Se il professionista mente su delle pratiche pagate e non inviate

messaggio inserito lunedì 5 febbraio 2018 da Oliviero

[post n° 405578]

Se il professionista mente su delle pratiche pagate e non inviate

Buongiorno,
il nostro professionista ci ha riferito telefonicamente (dopo la fattura per pagamento nr.2 pratiche ambientali e forestali) di aver inviato le pratiche ai beni ambientali (soprintendenza belle arti e paesaggio), ci ha comunicato la data di invio e relativa scadenza. Alla data scaduta l'ho chiamato e ci ha riferito che l'esito era il silenzio assenso.
Da Giugno ad oggi ancora nessun riscontro di queste pratiche, ci informiamo in comune che ci riferisce che il professionista non può inviare delle pratiche senza presentare prima il progetto al comune (cosa che non ha fatto) e tanto meno senza MAI aver fatto firmare dei documenti (delega) al committente.
Nel momento in cui chiediamo formalmente dei riscontri cartacei e definitivi su quanto espresso da lui, il professionista decide di lasciare l'incarico per sfiducia.
Ho chiesto di essere almeno risarcita delle due pratiche pagate a gennaio 2017 (1700 €), senza contare che ad oggi non abbiamo mai firmato nulla, avendo un progetto in mano neanche firmato e timbrato dal professionista. Nonostante l'ammissione da parte sua di non aver inviato le pratiche, il professionista mi ha detto che farà una lista delle prestazioni extra che ha eseguito (incontri in comune e in soprintendenza) che farà visionare al collegio dei geometri, e mi ha riferito che è possibile che dovrò sborsare un 30 % in più di quanto già pagato. (Ho pagato due fatture comprensive di colloqui, progettazione, rilievo topografico, e pratiche tot. 4000 € senza iva)
Come posso comportarmi? Non ho nulla in mano dopo un anno e dovrò ricominciare da capo con un altro professionista (dal rilievo topografico dato che non mi verrà fornito il formato elettronico, al progetto perché tra l'altro presenta degli errori)
Spero di essermi spiegato bene.
Grazie a tutti.
:
Letta così, sulla fiducia delle sue parole, il professionista non è stato molto corretto. Non so se ha o meno avuto motivi per comportarsi in questa maniera, per eventualmente poter spezzare una lancia a suo favore.
Potrebbe trovarsi un legale ma dubito che per quelle cifre (non sono pochi 4000 € sia bene, ma per andare in causa si) possa ottenere in concreto qualcosa. Può provare al chiedere al professionista di completare almeno la presentazione.
:
Potresti rivolgerti anche tu al Collegio Geometri, potrebbe essere un buono strumento di mediazione con il professionista per esaminare la situazione, valutare quali sono le prestazioni effettivamente svolte e il loro giusto compenso.
Capisco che non è facile lavorare con una persona di cui non si ha più fiducia, ma sono d'accordo anch'io che per non perdere altro tempo sarebbe meglio che trovaste un accordo con il vostro tecnico per fargli almeno completare il progetto (e se ci sono degli errori vanno corretti!) e la presentazione delle pratiche.
:
Cosa vuol dire 4.000 senza iva? Per curiosità, ci sono delle fatture? Tracciabilità dei pagamenti?
:
Certo ci sono fatture e pagamenti con bonifico bancario, con iva sono 5000 €
:
Desnip vuol dire che magari quel professionista ha il regime forfettario.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.