...che Italia è questa?...BASTA POTERE DEI COSTRUTTORI

messaggio inserito giovedì 14 settembre 2006 da Rc

Rc : [post n° 94261]

...che Italia è questa?...BASTA POTERE DEI COSTRUTTORI

...squilla il cellulare...è una società di costruzioni di Roma che stà cercando un architetto....una signorina molto cordiale (ma la sua cordialità voleva solamente riempire il vuoto culturale sulla materia trattata ed eseguiva semplicemente il compitino) mi chiede:anni?se sono automonito!che dovrò progettare villini con un orario 10-19 (lun-ven) che è un contratto a progetto, che per i primi 3 mesi prendo 800, poi per 3 mesi 900 e dopo altri 3 mesi 1000 euro ovviamente se sono bravo!!!. Ho un appuntamento nei prossimi giorni?...che faccio ci vado e sputo in faccia all'amministratore delegato o al responsabile o vado al Ministero del welfare!?...che ne pensate?
M :
forse con telecamere nascoste e con audio potresti fare un bel documento e presentarlo all'Ordine di Roma e dirgli....Ma voi che ci state a fare se non avete il potere per contrastare questi fenomeni?
ds :
ti faccio presente che per 3 mesi di lavoro ho ricevuto 720 euro netti. 3 mesi. di che ti lamenti. mi spiace solo che mio padre non sia uno di questi delinquenti mafiosi con uno studio avviato. mi tocca ancora credere di poter diventare qualcuno partendo da 0 e senza avere alcun tipo di aggancio nell'ambiente. vabbé.
pigmentus :
meglio fare i magazzinieri a 1.200 euro al mese....ci sono laureati/e straniere che da noi fanno le badanti per 600-800 euro (vitto compreso) di questo passo noi faremo i ......pulicessi (laureati naturalmente)....gli ordini non hanno più senso di "esistere" non ci garantiscono per nulla...adesso poi con i vari decreti Bersani & Co....che ci stanno a fà???
La fantomatica "commissione parcelle" nel MIO ordine mi sà che gioca a Risiko quando si riunisce.....
silvia :
se decidi di accettare e se hai iscrizione all'albo e inarcassa informati bene! perchè se non è cambiato nulla in questi ultimi mesi l'art.61 del d.lgs.276/03 esclude le professioni intellettuali per le quali è necessaria iscrizione all'albo dal tipo di contratto a progetto...
Guido :
...perchè siamo trattati in questo modo???? Che diritto ha questa gentaglia di sfruttare dei professionisti? Non lo fanno con gli avvocati, i dottori e i commercialisti. Ma perchè? Che nervi...
pigmentus :
anche se "semplicistica" che mi viene in mente è la seguente: se hai una causa vai dall'avvocato...e da nessun altro...se ti ammali vai dal medico ..e da nessun altro...se hai grane fiscali vai dal commecialista (laureato o ragioniere o altro) ma se ti vuoi fare una casa, una recinzione, un canile...dove puoi andare?.....dal geom.-dall'arch.-dall'ing.civile-dal per.edile-dal per. agrario (in certi casi)...se vuoi un disegnatore CAD (generico) è ancora meglio...puoi scegliere fra periti, geometri, ingegneri, grafici, smanettoni vari, gente che ha fatto un Corso di formazione professionale ecc..ecc. e il bello è che più hai possibilità di scelta più pagherai meno il "servizio"....che schifo...
desnip :
E' successo anche a me: una società di costruzione cerca un architetto disponibile ore 9,00-20,00 e oltre. Mi chiedono: è in grado di seguire un progetto dall'inizio al cantiere? Conosce programmi di contabilità tipo primus? E' ingrado di tenere contatti con le amministrazioni? E' in grado di consigliare anche per la scelta di pavimenti, rivestimenti, finiture, ecc.? Può firmare progetti (è iscritta all'albo)? Sa, noi non cerchiamo un disegnatore, ma un architetto...
Stipendio offerto: minimo sindacale euro 950...
Vedi, ds, anch'io non l'ho mai guadagnata questa cifra, ma se uno deve fare tutte queste cose e "firmare" i progetti, permetti che non debba essere pagato come disegnatore o collaboratore, ma a parcella come architetto?
Guido :
questa inserzione l'ho letta oggi sul sito dell'ordine di milano. tu pensa che volevo mandare il CV.
pigmentus :
con un bel...VERGOGNATEVI!.......
marta :
