aiutoooooooooo

messaggio inserito venerdì 3 giugno 2005 da Alessia

Alessia : [post n° 52168]

aiutoooooooooo

Eccomi qui a combattere con lo schema per la superficie illuminante utile. Ora vi scrivo tutti i passaggi e spero che riusciate a trovare l'errore perchè non è possibile che una camera di 9mq con una portafinestra di 80x240 non rispetti i requisiti di 1/8!!!!!
larghezza balcone sovrastante=180 cm
altezza portafinestra = 240
larghezza portafinestra = 80 cm
altezza locale = 270 cm
Quindi se p=180/2=90 cm-------
a=60cm-----
c=60 cm(c'è scritto)
quindi b=120 cm.

Alla fine data la formula: a:b + 1/3a
60/120 + 1/3 60 = 22 cm

22 cm x 80 cm= 1760 cmquadrati

Ora calcolo il RAI
1/(Sup.locale/Sup.Illumin)= 1/(9mq/0.176mq)=0.019

che non è essolutamente > 1/8....dov'è l'errore???
Vi prego aiutatemi perchè devo consegnare dopo le 16.
lui :
L = 180 cm
p = L / 2 = 90 cm
a = 60 cm (h270 - 9 = 180 ... h240 - 180 = 60 cm)
b = h240 - c - a = 120

b + 1/3a = 140 cm

sup areoilluminante 1.40*0.80 = 1.12 m2
sup areoilluminante richiesta 9 m2 / 8 = 1.125 m2

sei al pelo

delli :
il tuo locale è 9mq quindi devi avere MINIMO 1.125 mq (9mq/8) e, invece, la tua finestra ti da 1.12 mq=
a=120cm + b/3=60/3cm per h illuminante = 120+20=140cm
SUP. ILL. FINESTRA= 0.80 x 1.40 = 1.12mq < 1.125 mq

bye bye
lui :
... il tuo valore 270 cm !!!
... è possibile che i 270 interni non corrisondano a quelli esterni ...
... l'aggetto del balcone se in c.a. magari ha uno soessore minore che ti permette di avere un 275 o anche 280 esterni e sei salva ... !!!
...
fania :
Potete spiegarmi gentilmente come si calcola la superficie illuminante... io non ci ho capito niente!! aiutoo!!!!!!!!!
Alessia :
Grazie a tutti per le risposte. Mi dispiace non averlo fatto prima ma, come sicuramente avrete capito, ero davvero super incasinata.
Grazie ho risolto il problema!!!
delli :
cosa non hai capito?
la superficie illuminante è calcolata come da specifiche del regolamento di igiene e del regolamento edilizio (spesso R.E. si riferisce a RLI ASL per norme igienico sanitarie, ma non sempre)
nel caso di alessia (non so di dove sia anche se il metodo è uguale a quello della regione lombardia) per calcolare l'altezza illuminante di una porta finestra con sopra un aggetto (di solito deve essere > di 120 o 150 per determinare "abbattimento" della altezza illuminante) considerato come ostacolo alla illuminazione e in quanto tale determina una riduzione della illuminazione totale della porta finestra... oltre a quella di 60 cm alla base (ma non tutti i RLI tolgono i 60 cm)
in pratica si dice: un aggetto mi riduce l'altezza illuminante... con che metodo determino la riduzione? in alcuni casi (in lombardia nello specifico ma forse anche in altri casi...) viene indicato uno schema specifico e, sempre nel caso di alessia, questo schema dice: se l'aggetto è uguale a L, la sua proiezione sulle finestra di L/2 individuerà una porzione della finestra che verrà calcolata, ai fini aeroilluminanti, per 1/3 del suo valore quindi, alla fine, la mia altezza illuminante "effettiva" per quella finestra sarà data da "a" (porzione non coperta dalla proiezione di L dedotti i 60 cm alla base) + "b"/3...
lo schema è quello che trovi a pag. XI, art. 3.4.11 e seguenti, di questo: www.infopoint.it/pdf/1989/03434.pdf#PageII
se non è chiaro... chiedi
bye bye
delli :
x fania
mi sa che il link non va bene...
questo dovrebbe essere giusto:
www.infopoint.it/pdf/1989/03434.pdf

bye bye
fania :
grazie delli, infatti avevo cercato di aprirlo... ora provo un po' a capire come si calcola la superficie illuminante... ehm, sono appena laureata e vorrei capire meglio. Io pensavo che bastasse considerare 1/8 della superficie della stanza e poi calcolarsi la dimensione della finestra (nei casi in cui non siano presenti aggetti, naturalmente) e verificare che sia maggiore di 1/8. Bho!!!!
comunque grazie
delli :
in linea di principio è così ma poi ci sono i casi "particolari" e ogni regolamenti vale per sè... ci sono diversi sistemi per calcolare in questi casi: nell'esempio del RLI lombardia si calcola "b"/3.. in altri casi si applica "b"/2... in alcune asl non tolgono i 60 cm e via di seguito... capito il principio ci si adatta poi nelle varie situazioni "locali"

bye bye
fania :
ti ringrazio, sei sempre molto precisa e disponibile!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.