Ricostruzione della biblioteca della Stazione Zoologica Anton Dohrn a Napoli

concorso di progettazione in due fasi

consegna prima fase entro il 6 giugno 2016

La storica Stazione Zoologica Anton Dohrn a Napoli, sede dell'antico acquario inaugurato nel 1874, lancia un concorso internazionale di progettazione, a procedura aperta e in due gradi, per selezionare i progettisti che firmeranno la progettazione di nuovi spazi. Oggetto del concorso è, in particolare, la ricostruzione del corpo centrale dell'ex biblioteca della Stazione zoologica, che ha sede nella Villa Comunale, di fronte al lungomare. 

Il costo netto di costruzione è stimato in 2.340.000 euro, comprensivo degli oneri della sicurezza

Il concorso di progettazione è organizzato in collaborazione con la Fondazione Inarcassa e segue il modello del bando per la ricostruzione di Città della Scienza a Napoli. Concorso, anch'esso seguito dalla Fondazione Inarcassa, e conclusosi lo scorso luglio con la proclamazione dei vincitori: un team di giovanissimi (Stige & Partners, Icaro, Dinamicamente Architetti, Nicola Marchetti, Alfredo Postiglione, Salvatore De Lucia, Valerio Ciotola e Andrea Guazzieri.).

Le funzioni

La progettazione riguarda un'area di collegamento tra il corpo storico dell'edificio e l'area ovest costruita nei primi anni del '900. L'idea è di farne uno spazio organizzato su 3 piani in cui allestire più aree funzionali:

  • un laboratorio open space «umido» (ovvero con prese d'acqua per lavorare con organismi vivi o appena raccolti);
  • uno spazio biblioteca sia per stoccare libri antichi o meno di biologia marina sia per godere, eventualmente di una piccola area di consultazione;
  • un'area dedicata a laboratori, open space e/o confinati possibilmente multifunzionali, con spazi anche per riunioni ed attività seminariali per gruppi ristretti;
  • spazi ed uffici per ospitare una quindicina di ricercatori o più.

La procedura in due fasi

Per la preselezione è richiesta la presentazione di un'idea progettuale, mentre nella seconda fase i team selezionati dovranno elaborare un progetto preliminare. Saranno 15 i progetti che passeranno al secondo step della procedura.

Il concorso si svolge in forma anonima e aperta, ed è rivolto ad architetti ed ingegneri. I raggruppamenti temporanei costituiti o da costituire devono prevedere, a pena di esclusione, la presenza di un professionista laureato (architetto o ingegnere) abilitato all'esercizio della professione da meno di cinque anni.

Avvalimento

In vista dell'affidamento degli incarichi, è previsto che i partecipanti alla seconda fase soddisfino precisi requisiti di ordine tecnico-professionale. Per soddisfarli i team selezionati per la fase 2 potranno servirsi dell'avvalimento.

Premi e incarichi

La commissione giudicatrice dispone di una somma totale di Euro 23.000,00, al netto del contributo previdenziale del 4% e dell'IVA, da assegnare, in base a proprie valutazioni insindacabili di merito con quantificazione differenziata, a tutti i progetti partecipanti alla Fase 2, escluso il progetto vincitore, a titolo di rimborso spese.

Al progetto vincitore spetta l'incarico professionale per la progettazione preliminare definitiva ed esecutiva dell'intervento per un importo complessivo già fissato in €. 272.644,95. L'efficacia dell'incarico della progettazione esecutiva integrale e coordinata e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione è comunque subordinata in relazione agli esiti autorizzativi della progettazione definitiva. La Stazione si riserva la facoltà di conferire al vincitore del concorso l'incarico di direzione lavori.

» Disciplinare

Tutta la documentazione è disponibile sul sito della Fondazione Inarcassa: fondazionearching.it e sul sito della Stazione zoologica Anton Dohrn: www.szn.it

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: