Assicurazione obbligatoria e iscrizione all'ordine

messaggio inserito venerdì 27 gennaio 2012 da tunas

[post n° 281839]

Assicurazione obbligatoria e iscrizione all'ordine

Ciao a tutti,
ho alcune questioni in merito all'entrata in vigore dell'obbligo di assicurazione professionale.
1. A chi fa riferimento la legge? A tutti i professionisti indistintamente oppure vi è distinzione tra chi pratica la professione (timbra) e chi collabora?
2. Qual'è la data ultima per adempiere alla stipula di una polizza?
3. In caso di inadempienza cosa succede?
4. Se decidessi di chiudere partita iva ma di restare iscritto all'ordine, avrei comunque l'obbligo di polizza? Oppure devo chiudere anche l'iscrizione all'ordine?
:
ciao!
1) la legge è rivolta a tutti i professionisti indistintamente (nel senso che i collaboratori fanno un uso improprio della p. iva ma fiscalmente sono liberi professionisti a tutti gli effetti), però, come è stato scritto nei post dei giorni scorsi, la polizza è da allegare al contratto e quindi alla pratica in caso di firma; al lato pratico chi non firma non è tenuto a dimostrare di avere un'assicuraz ma su questo non ci sono certezze.
2) non so
3) non lo so, probabilmente multa o impedimento di presentare pratiche
4) Stando al decreto no, o meglio non potresti stipulare il contratto con il cliente in cui indicare il num di polizza. Solo che cancellandosi dall'ordina l'alternativa x lavorare è farsi assumere, con cocopro non si può
:
ti ringrazio! Aggiungo però una cosa al punto 4.
Attualmente sto lavorando come co.co.pro. presso un'azienda. Nel dubbio tempo fa chiamai Inarcassa. L'operatore mi disse che non vi è incompatibilità tra co.co.pro. e libera professione, l'unica differenza è che bisogna aprire una posizione di gestione separata INPS. Dico questo perchè la mia intenzione è di tenere aperta la p.iva e l'iscrizione all'ordine, saltuariamente qualche lavoretto lo trovo, ma che non necessita di firma. Quindi, stando alle indicazioni, non sarei tenuto alla stipula di una polizza, effettuando solo collaborazioni saltuarie che non necessitano di nessuna firma. In caso contrario non potrei sopportare un'ulteriore tassa inutile e mi vedrei costretto a cancellare la mia posizione contributiva con Inarcassa. Correggetemi se sbaglio!
:
l'incompatibilità non è tra cocopro e p. iva ma tra cococpro e iscrizione all'ordine, secondo me più che chiedere a inarcassa dovresti sentire l'ordine, per il resto se non firmi non devi dimostrare di avere l'assicurazione
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.