Italia in mostra. Progetti espositivi per presentare all'estero la cultura del nostro paese

concorso di idee

Consegna entro il 28 febbraio 2020

È stato pubblicato il bando "Italia in mostra", la prima edizione di un concorso di idee volto a selezionare 2 progetti di mostre dedicate alla valorizzazione del patrimonio culturale italiano che verranno presentati all'estero presso la rete degli Istituti Italiani di Cultura.

Il concorso, indetto dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) - Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese, in collaborazione con RO.ME - Museum Exhibition, s'inscrive nel piano di promozione integrata dell'Italia "VivereALLitaliana" ed intende favorire e promuovere la creazione di progetti inediti di mostre sulla cultura ed il patrimonio italiano nella sua accezione più ampia.

Il concorso infatti è articolato in due distinte sezioni:

  • Sezione A: progetto inedito di mostra legato alla valorizzazione di uno o più aspetti del patrimonio materiale culturale italiano, nell'ambito delle tradizionali arti visive e dell'architettura (arti figurative, scultura, fotografia, pittura, ceramica, etc.).
  • Sezione B: progetto inedito di mostra legato alla valorizzazione della cultura immateriale dell'Italia e al c.d. "genio" italiano, con riferimento alla storia, alla lingua, alle innovazioni, alla scienza, alla tecnologia, al Made in Italy, al cinema fino alla gastronomia e alle tradizioni popolari.

Il progetto deve prevedere un budget di produzione che non superiore ai 35.000 euro (IVA esclusa).

Partecipazione

Potranno partecipare al bando soggetti singoli o associati quali musei, enti pubblici e privati senza scopo di lucro, istituti universitari, fondazioni, imprese ed associazioni di imprese (incluse le imprese cooperative), nonché comitati formalmente costituiti e associazioni culturali non profit.

Premi

Ai vincitori di ciascuna sezione sarà riconosciuto un premio pari a 10.000 euro.

I due progetti di mostre selezionati saranno realizzati e inseriti in un programma di circuitazione che toccherà più tappe presso la Rete degli Istituti Italiani di Cultura, a partire dal 2021.

Bando

Documentazione completa

pubblicato in data: