Sevenoaks Nature & Wellbeing Centre. Un nuovo centro turistico nella riserva naturale di Sevenoaks

concorso internazionale di progettazione in due gradi

Consegna 1a fase entro il 5 dicembre 2017

Si rivolge ai progettisti di tutto il mondo il concorso Sevenoaks Nature & Wellbeing Centre, organizzato da RIBA Competitions per conto del Kent Wildlife Trust, finalizzato alla realizzazione di un nuovo centro di informazioni per il Kent Wildlife Trust, con la missione di diffondere e favorire la conoscenza di natura, salute e benessere.

Il Nature and Wellbeing Centre sarà la porta d'ingresso alla riserva naturale di Sevenoaks, un luogo da scoprire, imparare, ricercare, essere attivi, essere in contatto, collegarsi, dare ed esplorare.

La struttura dovrà inoltre incentivare i visitatori a esplorare la più ampia zona di Darent Valley insieme ad altre attrazioni del patrimonio locale. La riserva naturale di Sevenoaks venne istituita tra gli anni '50 e '60 e attualmente è un sito di interesse speciale unico nel suo genere sia per le attività già in corso come i punti di osservazione per gli uccelli, che per la possibilità di entrare in contatto con la fauna selvatica più in generale. Caratteristica dell'area anche il suo grande potenziale che, attraverso un buon progetto consapevole potrà essere veicolo di valori e messaggi, favorendo l'educazione alla natura e all'ambiente tenendo conto della fauna selvatica e l'educazione ambientale.

Fonte: ribacompetition.com | Sevenoaks Reserve © H.W. Atkins

Il nuovo Nature and Wellbeing Centre e le relative infrastrutture potranno essere collocati ovunque all'interno della zona contrassegnata in rosso sulla mappa;  sono previsti programmi per creare una serie di "isole" all'interno del West Lake della riserva per garantire luoghi per la nidificazione degli uccelli e i luoghi di vedetta della fauna selvatica sulla riserva. 

Il progetto, sia la parte costruita che quella paesaggistica, dovrà favorire l'apprendimento e la curiosità verso l'ambiente circostante. Sarà rilevante la capacità di inserire all'interno del centro strutture in grado di ospitare anche il paesaggio e la fauna selvatica presente nel sito. Il nuovo centro mira infatti a diventare il punto di connessione tra visitatori e natura, con particolare attenzione per il benessere dei visitatori e di chi vi lavora.

L'edificio dovrà essere:

  • gradevole alla vista e ben inserito nell'ambiente della riserva, funzionale e durevole nel tempo.
  • punto di riferimento visivo all'ingresso della riserva
  • molto luminoso. Sarà infatti molto rilevante l'utilizzo della luce naturale, dello spazio all'aperto e il collegamento con la riserva e con i suoi laghi.
  • accogliente per i visitatori che si apprestano a visitare la riserva

Materiali e metodi di costruzione

Dovranno essere selezionati materiali capaci di garantire gli aspetti della sostenibilità e allo stesso tempo bellezza estetica, oggetto di giudizio da parte della giuria. Le proposte per gli edifici ausiliari e le strutture complementari dovranno seguire il gusto estetico, materiali e metodi di costruzione dell'edificio principale.

Sostenibilità

L'edificio dovrebbe mirare ad essere un esempio di sostenibilità sia nella costruzione che nell'uso. Dove possibile dovranno essere utilizzate tecnologie sostenibili riguardo fonti di alimentazione, filtrazione dell'acqua fredda, isolamento, riscaldamento, illuminazione.
È auspicabile la produzione di energia elettrica in loco. L'edificio dovrà essere adeguatamente sostenibile sia in termini ambientali che finanziari, i progetti dovranno cercare di ridurre al minimo i costi operativi dell'edificio in uso (incluse le risorse del personale). L'edificio dovrà avere un'impronta di carbonio minima.
I candidati dovranno dimostrare nel computo la quota del bilancio destinata al raggiungimento delle misure di cui sopra.

Accessibilità

L'edificio dovrà essere ampiamente accessibile a tutti, rispettando i requisiti della legge del 2010 in ogni suo aspetto. Inoltre dimostrare capacità innovativa nell'affrontare i problemi di accesso per una vasta gamma di persone con disabilità.

Altri requisiti e obiettivi del progetto 

Il nuovo Centro dovrà essere:

  • un punto centrale per impegnare persone e comunità locali in un programma di tutela guidato da volontari che utilizzerà competenze locali e figure del settore in un impegno sostenibile diffuso finalizzato alla valorizzazione della natura;
  • esempio della zona nell'educazione, pensando ad iniziative di apprendimento all'aria aperta divertenti e stimolanti per bambini, giovani e gli adulti.
  • luogo aperto all'innovazione, la creatività e all'impegno di partnership e collaborazioni.

Il Centro rivelerà inoltre le storie passate attorno al tema della tutela, la gestione degli habitat e focalizzerà l'attenzione sulle visioni per il futuro, dal generale al particolare, dal singolo esemplare all'ecosistema più grande incentrandosi inoltre sul ruolo e la connessione all'interno di questo. Tra gli obiettivi anche il coinvolgimento delle imprese locali nell'operazione e nello sviluppo del centro attraverso opportunità di avvio di imprese assistite, collaborazioni con artisti locali, professionisti, terapeuti, fornendo una piattaforma per i prodotti e le attività locali.

Saranno previste inoltre visite didattiche (dai bambini scolastici agli allievi della terza età) che sostengono l'educazione nel patrimonio e nell'ecologia; il pubblico visitatore, turismo locale e famiglie. 

Calendario prima fase

- 10 novembre 2017 sopralluogo (obbligatoria la prenotazione)
- 14 novembre 2017 scadenza invio quesiti
- 21 novembre 2017 risposta ai quesiti
- 5 dicembre 2017 scadenza upload progetti

Premi

Nella prima fase di concorso i progettisti (da soli o in team) dovranno presentare i progetti in forma anonima, solo in formato digitale. Saranno selezione quattro proposte che verranno sviluppate nella seconda fase. Ogni progettista selezionato otterrà un rimborso di £ 3.000 + IVA.

Sito ufficiale del concorso www.ribacompetitions.com/sevenoaks/

pubblicato in data: