Minimi 2012...???

messaggio inserito giovedì 12 gennaio 2012 da Alberto

[post n° 280377]

Minimi 2012...???

Salve a tutti!
Come tanti colleghi sto cercando di capire qualcosa nella giungla fiscale, senza risultato ovviamente...

Questa la mia situazione:
- 31 anni;
- apertura P.IVA (architetto) in data 08/01/2008;
- 2008: regime fiscale agevolato per nuove iniziative imprenditoriali o professionali;
- 2009: regime fiscale agevolato per nuove iniziative imprenditoriali o professionali;
- 2010: regime fiscale agevolato per nuove iniziative imprenditoriali o professionali;
- 2011: regime ordinario;
- 2012: ???? (in attesa di "chiarimenti"...)

Collaboro a tempo pieno con uno studio d'architettura (3/4 fatture all'anno), e nel contempo porto avanti altri lavori con clienti extra-studio (max altre 3-4 fatture/anno).
In tutti gli anni passati il volume d'affari non ha mai superato la soglia dei 30.000 €.
Il mio commercialista sta aspettando che escano ulteriori chiarimenti da parte dell'agenzia delle entrate (gli stessi impiegati non hanno saputo rispondermi...)
Qualcuno è nella mia stessa situazione? Credo di si...
Voi come vi regolate?
Grazie a tutti!
:
Non capisco perchè il commercialista nel 2011 ti abbia fatto propendere per l'ordinario anzichè nei minimi. Ora, se non erro, la legge impone di attendere 3 anni per l'adesione ai nuovi minimi, nel tuo caso altri 2.

[p+A news: Nuovo-regime-dei-minimi-2012-novita-e-chiarimenti-dall-Agenzia-delle-Entrate]
:
Ciao io sono stato dal commercialista oggi; ho aperto p.iva nel 2011, avevo il tetto dei 30.000 lordi annui, ed ero nel regime dei minimi.
Oggi mi ha proposto di entrare in questo nuovo regime dove alll'importo applico solo e esclusivamente la cassa arch del 4%. Niente iva e niente ritenuta. la tasse che pagherò saranno in misura del 5%.
Mi sembra molto valido anche perchè mi dice che posso continuare così per altri 4 anni (forse 5 non ricordo) mentre io ero certo che oltre i 35 (che compiero' quest'anno a dicembre) sarei dovuto entrare in un regime ordinario. i riferimenti di legge da inserire in fattura sono ex art.1 comma da 96 a 117 legge 244/2007 cosi' modificato da art. 27, Dl 98/2011.
Ammetto di non capire nulla (se no non avrei un commercialista) ma resta comunque un vantaggio sotto tutti i punti di vista.
Non so se ti sono stato utile.
Ciao
:
Ciao,
il commercialista mi aveva fatto cambiare regime perchè, a suo dire in base a simulazioni fatte da lui, con i minimi avrei avuto crediti d'imposta che non avrei recuperato...
Premetto che non ne capisco molto, ma leggendo il link postato da te ho trovato questo:
"anche i contribuenti (in possesso dei requisiti sopra richiamati) che hanno iniziato l'attività dopo il 31 dicembre 2007 e che avevano optato per il regime delle nuove iniziative imprenditoriali o "forfettino" (legge 388/2000) o per il regime ordinario. Come per i vecchi minimi questi accederanno al nuovo regime di vantaggio per i «periodi d'imposta residui al completamento del quinquennio e non oltre il compimento del 35° anno di età».
Da cui sembrerebbe che, almeno per il 2012 (ultimo anno del "quinquennio") abbia diritto ad entrare.
Proseguendo poi nella lettura si trova:
"Inoltre viene anche chiarito che nel nuovo regime è possibile permanervi per il periodo d'imposta di inizio attività e per i successivi quattro, ma i più giovani potranno beneficiarvi per più tempo, ovvero fino al compimento del 35° anno di età e senza dover esprimere alcuna opzione. Dunque il limite temporale viene ampliato solo per chi, allo scadere del 5° anno di attività, non abbia ancora raggiunto i 35 anni."



:
Anche a me dissero questa cosa ed infatti ho accumulato un discreto credito dal fisco che chissà quando rivedrò nelle mie tasche:(
Comunque nella legge e io ti ho linkato una parte della legge, commentata, ma nella versione integrale da ricercare qui nel sito o sulla rete, viene detto che chi proviene da regime ordinario, deve esserci stato per almeno 3 anni. Questa cosa mi è sempre stata confermata all'AdE
:
Ho sentito anch'io l'AdE, che mi hanno detto che non sanno come interpretare la cosa (idem per il commercialista...)
Il commercialista di un mio collega mi ha detto che, secondo lui, ho tutti i requisiti per accedere.
Più chiaro di così... o no?
:
Bhe ma scusa se oltre che con lo studio lavori anche con clienti privati vorrà dire che su quello che guadagni da questi lavori extra dovrai pagare le tasse visto che non sono fatture soggette a ritenuta d'acconto...e quelle tasse le avresti potute pagare col credito d'imposta. In pratica non è vero che non avresti avuto modo di recuperare il credito d'imposta.
:
a me risulta che l'opzione del regime ordinario è vincolata per tre anni, quindi secondo me non puoi cambiare regime.
la cosa è confermata dalle due circolari dell'AE
:
Stessa situazione di Alberto.
Sto attendendo anche io risposte dal commercialista, che porrà quesito diretto. Per ora mi ha solo detto di aspettare a fatturare.
Incrociamo le dita.
Il regime dei minimi "vecchio" non era poi così conveniente se si aveva una casa con box (e quindi detrazione 36% che finalmente si riusciva a percepire) e qualche altro costo (vedi macchina), ecco perchè penso ce ne siano tanti nella mia/nostra situazione.
:
Ciao Vale,
io sto aspettando chiarimenti sia dal mio commercialista che da un altro a cui mi sono rivolto...
Teniamoci informati!
Grazie...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.