Design & i sud del mondo

scadenza 27 febbraio 2012

Iniziativa promossa da Designers Senza Frontiere e il Corso di Studi in Design della Facoltà di Architettura dell'Università di Genova per promuovere un confronto tra domanda e offerta progettuale a sostegno di comunità, territori, piccole imprese e artigiani dei Sud del mondo.

La 1° edizione di "Design & i sud del mondo" si svolgerà a Milano dal 17 al 22 aprile, durante il Fuorisalone 2012, presso il Circolo ACLI di Lambrate, via Conte Rosso 5.

L'iniziativa si articola in:
- un concorso di idee per progetti sostenibili e solidali
- una ricognizione sulla domanda di progetto

Il CONCORSO DI IDEE PER PROGETTI SOSTENIBILI E SOLIDALI è rivolto a tutti coloro che vogliano esprimere la propria creatività ed esperienza con una progettazione sostenibile ed etica ed è suddiviso in due sessioni:

  • Design CON i sud del mondo perché un rinnovato equilibrio tra consumo e mercato può nascere da una progettualità portata avanti CON il contributo de i sud del mondo, passando attraverso la condivisione di saperi locali, l'utilizzo di materiali autoctoni, le capacità produttive degli artigiani, le tecnologie proprie del luogo e il rispetto dei produttori.
  • Design PER i sud del mondo una sfida etica del progetto nel dare soluzioni a necessità, in apparenza "semplici" ed "elementari" PER le popolazioni che vivono quotidianamente nell'emergenza.

Un'opportunità in cui design e designer, attraverso la creazione di oggetti funzionali, facilitano il vivere dei piccoli gesti. Un'occasione per riproporre tecniche e lavorazioni artigianali, quasi scomparse o desuete nelle aree industrializzate, ma ancora presenti e determinanti in molte regioni de i sud del mondo e, soprattutto, per spingere progettisti e consumatori a confrontarsi con prodotti funzionali e pertinenti ai bisogni primari delle popolazioni svantaggiate. Progetti "responsabili" che tengano conto delle diversità e necessità di ognuno di noi, nel rispetto dell'ambiente e della sicurezza, e volti a soddisfare non solo gli adulti ma anche bambini, anziani, disabili, migliorando la loro qualità di vita e il loro benessere. Design for All, in una sola parola.

Un'occasione di visibilità per l'intensa attività del mondo della cooperazione e del volontariato e, soprattutto, un appello a tutti coloro che lavorano nel terzo settore affinché la loro concreta e preziosa esperienza DA i sud del mondo possa diventare utile ad orientare i futuri progetti dei designer. L'individuazione di interventi circostanziati e ben documentati sulla base di esperienze concretamente radicate nei contesti di origine può tradursi in strumento straordinariamente utile ad orientare e a finalizzare con migliore capacità di risultato le azioni di progetto da parte dei designer.

Per ulteriori informazioni e per accedere ai regolamenti: www.designersenzafrontiere.org

pubblicato in data: