Porta Barete Rinasce. A L'Aquila progetti di riqualificazione della porta di accesso orientale della città

concorso di progettazione - 2 fasi

Consegna 1 fase entro il 7 febbraio 2020

Il Comune dell'Aquila bandisce un concorso internazionale di progettazione per la riqualificazione urbana dell'area di Porta Barete.

Il bando rientra nel programma di recupero urbano di attuazione dei "progetti strategici" previsti dal Piano di Ricostruzione sull'area Santa Croce, quest'ultima estesa alla zona di Porta Barete a seguito di nuovi ritrovamenti archeologici.

L'area di progetto si trova alla confluenza tra un'importante via e le mura cittadine, per poi prolungarsi e rientrare in parte all'interno della cinta muraria, in parte no, ma in profonda interazione con la zona storica sotto il profilo morfologico, funzionale ed ambientale. Recuperarla significa ridare senso a quella che era una delle parti più caratteristiche della città storica. 

Si tratta infatti della principale via d'accesso di ponente della città, un nodo centrale della viabilità aquilana, in cui si trovano diverse preesistenze monumentali di grande interesse storico.

Il concorso prevede la valorizzazione dell'area dei ritrovamenti archeologici e una serie di interventi volti a valorizzare la chiesa di Santa Croce (dagli accessi al sagrato, alle aree circostanti, alle connessioni pedonali).

In quest'ottica le ipotesi di lavoro dovranno concentrarsi sui seguenti punti:

  • Ridefinizione dell'immagine della città dell'Aquila tramite il recupero del tradizionale rapporto tra cinta muraria e aree circostanti;
  • Definizione di un anello di verde pubblico attrezzato (risalite, belvedere, modeste strutture di servizio, ecc..), che segue e sottolinea l'andamento delle mura valorizzandole, ciò permetterebbe anche una riqualificazione immediata dell'annessa periferia;
  • Vocazione a destinazione pubblica delle aree a ridosso delle mura da integrare con una viabilità pedonale che si sviluppa lungo l'intero perimetro della cerchia muraria cittadina;
  • Una serie di parcheggi di supporto al sistema viabilistico.

Il costo massimo dell'intervento da realizzare è fissato nell'importo di € 10.000.000,00 IVA inclusa.
Importo massimo per le opere € 4.343.957,50 IVA esclusa.

La procedura concorsuale è in due fasi:

  • la prima fase, in forma anonima, finalizzata a selezionare le 5 migliori proposte progettuali da ammettere alla successiva fase; 
  • la seconda fase, anch'essa in forma anonima, finalizzata ad individuare la migliore proposta progettuale tra quelle selezionate nella prima fase.

Premi

  • 1° premio: € 72 486,54
  • 2° premio: € 13 956,80
  • Ciascuno dei successivi 3 concorrenti riceverà un rimborso spese di € 5.646,16

Bando

Documentazione completa

pubblicato in data: