impara l'arte e mettila da parte?

messaggio inserito sabato 3 maggio 2003 da guastatore

guastatore : [post n° 5521]

impara l'arte e mettila da parte?

ciao, sono un architetto laureato da quasi due anni, e vorrei sapere se tutti i datori di lavoro pretendono totale abnegazione, a fronte di un insegnamento quasi inesistente. E' vero che per imparare il mestiere ci vuole tempo, ma ho la fortissima impressione di essere preso per il ****. Capita anche a voi?
alfonso :
come ti capisco.....io sono venuto da napoli perke mi dicevano che avrei avuto + possibilità lavorative...pensavo io!
salomon :
sicuramente non è facile sperare di crescere lavorativamente attraverso i consigli del capo... però a volte esistono degli angeli chiamati colleghi che ti aiutano e capisconoerchè ci sono passati anche loro prima di te!!! Una cosa il capo la insegna: a stare più con i piedi per terra, a farsi "venire il pelo" e, soprattutto, ad escogitarsi nuove idee per chiedere l'aumento!
Buona fortuna
Barbara
alfonso :
hai proprio ragione. per quanto riguarda la possibilità di avere un po di soldi per, nn dico vivere, ma sopravvivere a roma, i colleghi possono ben poco!

è un mondo difficile...(come diceva la canzone di qlk anno fa!)
Giorgio :
Guarda...sono entrato in questa pagina del sito per sapere se ero l'unico...beh, non lo sono e la sensazione di essere preso per il culo è comune, ma credo che sia biologico: cioè se si vuole fare questo lavoro in Italia bisogna sopportare, e nn pretendere di arricchirti. IO COMUNQUE TORNO A STUDIA'...
salomon :
Non è questione d'arricchirsi ma bisognerebbe aprire una grossa polemica tra ciò che impari all'università (dove spesso e volentieri dire che i testi sono superati è ottimistico) e ciò che ti viene richiesto quandi entri ne "mondo del lavoro"; inltre la questione è: è giusto che uno si sbatta tanto per laurearsi(io per es. ho sempre lavorato e studiato) per poi vedersi offrire uno stipendio che dire da fame non è troppo distante dalla realtà. Qualcuno direbbe che per morire di fame facendosi il culo è meglio mettersi sotto le coperte e morire riposato, ma voglio essere buona ( o fessa) e sperare che non sia sempre così...
guastatore :
Condivido la polemica sull'Università, ho dato 44 esami praticamente su tutto ma neanche 1 che ti spiegasse che cosa è una DIA. Il problema è che noi tapini siamo troppo disposti ad accettare qualsiasi bassezza(senza contare la concorrenza che ci fanno i praticanti geometri). Ci vorrebbe un'ORDINE DEGLI ARCHITETTI SERIO PER METTERE UNA PEZZA!
alfonso :
a parte l'università mo ci si mette pire lo stato con leggi continue e sempre in contraddizione. oggi colla dia si puo'fare quasi tutto e la concessione è diventata ..."diritto di fabbricazione"! lo stato nn concede se no gli imprenditori si sentono subordinati!
emanuele :
Ragazzi, è sì difficile, si guadagna poco e niente, si lavora tanto e di più, ma alla fine, se si ha voglia (e un pò di talento) è il mestiere più bello del mondo!.
Scrivetemi, non è detto che non si possa collaborare!
Emanuele
guastatore :
Collaborare per cosa?
salomon :
Io posso offrire collaborazione solo per rendering(animazioni comprese) ed esecutivi (previo ovviamente file dello strutturalista)... se vi interessa...
Ma perchè non ci si fa un concorso? Di dove siete?
Ciao Barbara
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.