1

messaggio inserito giovedì 14 giugno 2012 da salva

salva : [post n° 292946]

1

Chiedo è possibile rimanere iscritto a Inarcassa e pagare i contributi dovuti , quando si è assunti per breve o lungo periodo da un impresa ( che versa gia’ al INPS i dovuti contributi per lavoro dipendente). In più si esercita la professione occasionalmente , che produce un reddito superiore ai 5000€, per la norma si deve scriversi alla gestione separata dell’ Inps e versare 17% di contributi previdenziali + il 4% all’inarcassa per il contributo integrativo .
Qualora termina l’attività di dipendente , e si ritorna a svolgere in pieno l’attività di professionista. Si è obbligati a riscriversi al inarcassa .
Allora non sarebbe sensata la soluzione che il professionista che esercita l’attività professionale nella fase in cui sia anche dipendente di un’azienda .Per il solo redditto prodotto dall’attività professionali versi sempre alla Inarcassa i contributi previdenziali integrativo e obbligatorio .
Perché se il professionista nella ipotesi versi il 4% integrativo alla Inarcassa e il 17 % all’Inps nella sezione gestione integrata. Quando andrà in pensione, per ricevere la pensione dalla gestione separata, dovrà obbligatoriamente aver versato più di 15 anni di contributi .
kia :
inarcassa e inps sono casse incompatibili quindi direi proprio che non è possibile fare come dici tu. Inoltre non è contemplato esercitare la professione "occasionalmente" con il famoso limite dei 5 mila come dici tu perchè la prestazione occasionale (penso che tu intenda quella) non è possibile per gli iscritti ad un albo professionale (vedere Legge Biagi).
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.