Un progetto per 14 alloggi IPES a basso impatto ambientale

concorso di progettazione a procedura aperta in due gradi

consegna 1a fase entro il 29 novembre 2017

La Provincia di Bolzano ha bandito un concorso di progettazione a procedura aperta in due gradi con preselezione  per la elaborazione di un progetto di fattibilità tecnica ed economica per la nuova costruzione di 14 alloggi a basso impatto ambientale nella zona d'espansione C3 "Malaun" nel Comune di Silandro.

L'intervento è localizzato tra la stazione del treno ed il centro storico. La strada d'accesso esiste dalla via Kirchbreit nella zona di "Malaun". Sul lato ovest del lotto in questione si trovano dei fabbricati relativamente alti, sul lato est passa il tracciato del treno.

La progettazione e la realizzazione dell'opera dovrà rispettare gli standard progettuali e tecnico-costruttivi stabiliti dall'Istituto contenuti rispettivamente nel "Disciplinare per incarichi di progettazione" e nelle "Norme tecniche per la realizzazione di edifici residenziali IPES".

In particolar modo sono da seguire i seguenti criteri:

  • Non devono essere realizzati porticati aperti
  • Non devono essere realizzati alloggi "Duplex"
  • Dovranno essere studiate soluzioni che mirino al conseguimento del massimo risparmio energetico al fine di ottenere un consumo energetico il cui valore dovrà essere inferiore a 30 kWh/m2a, (CasaClima Classe A)
  • Dovranno essere studiate soluzioni che mirino al conseguimento del miglior sistema strutturale 
  • Dovranno essere studiate soluzioni impiantistiche che favoriscano il contenimento dei costi (accorpamento di colonne montanti e camini, sovrapposizione dei bagni nei diversi piani)
  • Gli alloggi presenteranno una distribuzione interna ottimizzata in relazione all'orientamento, con gli ambienti di vita esposti a sud
  • Gli alloggi dovranno essere funzionali per ospitare anziani, disabili e bambini
  • I materiali utilizzati dovranno essere economici e a basso consumo energetico
  • Il progetto dovrà comprendere soluzioni costruttive che consentano una facile ed economica manutenzione dell'edificio.

Il costo netto di costruzione stimato ammonta a 2.520.000,00 euro, oneri della sicurezza inclusi.

Per la prima fase (pre-selezione) è richiesta la presentazione di un'idea progettuale. Questa proposta dovrà essere presentata in modo semplice e chiaro e dimostrare alla commissione giudicatrice l'idea architettonica di fondo, che il concorrente è intenzionato a sviluppare e a consegnare come suo contributo nella seconda fase.

Possono partecipare al concorso architetti e ingegneri in possesso di laurea che hanno residenza e domicilio in uno Stato membro dell'Unione Europea o in un paese terzo che sia parte contraente dell'Accordo Generale sul Commercio di Servizi (GATS) dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO), abilitati alla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea all'esercizio della professione ed iscritti negli appositi albi previsti dai vigenti ordinamenti professionali secondo le norme dei singoli stati di appartenenza.

Premi

1° premio: 11.300,00 euro
2° premio: 8.100,00 euro
3° premio:  4.800,00 euro

Per riconoscimenti a progetti di particolare qualità è disponibile un ulteriore importo complessivo di 8.100,00 euro. Il premio corrisposto al vincitore del concorso è considerato come acconto sull'onorario stimato per il progetto di fattibilità, stimato in 220.415,18 euro

Avviso | Disciplinare

 

 

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: