COMPENSO cambio destinazione d'uso

messaggio inserito mercoledì 15 novembre 2017 da Riccardo

Riccardo : [post n° 402964]

COMPENSO cambio destinazione d'uso

Buongiorno! un parente mi ha chiesto di aiutarlo in un cambio destinazione d'uso SENZA OPERE in centro a Perugia.

Ho preparando una SCIA alternativa al PdC che pensavamo di sbrigare in fretta ma (purtroppo) ci siamo accorti che l'immobile era pieno di problemi (centro storico, ci sono degli abusi, storia concessiva poco chiara, etc).
Per farla breve, la cosa si è allungata e ci ho dedicando molto più tempo del previsto: incontri con i tecnici comunali, accessi agli atti, consulti, materiale da produrre extra...

Adesso è tutto risolto, siamo soddisfatti ed il mio parente mi ha chiesto la fattura ma io NON HO ASSOLUTAMENTE IDEA DI QUANTO CHIEDERGLI (sono alle prime armi, scusatemi).

Cioè non so assolutamente qual è il compenso "standard" per una roba del genere (nello studio con cui collaboro non ne facciamo) a cui comunque applicherei uno "sconto parente".
Pensavo di chiedergli un 500€ simbolico. Che ve ne pare?

HELP!
d.n.a. :
Parente quanto? perchè se è tanto parente, tipo mamma papà o sorella o fratello qualsiasi cifra va bene, se è uno vicino tipo zio che vedi sempre, cugino che avete giocato a 4 anni assieme cominciano a essere pochi, ma se è un parente largo, no è simbolico, calcola il tempo perso e applica una congrua tariffa oraria. (congrua tariffa oraria, è non inferiore a quella dell'idraulico che ti aggiusta la caldaia)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.