Mirandola, partito il concorso internazionale che avvia il restauro della Chiesa di S. Francesco

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

Consegna 1^ fase entro il 21 febbraio 2020

Il segretariato regionale del ministero per i Beni e le attività culturali per l'Emilia-Romagna ha bandito un concorso internazionale di progettazione, con procedura aperta, per acquisire il progetto di fattibilità per il restauro, con reintegrazione architettonica e rifunzionalizzazione, della chiesa di S. Francesco d'Assisi a Mirandola, in provincia di Modena, gravemente danneggiato dal terremoto dell'Emilia del 2012.

Importo massimo per le opere è stimato in 5.180.000 euro 

aggiornamento 5 marzo 2020
La procedura è stata revocata con decreto del segretario regionale n. 9 del 5.3.2020.

KrovatarGERO [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Il concorso è articolato in due fasi. Nel primo grado si prevede solo un concorso di idee. Nel secondo grado si richiede lo sviluppo delle 5 proposte più idonee selezionate nel primo grado, fino al raggiungimento di un livello pari a quello del progetto di fattibilità. Fra gli elaborati presentati verrà scelto il progetto vincitore, che dovrà essere dotato dall'autore, nei successivi 60 giorni, di tutte le caratteristiche previste dalla legge per il livello del progetto di fattibilità tecnica ed economica.

Criteri di valutazione

I criteri di valutazione restano centrati sul delicato equilibrio fra gli interventi di reintegrazione e la conservazione e valorizzazione della preesistenza. I temi centrali in entrambi i gradi di concorso sono:

  • la soluzione architettonica per la reintegrazione delle volte e altre componenti strutturali, 
  • la qualità figurativa della proposta per la nuova torre campanaria, 
  • l'impatto delle soluzioni di copertura sui resti del monumento e sul contesto urbano, 
  • i criteri di accostamento dei nuovi inserimenti alla costruzione antica e relative modalità di raccordo costruttivo e semantico, 
  • le soluzioni per la reintegrazione delle superfici decorate della chiesa, 
  • le idee sulla sistemazione dei nuovi arredi liturgici e funzionali della chiesa.

Premi

Il vincitore sarà premiato con l'incarico di sviluppo del progetto di fattibilità, il cui corrispettivo è stimato in 45.000,00 euro. Gli altri 4 selezionati al secondo grado del concorso riceveranno, a titolo di rimborso spese, un contributo di 8.000 euro ciascuno. La commissione potrà disporre di un ulteriore importo di 3.600 euro per eventuali riconoscimenti ad altri concorrenti quali attestati di merito.

Avviso [gazzetta ufficiale europea]

pubblicato in data: