PARERE STIPENDIO MENSILE ARCHITETTO BIM

messaggio inserito martedì 19 dicembre 2017 da Luca

Luca : [post n° 404039]

PARERE STIPENDIO MENSILE ARCHITETTO BIM

Buongiorno,
Sono un Ing. Edile-Architetto, laureato da due anni, con un master sul BIM.
Ho lavorato un anno come architetto tradizionale percependo 1000 euro netti al mese.
Poi ho cambiato società facendo uno stage di 4 mesi (1125 euro al mese). Adesso devo ridiscutere il mio compenso aprendo la P.IVA regime forfettario. La mia idea è quella di chiedere 1800/2000 euro lordi al mese (quindi 1600/1800 euro netti al mese, avendo le agevolazioni di riduzione di inarcassa e le tasse al 5%).
Volevo chiedere a voi colleghi un parere sul compenso, considerando che vivo e lavoro a Milano e che solo di affitto spendo 600 euro al mese.
Grazie
sclerata :
se te li danno...
d.n.a. :
quoto sclerata, ma fa bene i conti, perchè con 1800 lordi, non te ne restano 1600 netti, forse anche si per il primo periodo che hai incentivi, poi senza ombra di dubbio no...
InteriorD :
consiglio personale, vai all' estero con la tua esperienza e qualifica quadriplicheresti facilmente il tuo stipendio!
Luca :
Ciao. Essendo nel forfettario ho le imposte al 5% + INARCASSA con l'aliquota più bassa. Quindi all'inizio va bene.
Luca :
Ciao InteriorD. Lo so benissimo. Ho amici con posizioni simili in UK e prendono sulle 5k sterline al mese a pochi anni dalla laurea. Però amo troppo l'Italia e soprattutto Milano, oltre a motivi affettivi che mi legano a Milano. Quindi per il momento non voglio considerare l'idea. Se a distanza di un anno non sarò soddisfatto vedrò cosa fare. Fortunatamente lavoro per uno dei principali studi italiani, quindi almeno lavoro su progetti internazionali interessanti.
InteriorD :
Ma tutti abbiamo parenti ed amici in italia ma devi sentirti realizzato nella vita e non guadagnare una miseria!Comunque in bocca al lupo!
d.n.a. :
Sentirsi realizzati non è necessariamente collegato al guadagnare 5k di sterline al mese.. magari uno sta bene ugualmente guadagnando 1000 € qua, oppure ne guadagna 5k la ma si sente di fare una vita che non gli piace..
InteriorD :
Ma per carita' ma come fate a dire certe cose! voglio vedere se uno che guadagna quanto gli spetta non si senta di conseguenza piu realizzato e motivato!!!!Vivi ancora nel mondo delle favole dove i soldi non fanno la felicita'.....
Luca :
D.N.A. non sono d'accordo. Noi ci meritiamo guadagni ben più alti della media italiana. E onestamente vivere a Milano con 1000 euro al mese è impossibile. Io mi sento soddisfatto se vengo retribuito e gratificato bene. Se no la mia motivazione va a quel paese. Fortunatamente mi sento gratificato. Cmq mi hanno proposto qualcosa di meno della mia proposta, ma di poco fortunatamente. Comunque poco per vivere a Milano.
grazie a tutti per le risposte.
ponteggiroma :
non conosco le vostre aspettative, ma mi permetto di dire solo una cosa che per molti sembrerà banale. Conti alla mano e con bilancio di fine anno appena concluso, qui in italia il conteggio è pari pari, con partita iva e fatturato >30k, al 50%. ergo, se non fatturi per almeno 48.000 non arrivi a 2.000 al mese.
@ Luca, "Noi ci meritiamo guadagni ben più alti della media italiana". ti consiglio di parlare al singolare perchè ho avuto a che fare con colleghi (e non pochi) che meritavano di guadagnare ben meno di un manovale, anzi per dirla tutta per certi soggetti ben venga l'abolizione del minimo tariffario... tanto prima o poi il mercato inizierà a mietere le sue vittime.
sclerata :
concordo con ponteggi. E aggiungo una cosa, che con 1000 euro al mese non vivi da nessuna parte, mica solo a milano, però ragazzi miei tra 5000 e 1000 ci sono un sacco di altre cifre in mezzo. E spesso (magari qualcuno ancora non se ne rende conto perchè probabilmente ancora giovincello) un guadagno di 5000 al mese non corrisponde ad una qualità della vita come la intendo io. Se prendo 5000 euro al mese ma vivo più in ufficio che a casa, se non vedo mai la mia famiglia, gli amici, ho gente che mi chiama/mi chiede cose h24, preferisco prenderne 2000 e vivere.
Non siamo tutti uguali ma io prendevo 1800 puliti, 13esima e 14esima, ferie, permessi ecc...ero dipendente non c'avevo manco inarcassa e tutto il cucuzzaro. Ma ero esaurita. Quest'anno facendo i conti ho lavorato per pigliare 1200 euro puliti al mese. Ma non sono esaurita, magari lo stress c'è sempre ma è stress che ho scelto io, non procurato da un testa di quiz figlio di papà misogino e maleducato.
Fabry :
Mi inserisco solo per dire che concordo con scelerata per il discorso soldi guadagnati e qualità della vita. Forse vivo anch’io nel mondo delle favole come dice InteriorD, ma preferisco così piuttosto che vivere in un mondo dove felicità, qualità della vita e soddisfazione si misurano solo con i soldi.
desnip :
Quoto sclerata al 100% e soprattutto per il fatto che tra 1.000 e 5.000 esistono tanti numeri intermedi.

Fabry, cmq è sclerata non "scelerata" :-))))
InteriorD :
ma nessuno mette in dubbio che ci siano diverse cifre fra 5000 e 1000 ma perfavore guadagnare meno di un commesso e non aver sicurezze per il futuro ti fa vivere meglio?? Sei un architetto e prendi 1200€ te ne rendi conto!Ci sono alcuni che divono lo studio in stanze che non puoi manco invitare un cliente che non hai spazio.....
Voi siete il male di questa categoria, quelli che laurea, master ecc ecc prendono lavori pagati come bidelli invece di aver un po' di pudore e rinunciare!
ciao
ponteggiroma :
Sei un architetto e prendi 1200€ te ne rendi conto!....
E che vuol dire scusa? Basta il solo titolo per guadagnare 10, 100 o 1000? se vali 10 è giusto che guadagni tanto, se sei un cesso è giusto che guadagni come tale!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.