contributi

messaggio inserito venerdì 28 dicembre 2012 da diego

diego : [post n° 306065]

contributi

Buongiorno,
a detta di inarcassa non è possibile essere iscritti ad inarcassa con p.iva, quindi versare contributi alla stessa e contemporaneamente avere un contratto a chiamata o part-time quindi contributi verso inps.questo prevede la PREVIA cancellazione da parte di inarcassa perchè non si può avere contemporaneamente 2 forme previdenziali.
la mia domanda è...in cosa si incorre se si ricade in questa situazione?sanzioni ecc...?

Vi Ringrazio
Saluti
mia :
Ciao diego, anche io tempo fa ho chiesto una cosa simile. Se hai un contratto di lavoro, anche part time, e contemporaneamente una partita iva, per versare i contributi devi avere la "gestione separata inps". E' successo anche al mio ingegnere capo, titolare di uno studio con partita iva,che per quattro anni lavorerà anche presso l'ufficio tecnico di un comune. Al momento della pensione (se ci arriveremo!) i contributi versati ad inarcassa e quelli versati all'inps potranno essere ricongiunti , ma è purtroppo oneroso(proprio in questo periodo stanno discutendo la possibilità di rendere non oneroso il ricongiungimento dei contributi versati in momenti diversi ad enti previdenziali diversi, ma solo per gli ex-dipendenti pubblici). Per rispondere alla tua domanda, non credo sia una questione di sanzioni, è che semplicemente non è possibile versare i contributi ad inarcassa e all'inps, dal momento che le scadenze fiscali sono completamente diverse; con un contratto di lavoro di solito si fa la dichiarazione redditi 730, e il sostituto d'imposta è il tuo datore di lavoro, mentre con la partita iva saprai molto meglio di me che la cosa è decisamente più complessa. Se hai dei dubbi ti consiglio di rivolgerti ad un commercialista o anche semplicemente ad un caf.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.