Partita iva e contratto a progetto

messaggio inserito martedì 20 luglio 2010 da Gianni

Gianni : [post n° 237424]

Partita iva e contratto a progetto

Salve a tutti, lavoro in un ente dello Stato con contratto a progetto da qualche mese, come architetto. Sono iscritto all'Albo ma non ho aperto mai partita Iva. Mi capitano lavoretti che dichiaro con ritenuta d'acconto, ma non è chiaro se io possa poter aprire P.Iva nel caso dovessi avere lavori più consistenti... Con un Co.Co.Pro posso svolgere la mia professione fatturando normalmente da professionista con P.Iva? Vi ringrazio anticipatamente dei consigli e suggerimenti che mi darete... spero di capirci qualcosa. Come devo muovermi?

Ily :
Ovviamente si, esattamente come può farlo un dipendente. Controlla solo che il tuo pollaio (alias contratto) non prevededa l'esclusiva ver
marta :
Il mio contratto, a suo tempo, escludeva la possibilità di avere p.iva. C'era proprio scritto esplicitamente. Quindi controlla bene il tuo contratto e verifica se c'è un'esclusiva.
Gianni :
Sul mio contratto c'è scritto che al momento della sottoscrizione non ho partita iva, è un riferimento temporale che non pregiudica un'apertura nel futuro, infatti non è scritto che io mi obblighi a non aprirla la p.iva... io mi riferisco al conflitto che può esserci tra la professione e il contratto a progetto... posso avere partita iva nonostante abbia sottoscritto un co.co.pro? Grazie per le info, sempre utilissime
marta :
Specifico meglio: il mio contratto prevedeva che qualora avessi aperto P.Iva sarei stata tenuta ad emettere regolare fattura e decadeva in automatico il contratto. Però, ripeto, era specificato!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.