ARCHITETTO ED INSEGNANTE - REGIME DEI MINIMI

messaggio inserito lunedì 23 dicembre 2013 da spanky

[post n° 332242]

ARCHITETTO ED INSEGNANTE - REGIME DEI MINIMI

Buonasera a tutti, avrei necessità di chiarirmi qualche dubbio.
Sono iscritta ad Inarcassa ed ho P.IVA in quanto saltuariamente esercito l'attività di Architetto, altrettanto saltuariamente insegno, essendo iscritta alle graduatorie in III fascia, ora però mi sorge un dubbio sulla mia situazione fiscale.
Momentaneamente non mi sono cancellata da Inarcassa ed ho continuato ad insegnare, pagando quindi anche i contributi INPS, premetto che durante i periodo di insegnamento non ho mai fatturato. Non volendo cancellarmi da Inarcassa, proprio perché l'insegnamento non è un lavoro sicuro, posso dichiarare alla Cassa che in dati periodi ho pagato i contributi all'INPS e chiedere un rimborso?
Altro quesito, cosa succede se ho guadagnato di più come insegnante che come Architetto?
E qualora succedesse il contrario, l'attività prevalente è il risultato dell'utile percepito (fatturato - spese) o solo del fatturato?
Grazie
:
si, puoi (anzi, devi) dichiarare a inarcassa che dal periodo al periodo sei stata iscritta all'inps e chiedere il rimborso per i contributi relativi a quel periodo.
riguardo le altre domande credo che non succeda proprio niente
:
Come no.. Devi pagare 28% di Inps gestione separata sulle tue fatture in libera professione
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.