poco consola, ma ho amici che hanno appena iniziato la carriera dei "liberi professionisti", laureati in economia e commercio e giurus. di libero c'è solo il nome, e se nei 2 anni obbligatori prima dell'esame di stato vengono pagati 500 euro al mese, pur sgobbando negli studi, è già bene...forse dopo l'esame cambia per gli avvocati, ma i commercialisti sono sulla nostra stessa barca. mi unisco a chi su qualche post fa diceva che siamo in troppi! la libera professione la fa bene solo chi se la può economicamente permettere, purtroppo, perchè prima che ingrani ci vogliono anni (decine, a mio parere), motivo per cui, secondo me, i "vecchi" professionisti non mollano...è come se avessero appena iniziato o quasi! orrore! scusate lo sfogo....
pigmentus :
se posso fare un paragone è inutile dividere la torta in mille fette....non mangerà nessuno.....occorre invece che ci sia SOLO chi si occupa della crema pasticcera, solo chi si occupa del pan di spagna, solo chi si occupa delle candeline ecc. ecc. per mè e solo la stramaledetta questione delle competenze che ci "frega".....
sara :
ma di vero e proprio sfruttamento...nessuno ci tutela e quindi siamo costretti a lavorare a bassimo costo in compemso i nostri datori di lavoro aumentano a dismisura i loro guadagni. E' il principio americano piccoli sottopagati e grandi studi straricchi.
Inoltre è molto diffusa la diceria che non ci pagano perchè siamo troppi, ma sapete che in Italia ci sono molto meno laureati che nel resto d'Europa? Quindi dovrebbero pagarci di più tutto qui, il problema è che se uno non è tutelato deve comunque poter mangiare quindi accetta tutto o quasi.
flamy :
a roma c'è un'impresa di costruzioni (che si definisce prestigiosa, nn si sa perchè che progetta solo orrende villette) che offre lo stesso tipo di contratto con la differenza che si devono fare 5 giorni di prova non retribuiti!!! è più di un anno che mettono ciclicamente annunci di ricerca di architetti su tutti i siti possibili, ma stranamente mai nessuno va bene dopo i giorni di prova!!! quante cose si possono fare in cinque giorni! ma mi domando è lecito sfruttare i giovani professionisti in questa maniera???? praticamente questi portano avanti il lavoro grazie al fatto che ci sono tanti giovani che hanno necessità di lavorare e sono disposti anche a regalare il proprio tempo per il miraggio di un orrendo contratto a progetto di 3 mesi!!!
Guido :
si può fare qualcosa di concreto per denunciare questi abusi? Una qualche denuncia?
arte :
o ce ne freghiamo, o cominciamo a rompere le scatole, sul serio, all'ordine. Questo non è solo un problema che riguarda le imprese di costruzioni, ma anche gli studi di architettura. La situazione è grave, ma veramente grave. non parlo degli studi che sfruttano i neolaureati a 300 euro lorde al mese, ma a quei professionisti che cercano architetti, bravi giovani e affamati di lavoro. che sono in grado di gestire l'intera attività di studio ed in cambio ricevono 900 euro al mese, fatturate, alle quali detrarre spese di benzina, cibo ecc. Ricordo che quando sollevammo la questione con il presidente dell'ordine di roma, durante la cerimonia di iscrizione all'albo, lui ci disse che era normale essere pagati poco, visto che non sapevamo nulla. Solo che, passati gli anni, la situazione non è cambiato e l'ordine si ricorda di noi solo per il pagamento della quota d'iscrizione. ricordo anche come, durante il "periodo elettorale" per l'elezione del presidente, rimasi sconcertata dal fatto che nessuno, nemmeno i colleghi più giovani e "politicamente" attivi, elaborò una proposta per una regolamentazione più seria del nostro campo.
scusate lo sfogo.
Guido :
mi viene voglia di cambiare mestiere...
pigmentus :
ma al momento non vedo nessuna possibilità di dare una "scossa" al sistema....se avete visto ieri sera il programa di Santoro (quì non c'entra la faziosità....)sapete di quel che parlo...l'edilizia ha avuto incrementi di fatturato di oltre il 70%; 1 lavoratore su 2 a milano è un extracomunitario....sottopagato se non in nero....e poi ci stupiamo se le imprese ci prendono per il....cu....!!!! Mi domando ma che genere di qualità edilizia può garantire un'impresa di questo tipo???...si parlava della nuova Fiera di Milano non della lottizzazione dietro casa mia....
Ronin :
all'equazione immigrato=sfruttato.
non sempre è così (il 50% degli operai in edilizia è extracomunitario perchè gli italiani l'operaio non lo vogliono fare più).
e cmq, anche nel programma di ieri di santoro, ci sono settori messi ben peggio
pigmentus :
ma gli italiani non lo vogliono fare perchè (...sai che novità...) è faticoso e malpagato....una volta e credimi sò quel che dico... un'oparaio poteva mandare il figlio all'università avere un'utilitaria e campare decorosamente....prova oggi se sei capace....ti lascio indovinare chi è quel figlio....
Ronin :
dell'impresa di cui sto dirigendo i lavori in questo momento, guadagna quasi il doppio di me...
pigmentus :
sul serio??!
....mi fai ricredere.....e allora quoto Guido....quasi quasi sono tentato di cambiare mestiere, è già da un po' che ci penso...
Ronin :
ma ha tutte le tutele di essere un dipendente in regola...
arte :
quoto ronin....quando l'idraulico disse al mio arch " ti mando il mio ragazzo e tu gli do 80 euro che è la sua tariffa giornaliera..." mi prese un colpo...io ne prendevo 54...
marta :
i settori, credo sia solo questione di tramacci pazzeschi, conoscenze, agganci ecc...per questo credo la professione ingrani dopo molti anni nell'ambiente. certo è innegabile che siamo moltissimi (non credo in italia ci siano meno laureati d'europa...), rispetto a chi ha iniziato la carriera 30 anni fa!!! Il brutto è che PRIMA che ingrani, la paga dovrebbe essere decente! Calcolando che davvero dopo 3 anni di lavoro ne fai un casino in uno studio...calcolando le paghe minime da commessa...calcolando le ferie....i contributi....help!
pigmentus :
meglio ancora allora la moglie di un mio amico anche lui arch. ...che fa la prof.: dando ripetizioni di matematica dalle 15 alle 19 chiede "solo" 17 euro l'ora....dal lunedì al sabato....fatto i conti di quanto fa al mese???....solo così tirano avanti.....
sara :
la presidentessa del mio ordine ha un comodo lavoro da dirigente comunale a 100 km circa dalla sede dell'ordine ma come fa? pensate che voli! semplice prende due stipendi e di certo trascura qualcosa. Primo passo per aumentarci i compensi :separazione delle carriere. Un arch. dipendente non può firmare da libero professionista e basta. Un prof. universitario non può fare consulenze fuori... così magari qualche volta si presenta anche a lezione.
Io la penso così: si deve mettre qualche regola certa alle libere professioni per non confondere libertà con giungla.
Rc :
Flamy!....ti riferisci alla ditta di Roma Nord?....che pubblica annunci con due nomi diversi?...se è si parliamo della stessa;
x TUTTI
colleghi svegliamoci che il futuro è dalla ns parte se questa gente smette di speculare su gente che ha fatto anni di sacrifici nelle facoltà di architettura...ma ve li siete scordati?...grazie a tutti
pigmentus :
Nooo...anzi....è per questo che sono/siamo ancora più inca....volati.... soprattutto quando (senza nulla togliere al lavoro di operaio) sento che un "ragazzo" (di 17-18 anni !?) prende 80 euro giornaliere mentre ci sono laureati trentenni a 600 euro al mese....
silvia :
colleghi, la verità che purtroppo in Italia funziona così, e siamo pieni di gente TROPPO s.... che pur di guadagnare è disposta a tutto, anche a questo! Non penso sia così facile riuscire a cambiare qualcosa, noi siamo in tanti, a volte TROPPO giovani e TROPPO specializzati, ci abbiamo messo TROPPO spendendo soldi e tempo a studiare e a lavorare per imparare, a volte mi chiedo se ne valeva la pena! Tutto questo per TROPPO lavoro se proporzionato al guadagno che alla fine, se vai a vedere quanto ti resta tra tasse e leggi varie che non ci aiutano, se continua così quando saremo TROPPO vecchi per continuare a lavorare saremo solo all'inizio! Capisco i più vecchi che raggiuntà l'età non vanno in pensione e quelli più giovani che cercano di entrare nella scuola o nella pubblica amministrazione...
laurark :
Cari ragazzi, a parte i problemi di numeri eccessivi che oramai riguardano non solo la nostra professione,ma il nostro mondo, forse sarebbe il caso di partire da un ESAME DI COSCIENZA.

Leggo tante lamentele sul lavoro degli ordini...........

A MILANO all'ultima elezione dei rapprensentanti dell'Ordine hanno votato solo 1000 su 8000 iscritti!

Se continuano aa andare a votare solo le cordate degli UNIVERSITARI cosa vi aspettate che ne esca? Il solito schifo!!!! Sempre i soliti nomi!

Prima di lamentarci diamo TUTTI il nostro contriubuto! Scegliamo il meno peggio = i non universitari ad esempio -e votiamo! Se aspettiamo invece sempre che siano gli altri a difendere i nostri interessi....................

ciao
desnip :
Hai ragione, anche a napoli succede così...
Però ti confesso che io sono la prima a non andare più a votare. Il consiglio dell'ordine è costituito dalle stesse persone di quando facevo l'università. Ogni due anni si presentano due liste: una è sempre la solita e l'altra è una banda di coraggiosi di turno che cerca di cambiare le cose. Ho provato a votare gli "altri" anche se erano persone che non mi piacevano del tutto, solo per provare a cambiare qualcosa. Inutile dirti che mi sono trovata contro un plebiscito...
laurark :
a Napoli forse la situazione è complicata anche da altri problemi, ma ti assicuro che qui si tratta solo di indifferenza.

da parte mia ti posso dire solo una cosa.....non ci meritiamo i coraggiosi che si muovono contro se neppure ci muoviamo per votare!!!!

il libero voto, dove ancora c'è, è una ricchezza che troppo spesso "disprezziamo"!!! Ci sono paesi dove si vota a rischio della vita! noi non lo facciamo .... e ci costa così poco!

Cerchiamo di essere più maturi!
ciao a tutti.
alle prossime....elezioni!
laura
flamy :
x Rc. si si, mi riferisco a quella ditta!! sono andata a fare la prova nn retribuita, ma capito di che soggetti si trattasse sono scappata subito....
usano la stesso metodo anche per le segretarie, ne cambiano una ogni 5 gg!! tu hai solo letto gli annunci o hai anche fatto i giorni di prova?
Rc :
...ho un appuntamento a cui non andrò...perchè non ho tempo...ma confido nel capire meglio la situazione più in la!
laurark :
ragazzi ma se andaste a parlare con qualcuno di qualche sindacato per capire se c'è qualche violazione alle leggi sul lavoro e fare una denuncia....visto che siete così in tanti a testimoniare.

Magari leggeremo una bella notizia sui giornali!
Guido :
...questa impresa viola qualche legge, chi ne sa di pù potrebbe dircelo. Se comunque non fosse così, l'unica soluzione sarebbe boicottare in toto questa impresa e "sputtanarla" in rete, come è successo tempo fa di una collega che informava via email (prese dal sito dell'ordine) tutti gli architetti della scorrettezza di uno studio che praticava a rotazione lo sfruttamento di ragazzi pagati "con un tozzo di pane".
Daniele :
Non dimentichiamoci di rivendicare con umiltà e fermezza il diritto alla dignità professionale e umana. Sono nuovo di qui, ma vi leggo da molto. Lavoro all'interno dell'università
come "aiuto bibliotecario" ( ah ah) per un cooperativa (550 euro al mese) . Questo mi permette di continuare a lavorare, a 600 euro in partita iva, in uno studio del nord italia. Laureato max voti abilitaz. 75/100 etc etc. Ho molto tempo libero ( ah ah) e sono sempre positivo (così mi vendo pure meglio). Non do soluzioni, ma solo spunti per far emergere, non una categoria, ma un paio di generazioni, che, in silenzio, si fanno carico di inefficenze, speculazioni, mancanza di coraggio e responsabilità di chi tira ora le redini professionali e politiche (mai sotto i 60 anni...) E se gli chiedi merito di questa condizione ti può venir risposto che soffri, ti devi curare. E' un male che si cura col tempo: la
gioventù.
Rc :
caro Daniele ho apprezzato il tuo intervento (vedo con piacere che la questione da me sollevata con questa storia/provocazione ancora stimola a distanza di giorni dalla sua pubblicazione!)...vedi hai mensionato gli ultra sessantenni....bhe se ci pensi bene sono gli stessi che hanno vissuto il '68....sono spesso pieni di se, boriosi internamente e soprattutto egoisti...ricoprono la classe politica, imprenditoriale e via via tutti quei settori determinanti per lo sviluppo di questa ns Italia....ma vedi l'anagrafe è dalla nostra, caro!attendiamo pazienti come "i cinesi a bordo del fiume)
laurark :
Per come la vedo io, mi spiace essere cruda, la nostra è una generazione fallita per imposizione della storia!
Sia i 60 enni che i 70 enni sono generazioni di smidollati: figli della resistenza si sono messi sotto i piedi le conquiste democratiche dei loro nonni e genitori! Preoccupati solo della loro pensione! Ho il condominio pieno di aitanti pensionati in gamba nullafacenti, in 90 mq in 2......! Noi non ne avremo da mangiare neppure se smetteressimo a 80 anni!

Una generazione fa e l'altra disfa si dice! Noi siamo capitati in quella che fa! la storia lo impone! Corsi e ricorsi storici!

Consoliamoci quindi, non sentiamoci dei falliti, combattiamo per il meno peggio, .....in fondo poteva andare ancora peggio - nascere in Africa, in Cile.....siamo ancora tra i fortunati!

ciao

Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.