ritenuta d'acconto

messaggio inserito domenica 20 dicembre 2009 da radio marco

[post n° 217962]

ritenuta d'acconto

Il mio datore di lavoro non mi ha versato la ritenuta d'acconto sulla retribuzione passata. Posso pretendere (intendo anche giudizialmente) il pagamento per intero della mia retribuzione (al lordo della ritenuta) provvedendo poi io a pagare l'Erario ?Risposta urgente...
:
Se non ha pagato ti conviene pagare tu e poi rivalerti sul cliente. L'uffico delle entrate se ne frega se il tuo datore di lavoro si è trattenuto il tuo bel 20% di RA.

Qui trovi un caso simile.
[post n° 173979]
:
Se è stata solo una "dimenticanza" può farlo anche in ritardo pagando una piccola mora.
A me è capitato per un cliente che si era dimenticato di consegnare la mia fattura al suo commercialista. Non vedendo arrivare l'attestazione di pagamento, l'ho sollecitato e l'hanno pagata in ritardo.
Se è recidivo allora è diverso.
:
c'è un articolo che parla di questo.
Scomputo ritenute d'acconto: è sufficiente la fattura
www.professionearchitetto.it/news/notizie/9200.aspx
In pratica c'è scritto come puoi portare in detrazione le ritenute d'acconto anche se non te l'hanno pagate.
Fallo vedere al tuo commercialista.
:
Il fatto è questo, che io ho preteso giudizialmente l'intero (le retribuzioni pregresse al lordo della ritenuta d'acconto) ed il mio datore di lavoro (che non mi aveva pagato neppure le retribuzioni arretrate) ha proposto opposizione sostenendo che io non potevo precettargli l'intero ma solo il netto. Io però mi chiedo (e vi chiedo) come sia possibile tutto ciò; perchè non potrei io pretendere di pagare io l'importo della ritenuta d'acconto (almeno so che verrà pagata effettivamente al fisco...) rifiutandomi di lasciare l'iniziativa al mio datore di lavoro ? (specie quando so che egli non la verserà) ?
:
non so se passando per un giudice la cosa cambia, ma non credo tu possa fargli una fattura che non preveda che ti venga detratta la ritenuta d'acconto.
E quindi è giusto quello che dice.
Fai la tua fattura, fatti pagare con bonifico in modo che possa risultare sul tuo conto un versamento coincidente con l'importo della fattura con una causale corrispondente. A quel punto se non ti versa la R.A. non dovrebbero (vedi sopra) essere più fatti tuoi. Senti sempre e comunque il tuo commercialista.
:
perfetto gg.......questo post va tra i preferiti nella cartella P+A

quindi stando alla risoluzione dell'ufficio delle entrate, il consiglio è quello di farsi liquidare la fattura sempre con bonifico bancario o equivalente. Così facendo anche se non viene trasmessa la certificazione o non viene pagata la RA, non si dovrebbero rivalere su di te.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.