Ri-habitat. Riqualificazione sostenibile

Università "La Sapienza" - Dipartimento di Architettura e Progetto

Scadenza: 22 aprile 2012

È indetta una procedura selettiva pubblica, per titoli e colloquio, per l'attribuzione di n. 1 assegno per lo svolgimento di attività di ricerca di Categoria B - Tipologia II, della durata di 1 anno, relativa al progetto denominato: "RI-HABITAT. Riqualificazione sostenibile: linee-guida progettuali per casistudio di edilizia residenziale pubblica romana degli anni cinquanta-sessanta del XX secolo".

 Il programma di attività comprende:

  •  Individuazione, descrizione e classificazione dei dispositivi morfologici, costruttivi e tecnologici che hanno caratterizzato le scelte progettuali e realizzative di parte dell'edilizia residenziale pubblica romana degli anni '50-'60 (alloggi e strutture di servizio), basandosi su indagini-campione dirette e pubblicistica disciplinare.
  • Individuazione delle caratteristiche morfologiche, funzionali e ambientali presenti negli spazi aperti pubblici e semipubblici, basandosi su indagini-campione dirette e pubblicistica disciplinare.
  • Individuazione delle trasformazioni più frequenti subite dagli edifici residenziali, dai servizi e dagli spazi aperti di progetto, oggetto nel tempo di processi di rifunzionalizzazione o degrado.
  •  Formalizzazione dei dati (documentari, architettonici, costruttivi, paesaggistici ecc. ) e individuazione dei caratteri (ricorrenti) architettonici e urbani sensibili sui quali intervenire.
  •  Elaborazione di un progetto-pilota ispirato ai principi di riqualificazione/rigenerazione ecosostenibile alle diverse scale di progetto.
  • Trasmissione dei dati e risultati raccolti attraverso supporti digitali e cartacei in lingua italiana e inglese.

Requisiti
Laureati in Architettura o in Ingegneria civile - edile che siano possessori del titolo di dottore di ricerca (PostDoc), o titolo equivalente, anche conseguito all'estero o ricercatori con curriculum più avanzato anche per aver ottenuto posizioni strutturate in Università, Enti di ricerca, istituzioni di ricerca applicata, pubbliche o private, estere o, limitatamente alle posizioni non di ruolo, italiane, ad esclusione del personale di ruolo dei soggetti di cui all'art. 22, comma 1, della L. 240/2010, la cui attività di ricerca abbia specifica attinenza con il Settore Scientifico Disciplinare ICAR 14.

Assegno
L'assegno avrà la durata di 1 anno e potrà essere rinnovato, l'importo lordo annuo è stabilito in € 19.367,00 al lordo degli oneri a carico del beneficiario e sarà erogato al beneficiario in rate mensili.

AVVISO: [uniroma1.it]

pubblicato in data: