P iva e contratto a tempo determinato

messaggio inserito giovedì 9 marzo 2017 da Ciffo

Ciffo : [post n° 394543]

P iva e contratto a tempo determinato

Buonasera a tutti ragazzi. Ho un dubbio che mi assale. E non ho trovato nulla di specifico sul forum, relativo a questo. Forse mi verrà proposto un contratto di somministrazione a tempo determinato per il quale ovviamente dovrei congelare la mia posizione Inarcassa. Premetto che ho i minimi (5% di sostitutiva irpef) e le agevolazioni, essendo iscritto da meno di 5 anni, in soldoni pago i famosi 1000 euro circa annui di "fisso".
Togliendomi da inarcassa, potrei quindi essere sotto contratto, ma io vorrei mantenere la mia p.iva per fatturare lavori ad altri committenti. Ovviamente dovrei fatturare in Gestione Separata inps, con un aliquota del 27,72%, più un 4% ad Inarcassa. La mia domanda è la seguente: cosa c'entra in tutto questo il famoso 5% dei minimi??? Dove lo dovrei pagare? Da quel che ho capito lo pagherei quando vado a fare l'F24. VI PREGO, SCRIVETEMI IN MODO MOLTO SEMPLICE PERCHE' DI FISCO PROPRIO........ Grazie infinite ragazzi!
desnip :
Il 5% è l'Irpef, cioè le tasse, mentre quello che paghi a Inarcassa sono i contributi pensionistici.
Penso di essere stata semplice, perchè io "parlo come magno"... :-)
Ciffo :
Mille grazie Des!!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.