Iscrizione albo ma residente estero - AIRE

messaggio inserito mercoledì 16 marzo 2022 da Sasy

Sasy : [post n° 458727]

Iscrizione albo ma residente estero - AIRE

Ciao a tutti,

lavoro come architetto dipendente all´estero, in Germania, sono residente qui e iscritto all´AIRE. Facendo comunque riferimento al mio Comune italiano, potrei iscrivermi all´albo e nel caso di progetti saltuari, poterli timbrare? O nel caso di concorsi dove richiedono l´iscrizione, trovarmi quindi gia iscritto senza perdere la possibilitá di partecipare, come mi é gia successo.
Grazie
gioma :
Uno dei requisiti fondamentali per l'iscrizione all' OAPPC in Italia è il superamento dell'esame di Stato per l'abilitazione alla professione.
alsi :
Se hai un domicilio di riferimento credo che sia possibile. Tuttavia chiedi al tuo ordine di riferimento. Io soo restato iscritto per un paio di anni quando ero in Germania.
Sasy :
Ok perché ho letto che cambia il sistema fiscale, quindi non dovrei iscrivermi ad inarcassa ma a quello tedesco
Sasy :
si infatti ho superato l´esame, devo capire se potermi iscrivere senza problemi
alsi :
Un momento!
Un conto è l'iscrizione all'ordine, un altro è la situazione contributiva.
Ti dico 2 cose.
1) Iscrizione all'ordine ti da mano libera di partecipare a concorsi, firmando o timbrando.
2) "Ok perché ho letto che cambia il sistema fiscale, quindi non dovrei iscrivermi ad inarcassa ma a quello tedesco".
Se devi fatturare un lavoro come architetto allora devi fare una valutazione con il tuo commercialista, ad es. il tuo lavoro è pagato da un tedesco? allora chiaro che devi aprire una parita IVA in Germania. Se sei residente fiscalmente in Germania non credo o non so se dovresti aprire partita iva in Italia. Non so se puoi aprire una partita iva tedesca come architetto visto che l' Architekten Kammer locale tutela la sola parola Architekt e non la si puó usare liberamente senza esserne iscritti. In tal caso ti consiglio di recarti da loro e chiedere un parere. Anche in Germania gli architetti sono iscritti ad una propria cassa pensionistica, tuttavia per le ragioni di cui prima, non credo che tu possa iscriverti e versare li i tuoi contributi, forsa alla cassa pensionistica generica. Solo un commercialista locale ti saprá informare bene. Resta anche da interpellare Inarcassa. Infatti un professionista iscritto all'albo italiano dovrebbe per legge versare a Inarcassa, se tu sei residente fiscalmente in Germania e se non versi ad Inarcassa, credo che quanto meno si debbe andare con i piedi di ferro per evitare successive rivalse dell'ente italiano.
Sasy :
oggi ho chiamato inarcassa e mi ha detto che si potrebbe fare ed in caso di non iscrizione perché sono all'estero devo comunque versare ad ogni fattura il 4%.
Però dovrò chiedere all'agenzia delle entrate per capire cosa fare per con la P.Iva
baridani :
ciao, sono stato nella tua stessa situazione.

sfortunatamente dipende molto dall'ordine. ad una lettura molto pignola del regolamento, un "iscritto all'ordine deve possedere il requisito della territorialità" = non essere all'estero = non puoi essere Aire e essere anche iscritto all'ordine. questa la risposta che mi è stata data dagli ordini di Como, e Milano.

amici miei qui all'estero invece non hanno avuto ordini cosi' pignoli. so di Torino , Firenze, dove sono accettate forme un po' più elastiche.

chiaramente puoi fare Aire e non comunicarlo, ma è un illecito.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.