Massimali parcella superbonus

messaggio inserito martedì 16 novembre 2021 da Max

Max : [post n° 453439]

Massimali parcella superbonus

Buongiorno a tutti,
per determinare la parcella in merito ad un lavoro di superbonus:

1. Nella parcella devo inserire tutti i calcoli quindi fare riferimento al decreto parametri o basta inserire solo l'importo che esce per ogni singola voce?

2. La presentazione della cila-s in quale voce rientra? QbIII.01 Relazione generale e specialistiche, Elaborati grafici, Calcoli esecutivi

3. I massimali si intendono esclusa cassa previdenziale ed iva?

4. (non pertinente ai massimali) L'asseverazione requisiti tecnici e congruità costi + comunicazione ENEA può farla il direttore lavori?

Grazie
archspf :
Tutte le risposte alle domande le trovi nelle guide ufficiali.
Max :
Ho riletto la guida OICE e:

1) negli esempi della guida inseriscono tutti i calcoli ma se il termotecnico mi da la sua parcella senza i calcoli ma con importi decisi da lui come faccio io architetto e asseveratore ad asseverarne la congruità e il rispetto dei massimali?

2) la cila-s rientra nelle prestazioni del livello definitivo.

3) i massimali si intendono iva e cassa previdenziale esclusi

4) l’asseveratole deve essere un tecnico iscritto all’albo e con idonea assicurazione ma non trovo se può essere lo stesso progettista e direttore lavori o deve essere il termotecnico.

Grazie
archspf :
Provo anche io a risponderti per punti:
1) Il termotecnico si deve attenere alla stessa modalità di determinazione dei corrispettivi. Diversamente l'eventuale eccedenza è a carico del contribuente ed in ogni caso non si potrebbe verificare la congruità della spesa qualora adottasse criteri diversi.
Per non incorre in contestazioni, noi abbiamo adottato questo metodo (ma non è una prassi codificata): a) predisponiamo lo schema dei corrispettivi massimi derivante dall'applicazione dei parametri, sviluppando dunque ogni voce con le note formule; b) dopodiché accompagniamo l'incarico con un preventivo in cui su ogni prestazione facciamo riferimento alla corrispondente voce del decreto e ne applichiamo i valori derivanti dal calcolo (senza esplicitarlo) salvo poi eliminare le prestazioni ridondanti e/o ridurre la percentuale delle spese, di modo che il compenso risulti comunque inferiore alle dette soglie limite.
2) si esattamente: QbII.02
3) i massimali calcolati con il "prospetto" sono sempre cassa ed iva esclusi salvo poi doverli comunque addebitare in fattura (indicandoli in preventivo ed in contratto)
4) l'asseveratore può essere qualunque tecnico che abbia i citati requisiti
Max :
Perfetto, grazie mille archspf
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.