Distretto culturale della Valtellina: edifici restaurati ex legge 102/90

Politecnico di Milano - Dipartimento BEST

pubblicato il:

Scadenza: 15 maggio 2012

E' indetta una selezione pubblica per il conferimento di n.1 assegno per lo svolgimento di attività di ricerca a tempo determinato, per la durata di 12 mesi, presso il Dipartimento di Scienza e Tecnologie dell'Ambiente Costruito - Building Environment Science and Technology (B.E.S.T.), nell'ambito del programma di ricerca denominato: "Distretto culturale della Valtellina. Ricerca d'archivio, attività ispettiva e analisi critica dello stato attuale degli edifici restaurati ex legge 102/90 - Cultural district of Valtellina. Archival research, inspections activities and critical analysis of the present conditions of the buildings restored after the law 102/90".

Il docente proponente, responsabile del programma di ricerca, è il prof. Paolo Gasparoli.

Modalità di attuazione
L'obiettivo della ricerca è quello di valutare lo stato di conservazione degli edifici che sono stati oggetto di interventi di restauro (generale o solo parziale) finanziati dalle legge 102/90 nota come "legge Valtellina". Si tratta di circa 70 edifici che sono stati restaurati in un periodo di tempo circoscritto (tra il 1999 e il 2004). Il programma di ricerca prevede, sulla base della documentazione tecnica disponibile a dell'attività di sopralluogo, di individuare i materiali e le metodiche maggiormente utilizzate per verificarne l'affidabilità e la durabilità nel tempo.

Requisiti:
Per partecipare alla selezione è richiesto il possesso del diploma di laurea vecchio ordinamento/specialistica/magistrale/ in Architettura, Ingegneria, Ingegneria edile - Architettura o titolo equipollente, purché corredato di un idoneo curriculum scientifico professionale che possa comprovare l'idoneità personale allo svolgimento di attività di ricerca..

L'importo dell'assegno, riferito alla durata contrattuale, corrisposto in acconti mensili posticipati, è di Euro 20.000,00 al lordo solo degli oneri a carico del contraente.

AVVISO: [polimi.it]