costruzione in legno

messaggio inserito sabato 5 maggio 2012 da sa

sa : [post n° 289593]

costruzione in legno

mi serve un consiglio,
un architetto iunior può firmare progetti di costruzioni in legno?
può firmare i calcoli strutturali?
la normativa non è molto chiara!!!!
grazie
eli71 :
Secondo me no,altrimenti la laurea quinquennale o la specialistica a cosa servirebbero? Al mio ordine il presidente dice sempre che l'abilitazione triennale non serve a niente.
sa :
normativa di riferimento...?
grazie.
MRBLUE :
..guarda eli71 anche io la penso come te ma ti do per certo che invece ad esempio un ingegnere triennale fa di tutto e di più...la certezza mi viene dal fatto che lavoro con un ingegnere junior e progetta e firma calcoli di tutti i tipi da una tettoia ad un palazzo a 5 piani...dovrebbero limitare queste cose altrimenti noi che abbiamo studiato a fare per 5 anni?almeno io che ho fatto il 3+2 mi sarei risparmiato un paio di annetti di tasse e l'abilitazione era molto più semplice per la triennale...i misteri italiani....senza contare che anche i geometri fanno quello che gli pare...
eli71 :
d.p.r. 328/01 :
Formano oggetto dell'attività professionale degli iscritti nella sezione B, ai sensi e per gli effetti di cui all'articolo 1, comma 2, restando immutate le riserve e attribuzioni già stabilite dalla vigente normativa:

a) per il settore "architettura":

1) le attività basate sull'applicazione delle scienze, volte al concorso e alla collaborazione alle attività di progettazione, direzione dei lavori, stima e collaudo di opere edilizie, comprese le opere pubbliche;
2) la progettazione, la direzione dei lavori, la vigilanza, la misura, la contabilità e la liquidazione relative a costruzioni civili semplici, con l'uso di metodologie standardizzate;
3) i rilievi diretti e strumentali sull'edilizia attuale e storica.

Non mi pare che i calcoli strutturali di nessun genere siano compresi,specialmente considerando che ormai tutta l'Italia è zona sismica.
Forse sarebbe il caso di cominciare a denunciare agli ordini professionali questi iscritti alla sezione b che si prendono tutta questa libertà,finchè nessuno dice niente le cose non potranno che peggiorare
zamina :
Non mi risulta, la cosa migliore che puoi fare è chiamare il tuo ordine e chiederglielo, se non vuoi sbagliare.
Se sei dell'ordine din Roma puoi farelo anche via mail nella sezione consulenze e ti rispondono entro un paio di giorni. ciao
Arch.Ir :
Arrivo un pò in ritardo.....
Certamente che può firmare i calcoli strutturali di strutture in legno e non solo.
eli71 :
Per Arch.ir:
qual'è il riferimento normativo che dice che un ark junior può firmare dei calcoli strutturali? perchè allora vorrei sapere noi che abbiamo fatto i cinque anni cosa potremmo fare in più? Oltre che, a quanto ne so, l'esame di tecnica delle costruzioni si fa negli ultimi due anni
sa :
x eli71
l'esame di tecnica delle costruzioni si fa anche nella triennale, per lo più con materiali sperimentali(fibre in vetro,frp ecc..).
poi non esiste una normativa che lo vieta! nella normativa generica, l'arch senior si differenzia soltanto per lavori superiori, ed intendo non lavori più grandi(metratura) ma più grandi insenso qualitativo!!
un arch.senior se nel suo progetto prevede una parete con caratteristiche particolari, sperimentali, o meglio, se nel progetto si prevede qualcosa di innovativo, l'arch.senior può farlo, l'arch iunior si deve purtroppo limitare ai lavori standardizzati, lavori che non prevedono materiali, strutture o rivestimenti in fase di sperimentazione o innovativi.
la differenza sta soltanto nella qualità dei lavori.
ciao...
sa :
x eli71
nel post precedente lei ha scritto: la progettazione, la direzione dei lavori, la vigilanza, la misura, la contabilità e la liquidazione relative a costruzioni civili semplici, con l'uso di metodologie standardizzate;

domanda? cosa si intende per progettazione? il semplice disegno che fanno anche i ragazzi delle superiori o tutto il resto! come ad esempio, calcoli strutturali! non crede?
la normativa non è molto chiara, ma di certo si può fare qualcosa in più rispetto ad un geometra e qualcosa in meno rispetto agli arch senior, diamo a cesare quel che è di cesare!!!
ciao.
eli71 :
a casa mia la progettazione e i calcoli strutturali sono due cose diverse, poi sbaglierò
Arch. Ir :

