inarcassa gestione separata

messaggio inserito giovedì 7 giugno 2012 da anna

anna : [post n° 292195]

inarcassa gestione separata

Ciao a tutti,
sono architetto iscritto a inarcassa con partita iva.
Mi si è presentata un'opportunità lavorativa che mi porterebbe a diventare dipendente di un'azienda.
Devo cancellarmi da inarcassa anche se dovessi avere dei lavoretti extra oltre a quello da dipendente? Devo iscrivermi alla gestione separata Inps?
ponteggiroma :
dipende da qual'è l'attività prevalente.
anna :
per ora credo quella da lavoratore dipendente
Kia :
Non penso che sia una questione di attività prevalente nel caso delle casse. Che sia prevalente l'una o l'altra non fa differenza. Se hai un contratto da dipendente con contributi versati ad inps non puoi avere anche inarcassa in contemporanea.
Se eserciti in parallelo con il lavoro dipendente anche il lavoro da professionista devi mantenere una p.iva e aprire una posizione in gestione separata dove verserai i contributi per quella parte di attività e dovrai versare il 4% a inarcassa da NON iscritto, come specificato nel sito di inarcassa.
anna :
grazie!
pepina :
aggiungo a quanto detto da Kia che il 4% che verserai a inarcassa come gestione separata finirà in un buco nero, ovvero non lo rivedrai mai più.
Kia :
Esattoooo!!! (sul 4%) :((((((
ponteggiroma :
Ok ma mi spiegate una cosa a questo punto? Tempo fa ero titolare di società e il commercialista mi disse che facendo passare la professione come attività prevalente non ero obbligato a versare su inps ... vi risulta qualcosa del genere?
pepina :
sinceramente penso ponteggiroma ti saresti dovuto iscrivere a gestione separata inps pagando il contributo integrativo ad inarcassa....
ma:
1. non sono una consulente del lavoro
2. forse le regole sono cambiate: la gestione separata è stata introdotta con legge 8 agosto 1995 n. 335)
www.inarcassa.it/site/Home/Iscrizione/GestioneSeparataInps.html
3. ultimamente sento che molti commercialisti dicono cose strane...
ponteggiroma :
ah pepina sul fatto che il mio vecchio commercialista dicesse COSE STRANE non ne ho dubbi... infatti l'ho dovuto cambiare urgentemente e sto pagando ancora cartelle di equitalia a raffica grazie alla sua conduzione sballata. Certi commercialisti andrebbero denunciati o per lo meno essere messi in condizione di non nuocere.
pepina :
certo. ma non hanno responsabilità professionale?
ponteggiroma :
si cel'hanno, ma sarebbe complicato spiegare in tale sede... Una cosa è certa se loro sbagliano sei tu che devi comunque pagare le tasse (interesssi e more inclusi), salvo poi rivalerti su di loro. Siccome per rivalerti in sede legale bisogna sborzare altri soldi ed aspettare tempi biblici preferisco lasciar perdere.
pepina :
mi dispiace ponteggiroma per la tua disavventura, mi fai pensare che tanto vale che uno sbagli le dichiarazioni dei redditi da solo ....
ponteggiroma :
no pepina la lezione che ho imparato è che bisogna avere per quanto possibile il controllo della situazione e non lasciare fare tutto a loro... ad es ricordarsi le scadenze ecc.. Altrimenti come diceva il buon Guzzanti ... e mica posso fà tutto io! Già bastano e avanzano i grattacapi che ci da la nostra di professione.
pepina :
Giusto
Maurizio :
Anna mi permetto di darti un consiglio, non aprire la partita iva, perchè ricadrai nelle richieste vessatorie sia di Inarcassa che di Inps (gestione separata), in questo modo non riuscirai con tasse e spese che dovrai affrontare a guadagnare neanche un euro, senza considerare le rogne che potresti tirarti addosso. Tra l'altro non avrai in cambio nulla come pensione residuale e nulla da Inarcassa. Se vuoi puoi guardare per capire la situazione di chi come te ci ha provato prima actainrete con un forum sulla gestione separata e inps gestione separata blog.
Ciao
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.