deontologia

messaggio inserito lunedì 30 maggio 2011 da sissi

sissi : [post n° 263934]

deontologia

ciao a tutti! Ho bisogno di sapere dove si trova il testo della norma che vieta agli architetti di lavorare in modo gratuito, se ne è parlato spesso in questo forum ma non sono riuscita a rintracciare il testo. grazie
lel24 :
ciao, non so dirti qual è la normativa, ma all'ordine mi hanno risposto che in tal caso devo dare comunicazione scritta a loro, con i dati e la spiegazione, ma non mi hanno detto che è vietato
gg :
Ogni Ordine provinciale ha le sue norme deontologiche. Di solito si tratta di norme nazionali approvate senza modifiche. Ma potrebbero esserci differenze. Di solito vengono pubblicate sul sito di ciascun ordine. Qual è il tuo?
sissi :
Milano, ho letto il testo unico ma non c'è scritto espressamente. Eventualmente credo mi convenga chiamarli. Grazie
Ante e Post :
Questo comunicato dell'ordine di Roma ti può risultare utile?
L'articolo non è esplicitamente citato, si parla di concorrenza sleale... credo che il divieto venga da questo.
http://ordine.architettiroma.it/notizie/13348.aspx
Kia :
si parla più che altro di concorrenza sleale + che di lavoro gratis.
D'altra parte se un parente mi chiede un lavoretto di poco conto glielo faccio gratis e non mi sento di fare concorrenza sleale nei confronti di altri professionisti perchè comunque la persona verrebbe in ogni caso da me , anche pagando, per questioni di fiducia e non per altri motivi.
La concorrenza sleale è un'altra cosa: tipo ribassi pazzeschi nei lavori pubblici oppure anche nel privato dato che adesso i condominii mettono in gara nn solo le imprese ma anche i professionisti per rifarsi tetto e intonaco. Purtroppo c'è chi taglia la parcella di cifre incomprensibili e veramente sembra che vogliano lavorare gratis. Dopo si scopre magari che hanno il neolaureato che lavora in nero 12 ore o altre cose che fanno abbassare i costi fissi del loro studio.....
sissi :
Si grazie, era quello che cercavo.
Ante e Post :
Beh la domanda non era sulla discrezionalità circa la parcella ad amici e parenti, quella credo che non venga messa in dubbio da - quasi - nessuno.
sissi :
si, la domanda in parte era nata sull'eventualità di un progetto preliminare/consulenza d'arredo x un amico e in parte da una discussione sull'argomento con un collega.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.