ritenuta d'acconto si o no???

messaggio inserito sabato 16 marzo 2019 da vikika

[post n° 419256]

ritenuta d'acconto si o no???

buongiorno,
a seguito di collaborazione, un collega in regime ordinario emette nei miei confronti proforma con indicata la ritenuta d'acconto. Considerando che io sono in regime forfettario, è corretto??
:
se il collega emette fattura e non è in regime forfettario emetterà fattura con ritenuta d'acconto, te dovrai versarla.
il fatto che te sia in regime forfettario è ininfluene per il tuo collega. sarai te a pagare anche l'iva che non potrai scaricare.
:
grazie nikosky per la risposta! mi è sorto il dubbio leggendo alcuni articoli on line un po' ambigui!
:
Aggiorno in caso possa essere d'aiuto a qualuno: chi è in regime forfettario non è soggetto a ritenuta d'acconto ne sulle prestazioni che esegue ne su quelle che "subisce". Quindi anche se chi emette fattura è in regime ordinario dovrà comportarsi come con un privato: non va calcolata la ritenuta d'acconto.
:
vikika ma questa informazione chi te l'ha fornita? mi sembra molto strano, se io emetto fattura la emetto secondo il mio regime fiscale non secondo il regime fiscale di chi riceve. se poi la mettiamo sul "mi fa la cortesia di emettere fattura come privato" il discorso cambia.
attendiamo specifiche se possibile.
:
il mio commercialista in primis e poi in seconda battuta anche il commercilista del collega, ha confermato che chi è nei regime forfettario non è soggetto a ritenita d'acconto. non si tratta di un "favore", ma è proprio previsto dalle norme che regolano il regime forfettario L.190/2014.
:
vikika chi è nel regime forfettario non deve emettere la fattura con la ritenuta d'acconto e questo è certo.
L'incertezza sta sul fatto che io, in regime ordinario, emetta una fattura a te, con regime forfettario, senza ritenuta d'acconto.
Mi sembra molto strano.
L'art. 1 comma 67 della legge da te citata dice:
I ricavi e i compensi relativi al reddito oggetto del regime forfetario non sono assoggettati a ritenuta d'acconto da parte del sostituto d'imposta. A tale fine, i contribuenti rilasciano un'apposita dichiarazione dalla quale risulti che il reddito cui le somme afferiscono e' soggetto ad imposta sostitutiva.

Purtroppo l'unica certezza è la legge e neanche chiara è.....
:
credo che il riferimento: "art.1 comma 69: (...)I contribuenti di cui al comma 54 del presente articolo non sono tenuti a operare le ritenute alla fonte di cui al titolo III del citato decreto del Presidente della Repubblica n. 600 del 1973, e successive modificazioni; tuttavia, nella dichiarazione dei redditi, i medesimi contribuenti indicano il codice fiscale del percettore dei redditi per i quali all'atto del pagamento degli stessi non e' stata operata la ritenuta e l'ammontare dei redditi stessi"...
:
potrebbe essere il comma giusto ;)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.