10 aree urbane periferiche da riqualificare. Partito il concorso di idee promosso dal MiBAC e CNAPPC

consegna entro l'11 novembre 2016

La Direzione Generale Periferie Urbane del dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e il Consiglio Nazionale Architetti hanno bandito un concorso di idee per la riqualificazione delle 10 aree urbane periferiche individuate attraverso le candidature dei singoli Comuni, unioni di Comuni e associazioni di Comuni.

vedi notizia del 4.08.2016
Riqualificazione delle periferie: MiBACT e CNAPPC selezionano 10 aree, poi i concorsi di idee
Prima la selezione di 10 aree periferiche che hanno bisogno di essere rigenerate e poi, entro il 15 settembre, l'indizione di altrettanti concorsi di idee destinati a giovani under 35, con un montepremi in palio di 100mila euro. È questo il programma avviato dal MiBACT e dal Consiglio Nazionale degli Architetti.

L'iniziativa ha avuto successo. Si sono candidati 140 Comuni, 58 del Sud e delle isole, 35 del Centro e 47 del Nord.

Le 10 aree periferiche selezionate da riqualificare

  • AREA 01: Aprilia (Latina) - Area in quartiere Toscanini
  • AREA 02: Corato (Bari) - Area "Case minime" in rione Belvedere
  • AREA 03: Empoli (Firenze) - Area ex Casa Cioni in frazione Avane
  • AREA 04: Marsala (Trapani) - Area nel Parco della Salinella
  • AREA 05: Palermo (Palermo) - Area "Cittadella dello sport" in quartiere S. Filippo Neri (ZEN)
  • AREA 06: Reggio Calabria (Reggio di Calabria) - Area in rioni Trabocchetto e Sant'Anna
  • AREA 07: Ruvo di Puglia (Bari) - Area ex Convento in rione Cappuccini
  • AREA 08: San Bonifacio (Verona) - Area in quartiere Praissola
  • AREA 09: Santu Lussurgiu (Oristano) - Area ex Collegio Carta-Meloni
  • AREA 10: Sassari (Sassari) - Area in quartiere Latte Dolce

A chi è rivolto

Possono partecipare gli architetti e ingegneri abilitati all'esercizio della professione e iscritti al relativo ordine professionale. Tra i firmatari degli elaborati dovrà esserci almeno un giovane professionista di età inferiore ai 35 anni. 

Si potrà partecipare scegliendo solo per una delle dieci aree oggetto del concorso.

Le proposte devono tenere conto dei seguenti obiettivi:

  • a. miglioramento della qualità del decoro urbano;
  • b. riuso e rifunzionalizzazione di aree pubbliche e di strutture edilizie esistenti, per finalità di interesse pubblico;
  • c. accrescimento della sicurezza territoriale e della capacità di resilienza urbana;
  • d. potenziamento delle prestazioni e dei servizi di scala urbana;
  • e. promozione dello sviluppo della mobilità sostenibile e adeguamento delle infrastrutture destinate ai servizi sociali, culturali , educativi e didattici.

Premi

Ai dieci concorrenti autori delle proposte ideative classificate al primo posto (una per ciascuna area), sarà attribuito un premio di 10.000,00 euro (al lordo di IVA e contributi previdenziali). Non sono ammessi premi ex aequo.

Calendario

  • 31 agosto 2016: data di scadenza della presentazione delle schede di manifestazione d'interesse da parte dei Comuni
  • 12 settembre 2016 pubblicazione del bando
  • 12 ottobre 2016 presentazione dei quesiti
  • 18 ottobre 2016 pubblicazione delle risposte ai quesiti
  • 11 novembre 2016 ricezione delle proposte ideative
  • 12 novembre 2016 prima seduta pubblica della Commissione Giudicatrice
  • 18 novembre 2016 pubblicazione degli esiti del concorso

Bando

La partecipazione al concorso - in tutte le sue fasi - prevede il ricorso alla procedura on line, attraverso la piattaforma "Concorrimi" www.periferie.concorrimi.it

Risorse in rete

pubblicato in data: