Premio Lanci per l'Arte

consegna entro il 30 giugno 2011

L'Associazione Amedeo Lanci, costituitasi a Firenze in memoria dell'artista scomparso prematuramente nel gennaio di quest'anno, ha istituito la prima edizione del Premio Lanci per l'Arte, rivolto a giovani dai 18 ai 30 anni. Promosso da Anna Laffi Lanci, Presidente dell'Associazione, il premio si propone di sostenere la ricerca artistica, nei campi della pittura e della grafica, e di portare avanti la grande attenzione e passione che l'artista ha sempre manifestato nei confronti del lavoro delle giovani generazioni.

Il concorso per la pittura e la grafica, che si svolgerà annualmente, si concluderà, il prossimo 11 settembre 2011, negli spazi del gruppo teatrale Chille de la Balanza, a San Salvi, Firenze.

La data e il luogo sono stati scelti per ricordare la collaborazione tra Amedeo Lanci e Claudio Ascoli (Chille de la Balanza) che ha dato vita ad uno dei più interessanti esperimenti creativi di questi ultimi anni: La Libera Repubblica delle Arti-Il Salvino, di cui Lanci, con le sue performance pittoriche protratte per molte ore è stato uno dei protagonisti. E proprio l'aspetto performativo sarà la principale caratteristica del concorso, che si svolgerà, nella fase finale, "in diretta" dalle 15.00 alle 22.00.

Tre i premi, che saranno assegnati tra i quindici finalisti selezionati dalla giuria.
primo premio di 3.000 euro.
secondo premio di 1.500 euro.

Entrambi questi premi saranno attribuiti a insindacabile giudizio della Giuria, mentre il terzo premio del valore di 1000 euro in materiali per l'arte sarà assegnato direttamente dal pubblico.

BANDO

Amedeo Lanci (1943-2011), docente all'Accademia di Belle Arti di Firenze, ha costantemente cercato, nelle sua pratica di insegnamento, di coinvolgere in prima persona i suoi studenti: sia durante il lavoro in aula che attraverso la ricerca di occasioni espositive a coronamento di percorsi progettuali intrapresi durante l'anno accademico. Vita, arte e magistero nella figura dell'artista abruzzese si fondevano, e la sua casa-studio era diventata un punto di incontro di giovani.

pubblicato in data: