serve un consiglio, un'informazione... - i post di martedì 12 dicembre 2017

i post di martedì 12 dicembre 2017

Architettiamo : [post n° 403808]

Trasporto a rifiuto delle Demolizioni

Salve a tutti. Il dubbio che ho è il seguente:
Il mio cliente vorrebbe approfittare della presenza di un vecchio pozzo in cui si attingeva l'acqua, ormai secco e prosciugato da decenni, per gettarci all'interno gli scarti di lavorazione.
Premesso che è una ristrutturazione, quindi calcinacci come intonaci, pavimentazione e massetto sottostante. Non mi è mai capitata una richiesta del genere.
In questo caso, in qualità di Direttore dei Lavori, si
salvia : [post n° 403790]

Recinzione su area privata

Buongiorno
Secondo voi è necessario chiedere un'autorizzazione per realizzare una recinzione su area privata a margine di un marciapiede pubblico?
E nel caso fosse tutto su area privata?
Si tratterebbe di paletti in metallo con rete plastificata.
Grazie
Contatto : [post n° 403787]

Impianto sportivo all'interno di un capannone industriale in zona artigianale.

Salve,
volevo chiedere, se apro un impianto polisportivo (campi da basket, tennis e calcetto ect..) all'interno di un capannone industriale in zona artigianale, al di là delle norme e delle autorizzazioni comunali è possibile avviare tale attività? come viene considerata? commerciale? A livello urbanistico è possibile?
Grazie anticipatamente per le eventuali risposte
Gianluca : [post n° 403780]

Vespaio su ristrutturazione edilizia

Buongiorno, ho un dubbio. Dovrei realizzare un box Crossfit all'interno di un capannone industriale privo di Vespaio areato. Facendo la ristrutturazione sono obbligato dall'ASL a realizzare anche il vespaio o posso mantenere la situazione attuale? Il regolamento di igiene tipo lombardo norma il vespaio al punto 3.2.6, ma questa norma risulta molto generalizzata e poco chiara.
arch.cirodilo : [post n° 403767]

Documenti da allegare alla Comunizazione Fine Lavori

Salve colleghi,
ho concluso di ristrutturazione di un appartamento: sono stati demoliti 2 tramezzi e realizzato 1 per ampliare una stanza, non sono stati toccati ne modificati gli impianti esistenti e cucine e bagni sono rimasti inalterati. Alla Comunicazione di Fine lavori, in questo caso, oltre al DOCFA, è necessario allegare l'APE e il Certificato di Agibilità (che l'appartamento è già in possesso), dato che come suddetto le modifiche non intaccano

i post di martedì 12 dicembre 2017