Consigli e suggerimenti per onorario rilievo

messaggio inserito lunedì 16 luglio 2018 da TommasoMoscatelli

[post n° 410896]

Consigli e suggerimenti per onorario rilievo

Salve a tutti,
Sono un architetto con P.IVA in proprio e devo quantificare il mio onorario per un rilievo, per il quale mi occorre aiuto.
Nello specifico si tratta di un edificio caratterizzato da un apparato decorativo interno di grande levatura ma NON vincolato; occorre un rilievo adeguato di geometrie, materiali superficiali, degradi materici e dei dissesti eseguito per via strumentale e fotografica (fotopiani e restituzione, tutte operazioni che eseguirei direttamente). Si tratta di uno spazio di circa 400mq composto da 12 vani e per i quali penso che sia necessario impiegare, tra tutto, almeno un mese di lavoro.
Sto un poco brancolando nel buio in quanto sono state abolite le tariffe ed i nuovi D.M. 17 giugno 2016, D.Lgs 50/2016 ex D.M. 143 del 31 ottobre 2013 non contemplano direttamente la fase di rilievo.
Grazie
:
Buongiorno Tommaso,
da ciò che scrivi ti aspetta una grossa mole di lavoro. Un rilievo normalmente si commisiona per un fine; nel tuo caso sembra che ti sia stato commissionato per essere utilizzato come base per un progetto di risanamento/restauro dell'immobile. Quando si hanno da effettuare rilievi così complessi c'è sempre il rischio di perdersi e di lavorare troppo per niente. Il mio consiglio, per limitare tale rischio, è di stimare il più dettagliatamente possibile gli elaborati da produrre. Non hai precisato chi è la tua committenza, se fosse un altro professionista o impresa che sia, fatti spiegare precisamente di cosa hanno bisogno e concorda sul contratto cosa fornirai loro; se fosse invece un cliente non del settore vale lo stesso, ma sarai tu a stabilire che elaborati produrre. Fatto questo il metodo che utilizzerei per stimare il compenso è in base al tempo impiegato... non ne vedo altri sinceramente. Quindi, come sopra, fai una stima di quanto tempo ci impiegherai ad eseguire il rilievo in loco, includendo anche eventuali aiutanti, costi di trasferta e di attrezzatura , e quanto tempo ci impiegherai ad elaborare graficamente le misure rilevate in base agli elaborati che hai stabilito di fornire. Se poi, come scrivi, devi anche produrre dei grafici che analizzano lo stato di degrado, considera che ciò non è un'attività meramente di rilievo metrico e restituzione grafica, ma implica l'analisi di quanto riscontrato attraverso conoscenze specifiche della materia. Stabilisci quindi un prezzo unitario per il tuo tempo e moltiplica per il tempo stimato. Le tariffe minime a vacazione prima che fossero abrogate sono ancora reperibili sul web, direi che puoi darci un'occhiata e regolarti di conseguenza. In bocca al lupo!
:
Concordo, tieni presente che non si tratta di un mero rilievo geometrico. Il solo rilievo di dissesti e degrado dei materiali implica una competenza e un'assunzione di responsabilità da non sottovalutare.
:
Grazie Red. Sei stato di grande aiuto
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.