Architettura di Parole. Testi inediti sul patrimonio costruito da premiare

concorso di scrittura - OAPPC Provincia di Arezzo

pubblicato il:

Consegna entro il 30 giugno 2019

Prende il via la prima edizione del concorso nazionale di scrittura "Architettura di Parole" indetto dall'Ordine degli Architetti della Provincia di Arezzo su proposta e con la collaborazione della Commissione Cultura.

Il concorso fa riferimento al titolo di un'opera di Carlo Mollino e trae ispirazione dalla multidisciplinarità dell'architetto torinese per sfidare i partecipanti a immaginare interpretazioni possibili dell'architettura attraverso lo strumento della narrazione testuale.

Definire un'opera architettonica con le parole è un obiettivo stimolante e non casuale, gli organizzatori intendono infatti puntare i riflettori sull'architettura, sia essa storica, moderna o contemporanea, in un contesto libero da preconcetti e sovrastrutture, per restituire nuovo vigore al rapporto che lega mondo delle costruzioni e scrittura.

Ai testi potranno essere affiancate (e, se presenti, saranno oggetto di valutazione) opere grafiche e/o fotografiche.

Partecipazione

L'iscrizione al concorso è gratuita, saranno ammesse a partecipare le prime 100 opere pervenute.

L'opera presentata, inedita, autobiografica e non romanzata, può contenere, testimonianze, fatti, reportage ed esperienze di viaggio.

Giuria

  • Prof.ssa Natalia Cangi | Direttrice organizzativa Fondazione Archivio Diaristico Nazionale
  • Arch. Prof. Fabrizio Franco Vittorio Arrigoni | Professore di Progettazione Architettonica presso la Facoltà di Architettura di Firenze
  • Dott. Carlo Bartoli | Presidente Ordine dei Giornalisti della Toscana
  • Gianni Brunacci | Scrittore, giornalista e fotografo
  • Arch. Antonella Giorgeschi | Presidente dell'Ordine degli Architetti P.P.C. di Arezzo.

Premi

Le prime dieci opere selezionate entreranno a far parte della Fondazione Archivio Diaristico Nazionale.
Le tre opere che verranno valutate come le migliori dalla Giuria del premio, avranno i seguenti ulteriori riconoscimenti:

  • primo classificato: pacchina da scrivere "Valentina" (prodotta da Olivetti nel 1968 su progetto di Ettore Sottsass) e targa ricordo.
  • secondo classificato: buono acquisto libri da € 200* e targa ricordo.
  • terzo classificato: E-reader e targa ricordo.

BandoLocandina

Maggiori informazioni:
www.architettiarezzo.it