Contratto a progetto: l'assicurazione professionale è obbligatoria?

messaggio inserito venerdì 19 aprile 2013 da pollon

pollon : [post n° 314611]

Contratto a progetto: l'assicurazione professionale è obbligatoria?

Buongiorno a tutti,
inquadro la mia posizione lavorativa per sapere se il mio caso rientra tra quelli per cui è previsto l'obbligo di assicurazione professionale.
Iscritta all'ordine degli architetti, lavoro con un contratto a progetto per cui NON HO PARTITA IVA e non verso contributi all' INARCASSA poichè li versa il mio titolare alla gestione separata. Tutto il mio lavoro quindi viene commissionato al mio capo e da lui fatturato. Si tratta di un agente immobiliare che è a sua volta assicurato.
Devo assicurarmi?
Vi sarei molto grata se sapeste aiutarmi.
Mi indichereste gentilmente anche il rif. normativo se lo conoscete?
Grazie.
Ily :
Assolutamente NO!
Il riferimento normativo non lo conosco, ma l'assicurazione è obbligatoria per gli iscritti a un albo professionale, e mi sembra di capire che tu non lo sei.
daaada :
In realtà pollon ha specificato di essere iscritta. Pertanto mi sorge il dubbio che possa legalmente fare un contratto a progetto.

Ad ogni modo, mi par di ricordare che l'assicurazione è obbligatoria nel senso che è obbligatorio citarla nella lettera d'incarico (anch'essa obbligatoria ) nel momento in cui viene ci commissionato un lavoro, pertanto se non ho lavori miei perchè assicurarmi? non conosco però il riferimento normativo o se ci siano state modifiche.
al :
non esiste un riferimento normativo che specifichi quando assicurarsi e quando no. Diciamo che dovendo indicare nella lettera d'incarico gli estremi dell'assicurazione, la conseguenza è che senza incarichi non c'è bisogno di assicurarsi
Kia :
Pollon, per contratto a progetto intendi il co.co.pro?in caso affermativo ho seri dubbi che tu, essendo iscritto all'ordine, possa sottoscrivere un contratto del genere presso uno studio di architettura. Per lo meno quando avevo il co.co.pro e mi abilitai, mi informai presso dei consulenti del lavoro su questa possibilità e tutti mi dissero che non potevo. O meglio, mi dissero che se volevo continurare col co.co.pro potevo essere benissimo abilitata ma non dovevo iscrivermi all'albo.
desnip :
Pollon ha scritto che il suo datore di lavoro è un agente immobiliare...
kia :
@desnip:
mi era sfuggito il particolare. Però se devo essere sincera, la vedo un po' tirata lo stesso che un agente immobiliare faccia un co.co.pro ad un architetto.
Se io dovessi lavorare per un agenzia immobiliare, gli farei fattura perchè alla fin fine penso che se si rivolge ad un architetto probabilmente chiede una prestazione da architetto, quindi professionale....
desnip :
su questo sono perfettamente d'accordo.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.