apertura partita iva

messaggio inserito domenica 21 dicembre 2014 da ivan_2009

[post n° 353698]

apertura partita iva

buonasera,
finora ho lavorato con contratto a progetto e non ho mai avuto bisogno di timbro e quindi di partita iva. in questi giorni un amico architetto laureato, ma non iscritto, mi ha chiesto di firmargli una pratica da presentare in comune. volevo sapere:
- considerato che è amico, se non mi faccio pagare (cosa possibile in quanto, rivolgendomi alle consulenze che l'ordine fornisce, per amici e parenti si possono fare prestazioni gratuite) devo essere iscritto lo stesso all'inarcassa?
- nel caso decidessi di aprire la partita iva in questi giorni, anche se l'anno è concluso, pagherei i contributi dell'inarcassa per l'intero anno? anche se la mia iscrizione all'albo è avvenuta ad ottobre, considerato che prima lavoravo a progetto? o vale dai giorni di apertura della partita iva?
ringrazio anticipatamente.
:
Se firmi una pratica vuol dire che stai esercitando la libera professione per cui devi avere p. iva ed iscrizione Inarcassa.
Se non ti fai pagare, devi farti rilasciare dal collega un Dichiarazione in cui si attesta che hai eseguito la prestazione a titolo gratuito.
Attenzione a quello che firmi !!!
Per quanto riguarda il secondo quesito, secondo me ti conviene aprire p. iva nel 2014 per evitare il Regime dei Minimi al 15% previsto dalla Legge di Stabilità 2015. Ma sull'argomento ti consiglio di consultare un commercialista.
:
ma scusa, tu avresti intenzione di aprire p.iva lo stesso indipendentemente da questo "favore" all'amico o no? perchè mi pare allucinante aprirsela solo per questa cosa perchè poi hai inarcassa e 10mila altri adempimenti onerosi a catena. Non solo lo faresti gratis ma pure ci perderesti tra spese varie.....
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.