parcella con più committenti

messaggio inserito lunedì 1 dicembre 2014 da Mary

[post n° 352605]

parcella con più committenti

Dopo aver assolto ad un incarico per un condominio, per iscritto nel verbale di assemblea uno dei condomini mi ha chiesto delle modifiche che hanno comportato ulteriore lavoro,gli altri hanno acconsentito alle modifiche richieste da questo singolo condomino, la parcella maturata è a carico del solo che ha richiesto le modifiche o a carico di tutti? Vi è mai successa una cosa simile e che avete fatto? Please
:
non esiste amministratore?
:
Infatti. Il tuo committente è l'amministratore che deve saldare la tua notula. Sarà suo compito suddividere le spese tra i vari condomini
:
a parte che è compito dell'amministratore capire come suddividere le spese, comunque se la proposta di cambiamento è stata di un condomino con il consenso di tutti e se la cosa riguarda la comune proprietà direi che la spesa va suddivisa. Es. c'è da ripassare il coperto e un condomino chiede che con l'occasione vengano sistemate tutte le scossaline sugli sporti del cornicione di gronda che magari inizialmente nn si pensava di fare. I condomini sono d'accordo con la proposta e lo mettono pure a verbale. Non vorrai mica che se lo paghi solo il condomino proponente.
Diverso è se le modifiche che ha richiesto riguardano la sua esclusiva proprietà. Ma appunto, si arrangia l'amministratore a ripartire le quote.
:
Ma perchè non chiarire tutto prima di fare i lavori, anzichè scervellarsi alla fine del lavoro svolto e senza sapere chi ti deve pagare? Anche per questo la nostra professione oramai è poco considerata, perchè non sappiamo chiarire sin dall'inizio tempi, cifre e modalità del nostro compenso. Un dentista serio ti dice quanti denti ti deve estrarre, quanti sistemare, tempi e modi di pagamento, e soprattutto compensi in acconto e saldo, tutto per iscritto (tranne che non lo fa in nero!),
:
tu fai fattura unica all'amministratore suddividendo le voci
poi ci pensa lui a ripartire
pure al pulize della scale va ripartita in base al piano, ma l'impresa mica fa una fattura ad inquilino
:
non tanto all'amministratore ma al condominio che ha un suo codice fiscale.
:
grazie della tua opinione, il discorso è che gli altri hanno acconsentito alle richieste di modifica avanzare da questo signore ma non le hanno chieste
:
grazie della tua opinioe, purtroppo con i condomini non funziona così, è insolito che venga richiesta la modifica, di solito o non si approvano o si approvano
:
grazie della tua opinione, in effetti il rappresentante legale è l'amministratore e dovrei fatturare a lui
:
esatto, a chi ho fatto l'acconto, ok, mi sembra chiaro che comunque tutti vedete la cosa come lavoro extra da pagare, grazie a tutti
:
@Mary: per la prossima volta fai un commento unico perché purtroppo la piattaforma non permette di rispondere alla singola persona ma fa, come vedi, commenti uno dopo l'altro :-)

per quanto riguarda il post invece, tutto ciò che viene fuori durante i lavori, sono sempre spese straordinarie, quindi tu, non devi farti scrupoli e presenti la notula di ciò che hai fatto in più (non sono affari nostri se uno ha chiesto, è stato approvato all'unanimità a maggioranza o altro, sono fatti loro).
Forse per te, da come fai capire, il lavoro con un condominio, è la tua prima esperienza quindi alcune dritte:
il tuo referente sarà l'amministratore se c'è, oppure se non dovesse esserci (perché sotto gli otto condomini non è obbligatorio) farai riferimento a chi ne fa le veci. Per quanto riguarda la tua parcella, invece, sarà fatturata a nome del condominio che obbligatoriamente deve avere un codice fiscale (che abbia o meno un amministratore)... saranno problemi loro a ripartire le spese in base ai millesimi, o altro.
In bocca al lupo :-)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.