solo una polemica sterile ed un pretesto per frecciate personali ed insinuazioni.
mf :
guarda che la discussione sterile e provocatoria è stata iniziata da mm, che scrive assurdità solo per vantarsi di avere uno studio, di avere successo, insomma per cogliere la vostra attenzione
ed infatti qualcuno allocco gli ha già chiesto un colloquio!
ho letto i tuoi post come quelli di tutti gli altri e non mi sembra che tu abbia "articolato le tue ragioni", mi spiace ma è così!
ti limiti a dire che mm ha ragione e che non è giusto che lo si contraddica, ma non mi sembra che lui sia molto gentile con gli altri, anzi!
il rpoblema è che mm si mette (senza motivo) su un piano superiore da cui dispensa le sue verità e tratta tutti come imbecilli.
un dibattito nasce dal reciproco scambio di opinioni e dal rispetto, non dalle farneticazioni di un santone qualunque, per quanto "famoso" esso possa essere

andrea :
che dire mah.....
è un paio di giorni che leggo incredulo questo forum
io ho uno studio mio, lavoro onestamente senza paraculi e cercando pure di fare "qualità", nella maniera più umile possibile
non do giudizi su mm non me la sento e non so chi sia
solo una cosa colleghi
non rispondetegli nemmeno, non ne vale proprio la pena
buon lavoro a tutti
nico_cad :
un po di saggezza...leggo ste cose e mi viene da ridere chi si loda si sbroda dice un vecchio proverbio e qui si scrivono cose inenarrabili.....
tutti hanno un po di ragione compreso mm che ha scritto cose sagge ma ha usato un tono troppo pregno di superbia e cattiveria....
vengano i buoni consigli e speriamo che mm nel 2006 sfondi cosi almeno ci gira qualche lavoretto...
ciao ragazzi....continuate che sti giorni mi state facendo tagliare dal ridere....
mm.....su qui passano giovanissimi alle prime armi e persone piu esperte...un rispetto reciproco da parte di tutti farebbe alzare il livello della discussione.....sembri saggio....non scendere a livelli puerili e arroganti....il forum è e sarà un punto di incontro per risolvere i problemi (ove possibile) della professione....poi sul campo ognuna saprà cosa e come farlo!!!
un abbraccio a tutti nico_cad
dony :
Cmq mm è riuscito nel suo intento...far parlare tutti di lui e delle sue idee...BRAVO!!!
nico_cad :
se ci dava indicazioni in piu' ci compravamo anche la sua monografia....ma a tempo debito ha detto che ci farà sapere....al 2006 mancano pochi mesi!!!!PPPPP
dony :
mmmmm.....forse nel 2006 viene pubblicata la sua monografia???!!!!
mf :
ma dai poveretto....
è troppo impegnato a fare il filo alla Grace, qualche post più indietro. non disturbatelo!
e brava la nostra Grace!
però ammettiamolo, una divertente parentesi rosa ci voleva proprio, povera Patti...e tu che ne facevi una questione di principio e ti sei presa pure dell'acida.
patti :
ti sbagli mio caro, io cercavo proprio di far colpo su di lui...
mah! si vede che preferisce le ragazzine...
ah!ah!ah!
dony :
quante parole per attirare l'attenzione del forum su di lui...si vede che è molto preparato culturalmente...
elisabetta :
Ciao a tutti
MM è un laureando del Politecnico di Milano, Campus Leonardo, con tesi su Pavia o qualcosa del genere, che va in giro lamentarsi di quanto costano i libri di Caroli che lui deve comprare per fare l'esame e che si crede grande scrittore.
il 2006 è importante per lui, forse perchè alla fine riesce a laurearsi, o almeno ci spera
ciao
dony :
se ciò è vero...mistero mm svelato!!!
nico_cad :
che sono uscite molte persone che frequentano il forum oltre noi soliti ignoti....è la cosa piu bella che una discussione banale abbia attirato cosi tante persone....
bravo mm, grace e la "acida" patti che tanto acida non mi sembra.... per cui ragazzi alla prossima risata....e speriamo almeno che mm se pubblica la monografia ci regali una copia....!!!!! non ci credo neanche se me lo ritrovo a studio con il pacco regalo per me!!!