Sono d'accordo con Sa, tranne che per i rivestimenti.
eli71, voi potete fare molte cose in più dei triennali, ma bisogna andare un pò oltre l'edilizia comune; c'è chi ha studiato due anni in più dei laureati di primo livello, e chi ha studiato tre anni in più dei diplomati alla scuola superiore, e chi, geometra abilitato, ha studiato 5 anni all'università in un corso di laurea 3+2 in pianificazione territoriale, che dopo aver sostenuto due tesi di laurea e uno o due esami di abilitazione professionale oltre quello da geometra, si iscrive all'albo si ritrova con poche competenze in più rispetto a quando era uscito dalla terza media, e molte in meno di quando era geometra.

Comunque a quanto pare, secondo la giurisprudenza, le competenze per la progettazione architettonica e la progettazione strutturale non sono scindibili, motivo per il quale, i tempi dove i geometri progettavano edifici in calcestruzzo armato, facendo firmare gli strutturali agli ingegneri, è terminato.

Sentenza Cassazione Civile sez. II, 07/09/2009 n. 19292

Credo sia assurdo precludere le competenze strutturali ai laureati di primo livello sulle opere di loro competenza.
sa :
piccola riflessione:
come fa a progettare un pilastro, una muratura, un solaio, senza prima verificare la struttura?
ciao.
Arch. Ir :
Credo sarebbe interessante sapere a quale ordine provinciale è iscritta eli71, in modo da farsi un'idea di chi sia il presidente che, stando a quanto scrive lei stessa su questo forum pubblico, non fa il suo lavoro.
eli71 :
Dove esattamente avrei detto che il presidente non fa il suo lavoro?
eli71 :
Comunque se siete convinti di poterlo fare, fatelo, se vi accettano le pratiche senza dirvi niente,io non ho altro da aggiungere.
gg :
Il Consiglio di Stato ammette che gli iunior possano esercitare in zona sismica, ma a condizione che la progettazione strutturare sia "semplice".
www.architettiroma.it/professione/notizie/14108.aspx
I calcoli strutturali per il legno sono semplici?
Arch. Ir :
eli71, se il presidente del tuo ordine, che ha il compito di rappresentare e tutelare gli iscritti alla sezione A, al pari degli iscritti alla sezione B, dice che l'abilitazione triennale non ha alcuna utilità alla luce del DPR 328/2001, del DM 16 Marzo 2007, della sentenza di cassazione n. 19292, e dell'ultimo ricorso presentato e vinto dal Sind.In.Ar 3, non mi pare faccia il suo lavoro tutelando e rappresentando gli iscritti all'ordine riconoscendo le competenze date dalla legge ai suoi iscritti.


gg attento a leggere le interpretazioni di altri, meglio leggere le sentenze direttamente; comunque secondo me possiamo fare i calcoli delle opere che possiamo progettare.
Se un progettista non può fare i calcoli strutturali di un certo edificio, non può fare nemmeno l'architettonico, il senso della sentenza n. 19292 che riguarda i geometri secondo me era questo.
Gli ingegneri e gli architetti iuniores, possono progettare opere semplici con metodologie standardizzate a prescindere dal fatto che si parli di legno, calcestruzzo armato o muratura.

Che cosa ne pensate?
Voi vi occupate di strutture?
gg :
x Arch ir
ho letto la sentenza e ho riportato l'interpretazione dell'arch. Milone perché la condivido. Massimo rispetto per un laureato triennale, ma volerlo equiparare a un magistrale mi sembra una forzatura.
Capisco l'entusiasmo del sind.in.ar.3 perché l'Italia è tutta sismica, ma la sostanza non cambia. Costruzione semplice (o modesta) con metodologie standardizzate, vuol dire che si possono usare, ad esempio, strutture assemblabili, i cui calcoli sono garantiti da altri. Di fatto significa niente progettazione in c.a. nel senso comune. Ed è giusto che sia: non mi risulta che nei programma di studi degli Iunior ci sia Tecnica delle costruzioni. Così come mi sembra giusto che uno iunior può far montare un prefabbricato se il fornitore, non lui, garantisce si possa usare in zona sismica.
La sentenza della Cassazione in questione, se l'hai letta, dice che non ci sono esclusioni aprioristiche per le zone sismiche (come invece accade per i geometri) e che la valutazione va fatta caso per caso, tenendo conto ANCHE del rischio sismico.
Non dice che gli iunior possono progettare quello che vogliono.
Arch. Ir :
Scusami, non voglio essere sgarbato, ma la tua è l'opinione di una persona a cui non risulta che i triennali studiano tecnica e scienza delle costruzioni, che equipara semplice a modesto, che identifica le metodologie standardizzate con strutture prefabbricate "da far montare" solo se garantite dal fornitore ecc....

Inoltre ricordi che la sentenza dice che l'operato del progettista va valutato caso per caso tenendo conto ANCHE del rischio sismico (operato che secondo le tue interpretazioni non può che consistere nel far montare dal costruttore la struttura prefabbricata sulla quale il tecnico non ha alcuna responsibilità; un pò come valutare l'operato di tua nonna che commissiona al costruttore un nuovo gazebo nel giardino)

Non oso chiederti secondo te cosa può fare un perito edile o cosa intendi per metodologie avanzate, innovative o sperimentali (suppongo il trilite, ma non lo voglio sapere).

Direi che non cè altro da aggiungere, grazie del tuo originale contributo, buon lavoro :-)
sa :
tengo a precisare che nessuno tenta di mettersi a pari livello di un arch.senior, ma non bisogna nemmeno paragonare gli arch.iunior a geometri!
anche gli iunior rivendicano i tre anni in più di un geometra, come tra l'altro gli arch. senior rivendicano i due anni.....mi sembra di tornare alle elementari quando necessita chiarire alcune cose basi...
sono totalmente dalla parte di Arch.Ir.
buon lavoro.
gg :
Arch Ir, non so dove hai fatto tu la triennale, ma qui a Roma fanno Tecnologia dell'Architettura, non Tecnica. Se non la studi non sai la differenza.
www.arc1.uniroma1.it/orientamento/laurea/scienzearchitettura/L_SA_Ma…
Così come la differenza fra scienza e tecnica delle costruzioni, quando l'ho fatta io, era proprio il cemento armato e la progettazione in zona sismica.

Ma posso sbagliarmi o forse sono cambiati i programmi. Tengo anch'io a precisare che non ho nulla contro i triennali, purché non tentino scorciatoie per avere due anni in più senza studiare. Non mi sembra di dire niente di male nel rimarcare una differenza.

Se aveste letto la sentenza capireste il motivo per cui ho citato i geometri. Ma non fa niente, capisco che leggere fa fatica.
Arch. Ir :
Non saprei gg, io ho dovuto sostenere tecnologia dell'architettura, scienza delle costruzioni e tecnica delle costruzioni; per essere di una classe tale da permettere l'iscrizione all'esame di stato per il settore architettura, devono esserci un numero minimo di crediti di un certo tipo.

So che volevano diminuire gli esami delle triennali, e se devo essere sincero, credo sia giusto.
Io ho dovuto sostenere 30 esami, ma 30 per modo di dire, fisica tecnica erano due orali e uno scritto con due professori, il tutto faceva media ed era uno solo dei 30; per botanica ho dato 7 scritti con 3 professori, e anche qui tutto ha fatto media ed era un solo esame dei 30; esami "secchi" che valevano un voto sul libretto ne ricordo davvero pochi.

Ci ho messo circa 7 anni a laurearmi da pendolare.

Se i triennali non riusciranno a sfruttare le competenze che gli spettano, credo proprio che confluiranno nell'albo unico, e a quel punto il CNA non avrà più influenza sui laureati di primo livello che verrano appoggiati dai diplomati che avranno tutto da guadagnare a spingere verso l'alto le competenze già ampie che hanno ora forti della presenza di tecnici di rango superiore; pensa solo alla normativa che regolava la professione del geometra, consentiva edifici in muratura portante di altezza fino a 12m in zona non sismica.
La convivenza tra iunior, e tecnici senior timorosi della concorrenza, il 90% dei quali per forza di cose nella loro vita lavorativa non riesce a sfruttare nemmeno le competenze di un perito edile, credo sia praticamente impossibile.
Arch. Ir :
Riporto un quesito al quale è stata data una risposta molto professionale sul sito dell'ordine di Roma.

www.architettiroma.it/quaderni/puntob/consulenza/index.asp?pag=1


17/05/2012costruzioni case in legno

un architetto iunior può firmare progetti di costruzioni in legno?
può firmare i calcoli strutturali?
La ringrazio anticipatamente
Saluti


L'architetto iunior può firmare costruzioni "semplici" purchè siano realizzate con metodologie "standardizzate", non ci sono divieti sul sistema utilizzato e le strutture in legno non sono escluse. Inoltre la recente sentenza del Consiglio di Stato 686 del 9/02/12 conferma la competenza degli architetti iunior a firmare anche le strutture in zona sismica, che saranno valutate caso per caso per stabilire se rientrano nei requisiti richiesti dalla legge.


LuisaMutti
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.