STESSA P.IVA PER ARCHITETTO E ATTIVITA' DI B&B. COMPATIBILE?

messaggio inserito mercoledì 20 giugno 2018 da VL

[post n° 410264]

STESSA P.IVA PER ARCHITETTO E ATTIVITA' DI B&B. COMPATIBILE?

Buonasera a tutti,
volevo chiedere se qualcuno di voi sa se è possibile avere la stessa P.Iva per l' attività professionale di architetto (con iscrizione albo-Inarcassa) ed usare la stessa per avviare un B&B. So che la stessa P.Iva può coesistere se i codici Ateco sono differenti, come sarebbe in questo caso. Ma volevo sapere come funziona dal punto di vista fiscale. Si dovranno fare dichiarazioni separate? E per i contributi, sarà necessario aprire una posizione INPS? Sapete se è compatibile questo tipo di attività (B&B) con la professione di architetto(dal punto di vista deontologico)? E soprattutto come funziona poi con Inarcassa?
Se qualcuno ha già avuto esperienze simili, sarai grata per qualche consiglio.
Grazie
:
Io ho un secondo codice ateco, ma per altro genere di attività. Quello che so è che la "seconda" attività non può superare una certa percentuale di quella principale.
:
questa cosa non la sapevo...ma anche se è proprio tutt'altro?
(nella fattispecie mia ... vendere miele...che sarà assimilabile a azienda agricola? boh..)
:
Sinceramente non lo so. Nel mio caso si tratta di fatturare piccoli introiti pubblicitari dal mio blog.
:
sul fatto che sia compatibile a livello deontologico perchè non dovrebbe esserlo? a mio avviso è solo da chiarire la questione fiscale/contributiva. Ce lo hai un commercialista? cosa dice lui?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.