Milano in Crescita. Nuovo complesso scolastico su via Scialoia

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

Consegna 1a fase entro il 4 settembre 2019

Edifici partecipati, funzionali sicuri e belli, concepiti e vissuti come spazi di relazione accoglienti e aperti al territorio. Il Comune di Milano così immagina la scuola del futuro e avvia il processo di rinnovamento del proprio patrimonio scolastico promuovendo un concorso internazionale di progettazione. Primo obiettivo, selezionare la migliore proposta per la nuova scuola che sorgerà sull'area di via Scialoia/via Trevi.

Il concorso si sviluppa su due ambiti distinti, destinati a ospitare da una parte il nuovo complesso scolastico, dall'altra l'ampliamento del giardino pubblico di via Pellegrino Rossi in seguito alla demolizione dell'omonima scuola dell'infanzia. Il tema urbano assume un ruolo fondamentale, inteso come azione di ricucitura del tessuto urbano in un sistema che connetta i due ambiti andando a formare una rinnovata ossatura pubblica del quartiere.

L'obiettivo è quello di trasformare l'area in un luogo identitario e aggregativo aperto agli abitanti, con la finalità di ampliare le opportunità e occasioni di uso degli spazi pubblici, e, conseguentemente, aumentare anche il senso di sicurezza di chi vive quegli spazi. A tale scopo è necessario dotare il nuovo polo scolastico di idonei spazi di relazione sociale sia interni che all'aperto, quali auditorium, palestra, biblioteca, spazi di formazione e informazione, aree per il gioco e per lo sport: spazi che favoriscano l'accesso alla cultura e allo sport da parte di tutta la comunità, invogliata a esplorare, utilizzare e quindi frequentare nelle varie ore della giornata i nuovi spazi messi a disposizione del quartiere dall'Amministrazione Comunale.

Il costo massimo complessivo dell'intervento fissato nell'importo di € 49.000.000,00 IVA inclusa. La quota relativa ai lavori è definita pari a 36.600.000,00 euro (IVA esclusa), compresi gli oneri esterni per la sicurezza pari a 500.000,00 euro (IVA esclusa).

Il concorso, aperto agli architetti e agli ingegneri iscritti nei rispettivi Ordini professionali o nei Registri professionali dei paesi di appartenenza, abilitati all'esercizio della professione, è articolato in due gradi.

Il primo grado, in forma anonima, è finalizzato a selezionare le 10 (dieci) migliori proposte progettuali da ammettere al secondo grado. La scelta delle proposte progettuali che saranno ammesse al secondo grado del concorso verrà svolta sulla base dei seguenti criteri di valutazione:

  • Qualità del progetto in relazione alla funzionalità dell'organizzazione degli spazi e dell'inserimento dell'edificio nel contesto (max 70 punti)
  • Qualità della proposta dal punto di vista delle scelte progettuali inerenti la fattibilità tecnico gestionale in relazione agli aspetti manutentivi e la sostenibilità ambientale ed energetica (max 30 punti)

Premi

- al vincitore € 70.000,00
- al secondo classificato € 16.000,00
- al terzo classificato € 12.000,00
- ai successivi 7 concorrenti € 6.000,00 ciascuno

importi con IVA e oneri previdenziali compresi

Tutta la documentazione del concorso su
www.scuolascialoia.concorrimi.it

pubblicato in data: