Go Borderless! Una piazza transalpina comune per Gorizia e Nova Gorica

concorso internazionale di idee

Consegna entro il 22 giugno 2020

EGTC Gorizia -  gruppo europeo di cooperazione territoriale - in collaborazione con le municipalità di Gorizia e Nova Gorica (Slovenia), ha organizzato un concorso di idee per individuare una soluzione progettuale di rigenerazione urbana dell'area antistante la stazione ferroviaria (ora divisa a metà dal confine di stato) con la definizione di una nuova piazza e del polo transculturale EPICenter, la Piattaforma Europea per l'Interpretazione del XX secolo.

Al termine della seconda guerra mondiale il territorio della città di Gorizia fu ripartito tra l'Italia e l'ex Jugoslavia, l'abitato di Gorizia rimase italiano, mentre i quartieri periferici e l'area dalla stazione ferroviaria furono annessi  alla Repubblica Federale Popolare di Jugoslavia, oggi Repubblica di Slovenia. Nel 1947 iniziarono i lavori di  costruzione di Nova Gorica, una nuova città funzionalista moderna a nord della stazione ferroviaria. Con la creazione del nuovo confine di Stato, ai margini di entrambe le città, si sono formate ampie "zone cuscinetto", impedendo di fatto il contatto diretto tra le due città e facendole sviluppare in modo autonomo.

Con la dichiarazione di indipendenza e l'entrata in Europa della Slovenia, Nova Gorica e Gorizia hanno visto aprirsi nuove opportunità per integrare le due città in una struttura urbana uniforme.

Dopo una serie di azioni comuni, nel 2019 le due Amministrazioni si sono poste anche l'obiettivo di diventare nel 2025 la capitale europea della cultura transfrontaliera e hanno deciso di preparare un programma congiunto sia per promuovere e rafforzare le risorse di quest'area transfrontaliera unica nel suo genere, sia per diventare un luogo di interesse pubblico europeo, alla ricerca di tradizione e modernità, originalità e visibilità.

Il concorso rientra tra le iniziative che contribuiranno a unire una città un tempo divisa da un confine che non esiste più come barriera fisica nell'attuale Unione Europea. I promotori, oltre a individuare la proposta più adatta per la progettazione della "piazza d'Europa / piazza Transalpina" e la più idonea soluzione architettonica di un EPICentro, desiderano acquisire proposte concettuali per il rimodellamento della più ampia area urbana oltre il confine, da Solkan / Salcano a Rožna dolina / Casa Rossa.

Il concorso è aperto agli architetti di tutto il mondo e a tutte le persone giuridiche autorizzate all'esercizio della professione secondo le seguenti modalità le norme dei Paesi dell'Unione Europea, in conformità alla Direttiva UE 55/2013.

Giuria

Roger RIEWE (Graz, Austria) / Saša RANDIĆ (Zagreb, Croatia) / Helle JUUL (København, Denmark) / Polona FILIPIČ (Nova Gorica, Slovenia) / Giovanni FRAZIANO (Gorizia, Italy) / Substitute members: Vojko PAVČIČ (Maribor, Slovenia) / Nathalie ROZENCWAJG (London, United Kingdom)

Premi

- al 1° classificato 25.000 euro
- al 2° classificato 15.000 euro
- al 3° classificato 8.000 euro

Bando e documentazione euro-go.eu

pubblicato in data: