regime fiscale per prestazione occasionale

messaggio inserito lunedì 12 novembre 2012 da anna

anna : [post n° 303183]

regime fiscale per prestazione occasionale

ciao, sono un architetto iscritto all'albo ma non ho partita IVA; dovrei firmare una SCIA, posso rilasciare una ricevuta fiscale senza partita iva? esiste questa possibilita'? scusate sono abbastanza ignorante in materia e sto cercando di capire come muovermi. grazie.
Dotting :
No, non puoi, le prestazioni occasionali sono incompatibili con la professione intellettuale.

Kia :
La prestazione occasionale è incompatibilie con la professione intellettuale per l'esercizio della quale si deve essere iscritto ad un albo.
Devi avere la p.iva e fatturare, ovviamente con tutti goi annessi e connessi, di apertura di una posizione in inarcassa (sul lavoro che fai devi versare ovviamente in contributi).
anna :
grazie ad entrambi per la risposta, un mio collega mi aveva parlato di questa possibilità poichè, con iscrizione all'albo, aveva firmato senza partita iva facendo passare come prestazione occasionale (nel 2011). Magari le cose sono cambiate o e' sbagliato a prescindere.
grazie ancora.
Dotting :
Sbagliato a prescindere, ma purtroppo è una prassi comune che alcuni per furbizia-ignoranza adottano.

Per la cronaca un simile comportamento è una frode fiscale dal punto di vista legislativo e si incorre anche nella concorrenza sleale dal punto di vista deontologico.

Buona serata.
kia :
quoto dotting. Oltre che comportamento fiscale errato, è anche concorrenza sleale perchè un architetto con p.iva si paga i contributi di un anno ad inarcassa anche per mezza scia, quindi che sia una o 10 non fa la differenza.
Chi fa la ritenuta d'acconto non paga nè iva, nè inarcassa,nulla di nulla. Hai capito che bella differenza?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.