Info Direttore dei lavori e Formulario rifiuti

messaggio inserito venerdì 1 dicembre 2017 da arch.digiovanni

arch.digiovanni : [post n° 403474]

Info Direttore dei lavori e Formulario rifiuti

Salve colleghi,
sto preparando una CILA per un cliente per l'abbattimento di tre pareti nel suo appartamento, il cliente mi ha detto però che non vuole il direttore dei lavori in quanto si fida dell'impresa (è di famiglia) e seguirà anche lui direttamente i lavori (ma non è un tecnico ma dice che ne capisce), il modulo unifica della domanda da presentare al comune non prevede l'omissione del Direttore dei Lavori, come posso fare? Oppure c'è un modo per ometterlo?
Esiste, inoltre, il caso di un lavoro dove non sono prodotti rifiuti e quindi non bisogna presentare i formulari al momento della chiusura lavori(non riguarda il caso della CILA suddetta)?
E se sì bisogna segnalarlo in ogni caso? E come?

grazie
Giovanni

nikosky :
per la domanda numero 1: direttore lavori è obbligatorio (per fortuna) indicarlo e ovviamente pagarlo. non ci sono vie di uscita. se avesse fatto lavori in C.I.L non era prevista nè la firma del tecnico per la presentazione del progetto nè la D.L.
Pertanto rincuoralo e rincuorati che deve tirare fuori la grana e pagare un professionista. in questo caso ammiocuggggino non va bene. se non vuole basta che non presenti la pratica e fa tutto abusivamente sperando che lo becchino anche.
Lui non può seguire i lavori semplicemente perchè è incompetente, senza un timbro professionale, senza asssicurazione pertanto non cadere nel tranello.

Per il secondo caso, che mi sembra strano tanto quanto il primo, sarebbe bello conoscere l'entità di lavori dove non si producono rifiuti.
Ad ogni modo potrebbe bastare una dichiarazione del tecnico che presenta la pratica in cui sia riportato che le attività non produrranno rifiuti da conferire in discarica - ma attenzione che se spicconi un pò di intonaco fai già rifiuti.

detto questo ho paura, leggendo tra le righe che tu sei un giovane e forse inesperto professionista. se cosi fosse non farti ammaliare dalle promesse del committente che pur di non pagare si venderebbe la madre. pensa che il tuo timbro ha avuto un costo e forse ti darà da mangiare per il futuro. metti in conto - sempre - che in caso di guai il committente farà di tutto per scaricare la colpa su di te, a volte è meglio scaricare il committente!!! :)
Maridido :
Concordo con la risposta di nikoski, meglio rinunciare a questo cliente, prevedo un mucchio di grane per te! Sicuro che occorra una cila? Se si deve pagare la direzione dei lavori, e pure il coordinamento sicurezza se ci sono piu affidamenti, anche non contemporanei.
vero :
buondì..io ho partita iva e svolgo la libera professione ma, da circa 9 anni sono anche insegnante precaria in III fascia. da due anni ho supplenze annuali quindi con contratto da metà settembre al 31/08 quindi io mi cancello da inarcassa per quel periodo e emetto regolarmente fatture quando ho un lavoro da architetto. Pago quindi poi il 4% più le imposte in base al fatturato. Comunque sempre meglio farsi seguire dal commercialista quando si ha la gestione separata. io lo faccio e non ho mai avuto problemi. Comunque consiglio la sospensione temporanea da inarcassa solo per periodi almeno di sei mesi.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.