Parcella Professionale

messaggio inserito giovedì 20 luglio 2006 da Antonio Luca

Antonio Luca : [post n° 89960]

Parcella Professionale

Che ne pensate di aprire un dibattito sull'eventuale liberalizzazione delle tariffe professionali?
Antonio Luca :
bisogna accertarsi dell'applicabilità delle parcelle per area geografica.
Io che svolgo la professione di architetto a Sud del bel paese, vi posso assicurare che la parcella professionale destinata ai "privati", è liberalizzata già da moltissimi anni, anzi probabilmente lo è sempre stata.
lorenzo :
ieri ho scaricato un bando di affidamento di incarico per progettazione completa + direzione lavori in cui veniva espressamente richiesto di fare un'offerta economica. A quanto pare la nuova era è iniziata... vedremo come andrà a finire...

Ieri sera stavo sentendo una trasmissione di ROMAUNO (emittente locale romana) in cui c'era un rappresentante dei farmacisti, Trefiletti dei consumatori e una rappresentante dell'ordine degli avvocati.
La cosa che mi ha colpito che l'avvocatessa era particolarmente isterica perchè temeva che la liberalizzazione delle tariffe comportasse l'ingresso sul mercato degli avvocati giovani, mettendo a serio rischio tutti i clienti che sarebbero assistiti da persone incompetenti. Da questo intervento è stato proprio evidente come gli avvocati più anziani, che da sempre hanno tenuto alte le barricate nei confronti dei più giovani, ora si sentano mancare la terra sotto i piedi.

In merito al bando... chissà se ora con la formula della migliore offerta ci sia la possibilità di allargare il bacino dei miracolati che lavorano...

Rimango comunque molto scettico su tutto... come disse Iva Zanicchi... proviamolo, no? Se non va bene lo butteremo!!
Guido :
per regolarizzare meglio le tariffe, piuttosto che abolire le tariffe minime avrebbero dovuto dare un tetto alle massime.
Guido :
in merito alla trasmissione di avvocati di cui parli, ho l'impressione che la categoria alla lunga la spunterà, come i tassisti di milano per esempio. Mi sa che qui, chi più urla forte vince. Comunque l'assordante silenzio degli architetti è imbarazzante...
Ma poi chi se ne accorge se gli architetti scioperano? Al massimo ne guadagna il geometra che prende il suo posto sul cantiere!
lorenzo :
ma credo che gli avvocati e gli architetti abbiano un destino comune; se la spuntano gli avvocati, questo varrà anche per noi.
Guido :
Speriamo che quello che dici si possa avverare, ripet qui come già scritto in altro post, non voglio passare tutta la mia cariera di architetto che mi rimane da fare a contrattare al ribasso con i clienti. Proprio non ho voglia.
pigmentus :
che gli architetti siano rassegnati domani infatti a Padova......www.forumprofessioniintellettuali.it/
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.