targa professionale

messaggio inserito mercoledì 2 maggio 2012 da atti

atti : [post n° 289360]

targa professionale

qualcuno sa dirmi la prassi per attaccare la targa professionale sul portone della propria abitazione. bisogna chiedere autorizzazione al proprio comune di residenza e pagare qualcosa oppure no?
john :
Di sicuro so solo che serve l'autorizzazione del condominio, per esperienza personale posso dirti che sembra una cosa stupida invece a volte porta a complicazioni inimmaginabili in un paese civile. A livello Comunale invece mi cadiamo nella solita burocrazia italiese, una sentenza del 2008 mi pare dicesse che si trattasse di "pubblicità" e quindi soggetta ad imposta, nel 2010 la cosa fu ribaltata, insomma, io andrei (a costa di sembrare sprovveduto) in Comune all'ufficio affissioni ad informarmi. Ti copio incollo dal sito del Municipio XII di Roma cosa serve.

Per esposizione di una targa professionale max 50x60 occorre presentare:
- N.2 bozzetti in scala 1/20 riproducenti la collocazione della targa ed il messaggio pubblicitario:
- N.2 foto frontali formato 20 x30 sulle quali deve essere indicato il punto in cui verrà installata la targa
- Consenso del condominio;
- Dichiarazione di pubblicità e pagamento imposta;
- Dichiarazione di iscrizione all’Albo Professionale;
- Pagamento dei diritti d'istruttoria e di segreteria di € 16,00.

Non so se addirittura debba essere informato l'ordine...Poi come sempre accede conosco colleghi che se ne fregano e se autorizzati dal condominio non chiedono proprio niente.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.