ciao ciao..... mm continua cosi...ti associo a qualche personaggio da mandare al costanzo....che so un jonatan, uno sgarbi etc etc...(è un complimento sincero!!!!) basta che non si viene a sapere che sei quello che si mette dietro i servizi dei tg con i capelli lunghi e sblatera qualcosa altrimenti mi sento offeso nel profondo!!!
ciao ragazzi buon week end a tutti
Giulia :
MM ha uno studio di oltre 20 architetti, buona parte del fatturato dello studio viene de lavori in medio oriente e australia. E' una persona squisita, oltre che colta e piena di talento. Mi spiace che molti nn abbiano compreso il valore e il tono dei suoi interventi.
dony :
tu conosci il soggetto..ma le sue parole,i suoi concetti di vita sono taglienti e questo non è costruttivo..tutti dobbiamo fare esperienza nel settore architettura sbagliando e con fatica...nessuno ti garantisce il successo, neanche se sei ricco e pieno di appoggi politici!
elisabetta :
povera giulia...quanto sei patetica!
mf :
cara giulia...se sai tutte queste cose di mm, significa che lavori per lui: quindi non sei obiettiva, e sei anche un po' poveretta!
altrimenti sei più boccalona di tutti noi.
comunque, "nn" ci chiami i tuoi amici, cara!
buona serata
Grace :
Se credete di essere tanto migliori di mm e di tutti quelli che condividono le sue idee, sappiate che i vostri interventi denotano scarso senso di tolleranza e democrazia. Criticate mm per il suo modo di porsi rispetto agli altri, ma secondo me voi fate altrettanto! Buona giornata!
mf :
fischia!
stai sempre a dire che gli altri non devono criticare mm, adesso anche che non siamo democratici..
sei un po' confusa carina, perchè anche tu critichi e non te ne accorgi perchè credi di aver sempre ragione.
pensa un po' anche tu, prima di usare il ditino!
Grace :
Stavo difendendo Giulia, che avete definito patetica e poveretta. Io non ho criticato quello che avete detto, ma come lo avete detto. Ognuno è libero di pensarla come vuole e di criticare quanto vuole, ma c'è modo e modo di farlo. io non credo di aver sempre ragione e credo di essere una persona aperta al confronto. mi scuso cone te e con chiunque si sia sentito offeso personalmente da qualche mio intervento, non era mia intenzione visto che sono infastidita proprio dai giudizi personali che vengono espressi nei confronti di chi interviene. Comunque secondo me siamo andati oltre, ormai non è più una discussione costruttiva su qualcosa ma soltanto uno schierarsi pro o contro mm, il che sembra definire lo status morale di una persona! Mah!
mf :
cara grace
sei tu che non hai capito, sei recidiva!
mm ha iniziato una serie di interventi poco rispettosi, con un linguaggio aggressivo ed ingiusto, oltre che offensivo nei confronti di chi non la pensa come lui.
questo a te non da fastidio, anzi sembra che ti piaccia molto come scrive mm; ma poi non ti piace che gli altri gli rispondano a tono.
io mi sono limitato a trattare te come mm ha trattato patti, anzi forse sono stato più gentile, credevo ti piacesse!.
lesa maestà?
chiedo scusa, principessa
Grace :
la tua risposta mi è piaciuta, sei stato molto ironico! resto della mia opinione ma riconosco che mm con patti è stato duro...ma certo anche lei non ci è andata leggera. cmq io farei basta perché non ne posso più. Ciao e buona serata!
mf :
ok grace: basta!
comunque carina questa discussione, quando avrò bisogno di un altro collaboratore per lo studio, prima chiedo a Patti (una vera testona!), poi ci sei tu
buona serata
mf
Grace :
cosa sono questi favoritismi??? ;)
mf :
eh!eh!eh! mia cara
la Patti mi è proprio piaciuta perchè è una bella testona, dura dura, un po' idealista, ma una panzer!
Tu sei un po' soft, ma tosta anche tu!
Insomma ci vedrei bene la Patti in comune ed in cantiere, la Grace in riunione coi clienti; parlo io, però!
ciao
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.