utilizzo timbro per scopi personali

messaggio inserito domenica 9 novembre 2014 da luce2013

[post n° 351139]

utilizzo timbro per scopi personali

salve,
ho intrapreso la libera professione da poco, finora sono stata dipendente di uno studio, per cui non avevo problemi di fatturazione né di utilizzo del timbro ... ora, il contratto è scaduto e non rinnovato e sto intraprendendo alcune pratiche per conto mio ... considerato che gli incarichetti che ho trovato l'importo è minimo fatturo tramite notula, piuttosto che aprire la partita iva ... vorrei però ristrutturare casa dei miei genitori, e penso sia ovvio, non chiederò loro alcun compenso .. volevo sapere se, in questi casi, è possibile timbrare anche senza emettere fattura o se devo comunque far figurare qualcosa .... e dubbio maggiore, si può utilizzare il timbro nel caso in cui la committenza coincide con il tecnico ... o come si può fare?! ... grazie in anticipo.
:
Se timbri e firmi delle pratiche vuol dire che stai esercitando la libera professione per cui sei obbligata per legge ad avere partita iva.
Fatta questa premessa, puoi tranquillamente occuparti come tecnico della ristrutturazione di casa dei tuoi genitori. In questo caso, ti farai firmare una dichiarazione (con data certificata) in cui si attesta che non hai ricevuto nessun compenso per l'incarico svolto.
:
Ciao Luce, io ti ho già risposto nel post che hai inserito nella bacheca dei consigli, cmq la risposta che ti ho dato di là in sostanza è quella che ti ha dato anche Gioma
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.