Progetta la casa divisibile

concorso di idee

consegna entro il 20 Luglio 2011

Eco-network ha deciso di indire un concorso all'interno di Habitat Clima, manifestazione che si terrà a Monza dal 17 al 19 Settembre 2011. All'interno di questa mostra-convegno, giunta alla 6° edizione e centrata proprio su tematiche quali il risparmio energetico, la bioarchitettura e la sostenibilità ambientale, si vuole concedere spazio a promettenti e giovani architetti/progettisti attraverso l'istituzione del concorso Progetta la Casa Divisibile. 

In collaborazione con l'associazione Papà Separati Lombardia Onlus e l'Ente Mostre di Monza (MIA) è stato deciso di indire questo concorso in cui invitare i partecipanti a presentare un progetto architettonico di casa divisibile, dunque flessibile e caratterizzato da spazi interni modificabili sia nelle loro metrature sia negli usi.

Tale iniziativa assume significato analizzando l'attuale contesto sociale: questo infatti è oggi più che mai caratterizzato da una maggiore flessibilità nelle relazioni personali e familiari; a causa sia di divorzi e separazioni, sempre più numerosi tra le coppie italiane, sia della differenziazione sociale che porta il futuro dei figli lontano dalle mura di casa dei propri genitori, la famiglia contemporanea è caratterizzata da maggiore incertezza e variabilità, soprattutto se pensata sull'arco di 20 e 30 anni.

Ragionare su una casa divisibile già in fase di progettazione prima e di costruzione poi, permette con maggiori facilità e minor costi, l'utilizzo in modo diverso e dinamico dello spazio abitativo, andando incontro a esigenze che nascono da eventi quali le separazioni in casa, divorzi con difficoltà per una successiva divisione (almeno economica) dell'appartamento, uscita di casa dei figli o rientro di anziani a cui dover prestare delle cure.

Il partecipante al concorso, partendo da una soluzione iniziale, all'interno del progetto dovrà esplicitare e mostrare le diverse configurazioni, sia intermedie che finali, che la struttura abitativa può assumere, prevedendo dunque una divisone degli spazi e un loro differente uso in base alle necessità specifiche di chi occupa lo spazio abitativo. Finalità del progetto è quello di permettere maggiore flessibilità abitativa attraverso l'integrazione di soli elementi edilizi.

Il progetto assume tanto valore quanto si renderà concreta la possibilità di diverse configurazioni dello spazio abitativo implicando per gli occupanti il minimo impegno economico e pratico.

Possono partecipare al concorso tutti i laureati presso le facoltà di Architettura e Ingegneria che abbiano conseguito la Laurea non più di 7 anni prima al momento dell'iscrizione al concorso e a tutti i Laureandi presso le facoltà di Architettura e di Ingegneria che siano iscritti regolarmente al quarto anno di esami.  L'età del partecipante non può superare i 30 anni al momento dell'iscrizione al concorso.

BANDO

+ info www.eco-network.it

pubblicato in data: